Cerca nel blog

giovedì 16 aprile 2020

BB Competition tra motorsport e solidarietà: donate 500 mascherine al Comune di Brugnato


La scuderia spezzina ha acquistato 500 dispositivi di protezione individuale destinandoli al Comune di Brugnato. Un impegno, quello del sodalizio motosportivo, rivolto al tessuto sociale del territorio a conferma di un legame di grandi prospettive.



Vezzano Ligure (SP), 16 aprile 2020


Un’iniziativa rivolta al territorio, lo stesso che ha accolto con entusiasmo l’attività di una delle realtà motoristiche più ambiziose a livello nazionale. BB Competition, scuderia rallistica spezzina con sede a Vezzano Ligure, ha donato cinquecento mascherine di sicurezza al Comune di Brugnato, mettendole a disposizione delle autorità locali affinché possano far fronte, nel miglior modo possibile, all’impellente richiesta da parte dei propri cittadini.

“Tutti noi, insieme ai nostri partner, abbiamo deciso di acquistare cinquecento mascherine di protezione mettendole a disposizione del territorio, lo stesso che ha accolto con entusiasmo le nostre proposte sportive - il commento di Claudio Arzà, Presidente di BB Competition - a conferma di un concetto che riteniamo primario per la nostra scuderia, essere parte attiva nel tessuto sociale della provincia”.

I dispositivi di sicurezza individuale che BB Competition ha assicurato al Comune di Brugnato sono stati realizzati da Stamperia Olonia in materiale antimicronico e idrofobico, su tre strati, consentendo un massimo di venti lavaggi.

Nella foto (free copyright): i dispositivi di protezione donati da BB Competition al Comune di Brugnato.

UFFICIO STAMPA - BB COMPETITION

venerdì 20 marzo 2020

Brandani Gift Group dona all'Ospedale di Pescia un ventilatore polmonare portatile di ultima generazione

L’azienda pesciatina contribuisce alla causa legata alla diffusione dell’epidemia da “COVID-19” acquistando un ventilatore polmonare portatile di ultima generazione, esemplare di cui potrà disporre il personale sanitario.  


Pescia, 20 marzo 2020

Un ventilatore polmonare portatile di ultima generazione per l’Ospedale della Valdinievole, questo il contributo di Brandani Gift Group alla causa legata all’emergenza epidemiologica da COVID-19. L’azienda pesciatina, realtà operante nel settore riservato a regalistica ed oggettistica per la casa, ha acquistato un esemplare ”Hamilton T1” dalla omonima casa farmaceutica svizzera, modello in grado di garantire al personale sanitario una doppia funzionalità, rivolta ai pazienti sottoposti a terapia in ospedale ma anche a coloro che necessitano di trasporto in altre strutture. Un’iniziativa concertata con il Dott. Luca Rosso, Primario di Rianimazione e Terapia Intensiva dell’Ospedale “SS. Cosma e Damiano” di Pescia e la sua equipe, che verrà concretizzata con la consegna del dispositivo, programmata dalla struttura svizzera a fronte dell’ordine formalizzato in data odierna, salvo accettazione dell’ente.

“Si tratta di un importante contributo che abbiamo voluto rivolgere a chi, oggi, si trova a fronteggiare in prima linea questa epidemia - questa la dichiarazione, congiunta, degli amministratori di Brandani Gift Group Lorenzo e Paolo Brandani - pensando soprattutto a medici, infermieri, forze dell’ordine ed associazioni di volontariato. Uno sforzo che abbiamo deciso di sostenere seppur consci delle difficoltà legate alle incognite commerciali future ma che permetterà al nostro ospedale di poter disporre di una dotazione fondamentale per la tutela della salute collettiva”.

Il ventilatore polmonare portatile “Hamilton T1” rappresenta la massima evoluzione della categoria in termini di innovazione, garantendo sicurezza anche in ambito neonatale e pediatrico. Un dispositivo di cui l’Ospedale di Pescia era sprovvisto e che, nell’arco temporale di almeno dieci anni, garantirà condizioni ottimali al personale impegnato nel trattamento e nel trasporto di pazienti affetti da insufficienza respiratoria.




sabato 22 febbraio 2020

Svelate le linee del 15° Premio Rally Automobile Club Lucca: diciotto appuntamenti dedicati a vetture storiche e moderne


La serie promossa da Automobile Club Lucca è pronta ad accendere i motori della sua quindicesima edizione, articolata su una programmazione che abbraccerà ancora le due espressioni del motorsport, storico e moderno, allargando gli orizