sabato 30 giugno 2018

A Rudy Michelini e Michele Perna la 1^ Coppa Ville Lucchesi

L’equipaggio lucchese, all’esordio sulla Porsche, si aggiudica la vittoria assoluta della prima edizione della gara promossa da Automobile Club Lucca con Aci Sport e il gruppo Eventi & Motori.

Montecarlo (LU), 30 giugno 2018 – È il lucchese Rudy Michelini, con Michele Perna alle note, ad aggiudicarsi la prima edizione della Coppa Ville Lucchesi e il Trofeo U-Boat Italo Fontana. Un esordio assoluto per lui alla guida di un’auto storica, risultato doppiamente emozionante perché consacrato sulle strade della Prima Coppa Ville Lucchesi, appuntamento promosso da Automobile Club Lucca, insieme con Aci Sport e con Eventi & Motori, che ha interessato, nel fine settimana, i paesaggi delle colline lucchesi, da Villa Basilica a Montecarlo, da Gragnano a Aquilea, passando per le Pizzorne.
«Passione sportiva, amore per il territorio e grande soddisfazione per questa prima edizione della Coppa – commentano Luca Gelli Luca Sangiorgio, rispettivamente presidente e direttore dell’Automobile Club di Lucca – sono i tre elementi che ci spingeranno a fare ancora meglio in vista della seconda edizione. Abbiamo ricevuto numerosi apprezzamenti da parte dei partecipanti e questo ci motiva a dare ancora di più per il prossimo anno. Anche il pubblico ha risposto con entusiasmo e partecipazione, così come le amministrazioni comunali e le realtà commerciali, associative e di volontariato del territorio che si sono messe a disposizione per rendere unico questo evento, sicuramente tra i più belli della provincia».
Al volante della Porsche 911 SC, il pilota locale ha concretizzato al meglio una condotta di gara che lo ha visto insediare le alte sfere della classifica assoluta fin dal primo giro di prove speciali, quando al comando vi era la Porsche 911 RSR di Alberto Salvini, uscito di scena nel corso della quarta prova speciale “Gragnano”, a seguito di una toccata posteriore che ha compromesso lo pneumatico destro della vettura portata in gara dal campione in carica nel contesto nazionale riservato alle auto storiche.
Una variabile che ha lasciato campo libero a Rudy Michelini, che ha vinto con un margine di vantaggio finale quantificato in venti secondi sulla Porsche 911 SC di Gianmarco Marcori e Barbara Neri, vincitori nel 3° Raggruppamento. Un secondo posto di grandi contenuti, quello del pilota di Santa Croce sull’Arno, al centro di una prestazione indirizzata, nella fase di avvio, all’ottimizzazione del setup della vettura in vista del prossimo appuntamento tricolore. Prerogative mutate nella seconda parte di gara, con il driver pisano al centro di un acceso confronto con il leader Rudy Michelini fino alla conclusione della gara, nel centro storico di Montecarlo.
Terzo miglior riscontro assoluta per Riccardo De Bellis, con Andrea Sarti. Sul sedile della Porsche 911 RSR, il pilota lucchese ha saputo reagire a un problema alla frizione costato, a seguito di un ritardo al controllo orario, quaranta secondi di penalità. Una difficoltà risolta nelle operazioni di assistenza, che non ha comunque impedito a De Bellis di salire sul podio finale.
Quarto miglior riscontro assoluto per Alessandro Ghezzi e Agostino Benenti, vincitore di 2° Raggruppamento su Porsche 911 RSR, al centro di una performance che li ha visti precedere Mauro Lenci e Ronny Celli, con il pilota lucchese tornato dopo ben tredici anni al volante della Peugeot 205 GTI 1.9 e limitato, nel corso della prima parte di gara, da problemi di natura elettronica. Nel primo raggruppamento, invece, protagonisti sono stati Luigi Capsoni e Diego Pontin in gara su Alpine A110.

Classifiche complete su www.coppavillelucchesi.it

Nelle foto (free copyright Simonelli): Michelini-Perna in gara.

mercoledì 27 giugno 2018

La 1^ Coppa Ville Lucchesi accende i motori

Grande fermento intorno all’evento promosso da Automobile Club Lucca e dedicato alla auto storiche, in scena nel fine settimana. Tra i partecipanti, confermata la presenza di Alberto Salvini, Campione Italiano Rally Auto Storiche 2017.

Lucca, 27 giugno 2018 – È finita l’attesa: la Coppa Ville Lucchesi, evento promosso dall'Automobile Club Lucca insieme con Aci Sport ed Eventi&Motori, accende i motori della prima edizione, che per venerdì 29 e sabato 30 richiamerà il grande pubblico degli appassionati e un buon numero di iscritti, circa una trentina per il rally storico, sulle strade delle colline lucchesi. Una gara sentita e molto attesa, con la cerimonia di apertura in programma nel centro storico di Montecarlo, arricchita anche dai quattro trofei in palio: oltre a quello riservato al vincitore assoluto, Trofeo U-Boat Italo Fontana, l'organizzazione ha previsto il Trofeo MilleeSei Freem Racing (per le auto 1301-1600 di cilindrata), Trofeo MilleeTre Yokohama (per le auto fino a 1300 di cilindrata) e il Trofeo “Le due stelle” (per le auto 1601-2000 di cilindrata).
Agonismo e spettacolarità garantiti da tre diversi format di gara – Rally Storico, Regolarità a Media e All Stars –, proiettati sui chilometri delle tre prove speciali: Gragnano, Pizzorne e Aquilea, ripetute per tre volte fino al raggiungimento di settanta chilometri cronometrati.

GLI ISCRITTI
È un elenco iscritti di grandi contenuti qualitativi, quello espresso dalla prima edizione della Coppa Ville Lucchesi. A ricoprire una posizione di rilievo nella classifica assoluta sarà il vincitore del Campionato Italiano Auto Storiche Alberto Salvini, che parteciperà dai sedili della Porsche 911 RSR. Al volante della vettura di Stoccarda troveremo anche Riccardo De Bellis, esponente di rilievo, impegnato, nella corrente stagione, sui tracciati del campionato 911 Race Cup. Per il pilota lucchese l’obiettivo è puntare al podio assoluto della classifica generale, forte anche di un feeling con la macchina, ormai consolidato nei precedenti appuntamenti dedicati alle auto storiche. Molti, inoltre, i protagonisti habitué del confronto moderno, richiamati dall’elevato appeal della gara e desiderosi di cimentarsi su prove speciali di grande prestigio a bordo di auto che hanno segnato un'epoca rallistica importante. È il caso di Rudy Michelini, pilota che si sta ritagliando un ruolo di primo piano nel Campionato Italiano Rally e che, tra i chilometri della Coppa Ville Lucchesi, sarà per la prima volta in carriera al volante della Porsche 911. Grande attesa anche per Alessandro Ghezzi, Beniamino Lo Presti e Gianmarco Marcori, tutti su Porsche 911 SC e di “Freddy”, al via su un esemplare di Lancia Delta HF Integrale. Ritorno al passato per il lucchese Mauro Lenci, campione toscano nel 2017, che correrà con la  sua Peugeot 205 GTI, la stessa con cui vinse la Coppa Città di Lucca nel 1987, alla  ricerca del podio assoluto. Stesse prerogative per il campione del TRZ 2017 Zona 3 Piergiorgio Barsanti, atteso al volante di una Ford Escort RS 2.0.
Saranno sicuramente garanti di spettacolarità i passaggi della BMW M3 di Brunero Guarducci e della Renault R5 Alpine di Adelchi Gasperetti lungo i tornanti delle prove speciali, in grado di rievocare, nel migliore dei modi, il celebre Rally dello Zoccolo.  Elenco iscritti completo qui: www.coppavillelucchesi.it/documenti-pdf/iscritti-rally-storico.pdf


IL PROGRAMMA DI GARA
Il pomeriggio di venerdì 29 giugno vedrà gli equipaggi partecipanti interessati dalle operazioni di verifica sportiva e tecnica, in programma al Polo Tecnologico di Capannori, a Segromigno in Monte.
Procedure che anticiperanno la cerimonia di partenza, prevista alle 19.31 dal centro storico di Montecarlo.
L’indomani, sabato 30 giugno, spazio all’agonismo con la disputa delle sette prove speciali in programma. Un palcoscenico di elevato contenuto tecnico impreziosito dalla possibilità di poter ammirare le vetture partecipanti in contesti di assoluta bellezza, grazie anche al riordinamento previsto nel contesto di Villa Reale, a Marlia, e al controllo a timbro a Villa Torrigiani, a Camigliano, quando a dividere i protagonisti dall’arrivo saranno esclusivamente i 12,21 km della prova speciale “Pizzorne”.
Il Parco assistenza, teatro delle operazioni tecniche sulle vetture, sarà a Capannori, in via della Piscina, a disposizione dei partecipanti dalle 10 alle 16 di sabato 30. Alle 18.31, invece, riflettori ancora puntati sul centro storico di Montecarlo per la cerimonia di arrivo, contesto che decreterà l’assegnazione della vittoria agli equipaggi protagonisti nei tre format di gara previsti.

La Prima Coppa Ville Lucchesi è appuntamento valido ai fini della classifica riservata alle auto storiche del Premio Rally Automobile Club Lucca, kermesse interessata da un autentico record di adesioni e promossa dal sodalizio automobilistico di via Catalani.



Nella foto: un'immagine d'archivio del Rally dello Zoccolo e la specifica delle prove speciali in programma.

Link video alle prove speciali in programma:

Coppa Ville Lucchesi - Prova speciale 1: Petrognano

Coppa Ville Lucchesi - Prova speciale 2: Pizzorne

Coppa Ville Lucchesi - Prova speciale 3: Aquilea
https://youtu.be/4BXcD4cKzso



1^ Coppa Ville Lucchesi – Ufficio Stampa

lunedì 25 giugno 2018

Leopoldo Maestrini sul podio del Rally Alta Val di Cecina


Il pilota di Scarlino, costantemente a ridosso del vertice assoluto, costretto a retrocedere in terza piazza a causa di un problema meccanico manifestatosi nel corso dell’ultima prova speciale.




Scarlino (GR) – 25 giugno 2018


E’ una terza posizione assoluta di grandi contenuti, quella conquistata da Leopoldo Maestrini sulle strade del Rally Alta Val di Cecina, appuntamento di Campionato Regionale andato in scena A Castelnuovo Val di Cecina nel fine settimana.
Al volante della Skoda Fabia R5 messa a disposizione dal team P.A. Racing, assistito alle note da Daniele Michi, il pilota di Scarlino si è posizionato stabilmente in seconda posizione assoluta facendo leva su una condotta aggressiva messa in atto nella fase finale del primo giorno di gara.

Una performance altamente convincente che ha assecondato il portacolori della scuderia PSG Rally, al via dell’appuntamento regionale con l’intento di preparare al meglio il prossimo impegno di Campionato Italiano Rally, il Rally di Roma Capitale.
A tradire il driver grossetano e ridimensionare quello che sarebbe stato il miglior risultato conseguito in carriera è stato un problema meccanico occorso sui chilometri della prova speciale conclusiva. Un particolare che ha attardato Leopoldo Maestrini di diciotto secondi facendolo retrocedere di una posizione ma non precludendo l’arrivo su un podio di alto contenuto qualitativo.



“Sì, un po’ di rammarico c’è per  ciò che è successo nell’ultima prova, quando la seconda posizione sembrava ormai consolidata – il commento di Leopoldo Maestrini – l’obiettivo era comunque quello di macinare chilometri cercando di vedere concretizzato tutto il lavoro svolto fino ad ora e di questo credo che possiamo ritenerci soddisfatti. Dal punto di vista qualitativo, credo che il confronto abbia espresso dall’inizio alla fine un ritmo altissimo”.


Nella foto (Free copyright Thomas Simonelli): Leopoldo Maestrini in gara ed all’arrivo.


UFFICIO STAMPA – LEOPOLDO MAESTRINI

venerdì 22 giugno 2018

All'insegna di tecnica e tradizione le prove speciali della 1^ Coppa Ville Lucchesi

Le caratteristiche delle prove speciali in programma descritte da Giacomo Ciucci, copilota vincitore del Campionato Italiano Rally Terra 2017.



Lucca, 22 giugno 2018 -  E’ in via di esaurimento il “countdown” che sta separando equipaggi ed appassionati dall’accensione dei motori della 1^ Coppa Ville Lucchesi, evento dedicato alle auto storiche promosso da Automobile Club Lucca in concerto con l’associazione Eventi & Motori ed in programma sulle strade delle colline lucchesi nei giorni 29 e 30 giugno.
Gragnano, Aquilea e Pizzorne: settanta chilometri di agonismo, tecnica e tradizione. Queste le prove speciali offerte al “plateau” di equipaggi partecipanti ed appassionati, descritti dettagliatamente da Giacomo Ciucci, copilota vincitore del Campionato Italiano Rally Terra 2017 ma, già in passato, campione nel contesto tricolore riservato alle “strade bianche”. Una disamina dalla quale emerge un vero e proprio valore aggiunto per la gara, articolata nel triplice format di Rally Auto StoricheRegolarità a Media ed “All Stars”.


PS 1-4 "GRAGNANO" km 8.06
Prova storica delle prime edizioni del Rally dello Zoccolo, assente dal panorama motosportivo da quasi venticinque anni ma ancora tanto amata dai rallisti lucchesi; una di quelle prove che ha fatto innamorare di questo sport generazioni di appassionati.
Partendo in prossimità della località Borgonuovo, i piloti inaugureranno il loro “Coppa Ville Lucchesi” affrontando la prova speciale verso Gragnano "alto", con un primo approccio agonistico contraddistinto da una salita “guidata” di circa due chilometri. Dopo una breve discesa, caratterizzata da due tornanti, le vetture proseguiranno verso Tofori attraverso un tratto veloce e molto tecnico. Caratteristiche che  accompagneranno gli equipaggi fino al famoso bivio della Fattoria Maionchi, reso oramai celebre dalle decine di foto della “strettoia”, attraversata negli anni ’80 ma documentata fino ai giorni nostri. Rispetto al passato, i protagonisti proseguiranno svoltando a destra verso Tofori, con una salita più lenta e “guidata”.  Lì saranno chiamati ad affrontare tre tornanti consecutivi e di alto contenuto tecnico: uno dei “punti” che richiameranno una nutrita presenza di appassionati. Arrivando a Tofori, lo spartitraffico situato in prossimità del bivio per Petrognano offrirà al plateau di partecipanti una chicane "naturale".  Da quella posizione i concorrenti saranno chiamati ad affrontare un chilometraggio pianeggiante che alternerà tratti veloci e lenti, con questi ultimi caratterizzati da curve più “chiuse”. L’ultimo chilometro manderà in archivio la prova speciale con una discesa impreziosita da tre tornanti, garanti di assoluta spettacolarità.

PS 2-5-7 "PIZZORNE" km 12.21
Una delle prove che hanno da sempre caratterizzato il Rally “Coppa Città di Lucca”. Nella versione adottata dalla “Coppa Ville Lucchesi” verrà percorsa in senso inverso, marcia riproposta dopo quindici anni e che offrirà ai conduttori un nuovo scenario.
La partenza è ubicata nei pressi dell'abitato di Villa Basilica, con una salita “mista” di circa  cinque chilometri che alterna tratti “guidati” ad altri decisamente più veloci. L’aderenza all’asfalto è molto varia: particolare che rende la prova speciale molto tecnica. Il tratto prosegue verso l'altopiano delle Pizzorne con diversi cambi di direzione, interessanti anche dal punto di vista della spettacolarità: un chilometro e mezzo di sottobosco che, interrotto da una strada panoramica, attrarrà gli spettatori già nei giorni precedenti alla gara. Molto tecnico il prosieguo, con i cinque chilometri di discesa verso Matraia impreziositi da diversi tornanti e molti cambi di ritmo.
Sarà sicuramente la prova più importante ai fini della classifica: non è solo la più lunga ma è l'unica che prevede ben tre passaggi.

PS 3-6 "AQUILEA" km 8.45
Ultima prova del “giro”, ricca di spunti divertenti per piloti ed appassionati spettatori. Partendo dall'abitato di Ponte a Moriano si sale verso il paese di Aquilea, strada di carreggiata media ed a tratti più stretta; molto “guidata”, è sempre stata una delle più apprezzate del Rally Coppa Città di Lucca. Dopo aver affrontato lo spettacolare tornante nel centro abitato di Aquilea, si continua per Mastiano con un percorso molto tecnico. Una fase della “piesse” decisamente più veloce rispetto ai chilometri iniziali, dove la cura nella stesura delle note si rivelerà determinante. A seguire, i piloti saranno chiamati ad affrontare la fase di discesa passando dall’oramai celebre "tornante del cimitero": uno dei luoghi che hanno scritto pagine importanti del rallismo lucchese, sempre colmo di pubblico grazie alla semplice accessibilità. L’ultima parte di prova speciale è prevalentemente pianeggiante ma con un ritmo sicuramente più veloce rispetto al resto della prova. Una piccola “università dell’asfalto”, molto tecnica, a chiudere un trittico di prove di alto contenuto.

Nella foto: il copilota lucchese Giacomo Ciucci.


1^ Coppa Ville Lucchesi – Rally Storico

Ufficio Stampa

martedì 19 giugno 2018

Grandi partners per la 1^ Coppa Ville Lucchesi

Le iscrizioni resteranno aperte fino a lunedì 25 giugno. Info su: www.coppavillelucchesi.it

Lucca, 19 giugno 2018  – Cresce l’attesa fra appassionati e addetti ai lavori per la prima edizione del rally Coppa Ville Lucchesi, la corsa riservata alle auto storiche fortemente voluta dall’Automobile Club di Lucca, insieme con Aci Sport e l’associazione Eventi e Motori. Sarà una prima edizione costellata da grandi firme quella del29 e 30 giugno, che correrà sulle stesse strade che ospitarono il mitico Rally dello Zoccolo, nella cornice ideale delle colline lucchesi, da Montecarlo a Gragnano, da Aquilea fino alle Pizzorne.
Molti infatti i marchi di livello internazionale che hanno voluto essere presenti alla manifestazione e contribuire attivamente al successo di quella che non sarà solo una competizione motoristica sofferta e vissuta fino all’ultimo tratto di strada, ma anche una vera e propria mostra-museo itinerante che porterà nel suggestivo scenario delle colline e delle ville lucchesi gli esemplari che hanno fatto la storia del rally, a partire, per citarne due, dalla Lancia Stratos 037 e dall’Opel Gt.
Tre i trofei individuati che porteranno il nome di grandi partners: il primo, quello U-Boat Italo Fontana, dedicato al vincitore assoluto del rally storico; il secondo, ribattezzato Trofeo MilleeSei Freem Racing, riservato al primo, secondo e terzo classificato con auto tra 1301 cc e 1600 cc; il terzo, chiamato Trofeo MilleeTre Yokohama, per il primo, secondo e terzo classificato con auto fino a 1300 cc.
La prestigiosa casa di orologi di Gragnano, conosciuta a livello mondiale per lo stile iconico, la qualità, la ricercatezza e l'originalità e celebrata da innumerevoli star internazionali, metterà in palio, per il vincitore assoluto della gara, il modello a edizione limitata Chimera 46 carbonio/titano Da sempre appassionato di motori e orgoglioso portabandiera dei valori del “made in Tuscany”, il designer lucchese Italo Fontana non poteva mancare a questa manifestazione che porta valore e prestigio alla sua terra,  sua principale fonte di ispirazione.
Per i cosiddetti trofei delle piccole (MilleeSei e MilleeTre), invece, sono scesi in campo due importanti sponsor tecnici. Freem Racing per il MilleeSei, nota realtà produttrice di tute e altro materiale ignifugo dedicato agli sport motoristici, che premierà il primo classificato della categoria con una tuta su misura, il secondo con unkit sottotuta e il terzo con un paio di guanti, anch'essi ignifughi. E, ancora, l'importantissima partnership con Yokohama Motorsport, azienda leader nella produzione di pneumatici che per gli appassionati di motori non ha bisogno di presentazioni. Yokohama metterà a disposizione degli equipaggi che saliranno sul podio nella categoria MilleeTre quattro gomme per il primo e due gomme per il secondo e terzo classificato.

Infine ma non per importanza, un’altra storica azienda italiana ha scelto di associare il proprio nome a quello della Coppa Ville Lucchesi: si tratta di Noberasco, realtà leader per la produzione e distribuzione di frutta secca, che offrirà a tutti i partecipanti un omaggio con i propri prodotti.
Le iscrizioni alla gara resteranno aperte fino al 25 giugno ed è sufficiente andare sul sito www.coppavillelucchesi.it per scaricare il materiale necessario. Tre le specialità a cui sarà possibile iscriversi: storico, all-stars e regolarità a media; circa 70 i chilometri interessati e tre le prove speciali, Gragnano, Pizzorne e Aquilea, da ripetersi per due volte, compreso un ulteriore passaggio sul fondo delle Pizzorne. A questo punto, non resta che darsi appuntamento al 29 e 30 giugno sulle colline lucchesi per ammirare i “bolidi” che prenderanno parte alla kermesse.

Leopoldo Maestrini in "training" al Rally Alta Val di Cecina


Il pilota di Scarlino al “via” dell’appuntamento regionale al volante della Skoda Fabia R5, in preparazione alla seconda parte della programmazione stagionale, nel Campionato Italiano Rally.



Scarlino (GR) – 19 giugno 2018


Poco meno di ottanta chilometri di prove speciali, per confermare la positività espressa sul palcoscenico più ambito e prepararsi al meglio ad una seconda metà di stagione di alti contenuti. Leopoldo Maestrini sarà parte integrante del Rally Alta Val di Cecina, appuntamento di Campionato Regionale in scena a Castelnuovo Val di Cecina nel fine settimana. Al volante della Skoda Fabia R5, curata tecnicamente dal team P.A. Racing, il pilota grossetano si avvarrà dell’assistenza alle note di Daniele Michi per concretizzare al meglio l’occasione  offerta dal calendario agonistico, riducendo la pausa estiva in vista del prossimo appuntamento di Campionato Italiano Rally, il Rally di Roma Capitale, in programma a metà luglio.

Per il portacolori della scuderia PSG Rally l’opportunità di ben figurare sulle strade amiche. Un “teatro” che, attraverso i chilometri delle prove speciali “Sassopisano”, “Micciano” e “Montecastelli”, permetterà a Leopoldo Maestrini di misurarsi in un contesto già affrontato nella precedente edizione, traendo un primo bilancio sulla bontà dell’esperienza offerta dalla serie nazionale, affrontata per la prima volta in carriera.

“Ovviamente guarderemo alla classifica – il commento di Leopoldo Maestrini – al fine di vedere concretizzate le scelte che attueremo sulla Skoda Fabia. Il bilancio di questa prima parte di stagione è da considerarsi positivo, al netto di un Rallye Elba che ci ha penalizzato oltremodo, ma l’aver mancato per un soffio la top ten in tre occasioni su quattro disponibili credo che possa garantirci positività in vista del rush finale”.

Il Rally Alta Val di Cecina monopolizzerà l’attenzione del circus motoristico regionale nelle intere giornate di sabato e domenica, con la disputa di cinque speciali durante il primo giorno e con le restanti tre a mandare in archivio una giornata conclusiva che vedrà i protagonisti all’arrivo, a Castelnuovo Val di Cecina, alle ore 14,11.


Nella foto (free copyright-Bettiol): Leopoldo Maestrini in gara al Rallye Elba.


UFFICIO STAMPA – LEOPOLDO MAESTRINI

lunedì 18 giugno 2018

Weekend al di sotto delle aspettative per Lorenzo Veglia: il torinese fuori dal podio al Misano World Circuit


Una quinta posizione finale in Gara 1 ed una quarta nella sessione conclusiva: una disamina che non ha assecondato le prerogative di Lorenzo Veglia nella manche “adriatica” del Tricolore GT.



Leini (To) – 18 giugno 2018


Non ha rispettato le premesse della vigilia, il fine settimana agonistico di Lorenzo Veglia. Impegnato sul tracciato del Misano World Circuit, teatro inserito nella programmazione del Campionato Italiano GT, il pilota torinese ha fatto registrare una quinta posizione finale in Gara 1 ed una quarta in Gara 2, piazzamenti condivisi con il pilota danese Martin Vedel al volante della Lamborghini Huracàn GT3 messa a disposizione dal team Antonelli Motorsport.

Un fine settimana che non ha assecondato le aspettative di Lorenzo Veglia fin dai giri di qualifica, con la prima sessione caratterizzata dalla presenza di un concorrente sul tracciato che ha appesantito un riscontro quantificato, sulla griglia di partenza, in una quarta piazza. Una condizione alla quale è seguita una condotta in Gara 1 decisamente aggressiva ma che – complice il contatto con un dissuasore che ha danneggiato la vettura e costretto il leinicese ad un pit stop non programmato – lo ha visto quinto sotto la bandiera a scacchi.

E’ stata invece caratterizzata da una rimonta, la disputa di Gara 2. Con la Lamborghini Huracàn partita dall’ultima fila a seguito di una penalità inflitta nella seconda sessione di qualifiche, Lorenzo Veglia ha ereditato il volante della GT3 nella seconda parte di Gara portandola a ridosso del podio, in quarta piazza. Un risultato che, viste le proiezioni legate al ritardo in partenza, è da accogliere come positivo.

“Le aspettative erano altre, questo è certo – il commento di Veglia a fine gara – anche perché avevamo preparato la gara in maniera ottimale con il team. Dopo un avvio positivo in campionato, subiamo questa battuta d’arresto senza perderci d’animo e contando di poter invertire nuovamente la tendenza sull’asfalto del Mugello, prossimo appuntamento”.  

Nella foto (free copyright-Signori): Lorenzo Veglia in gara a Misano Adriatico.


UFFICIO STAMPA – LORENZO VEGLIA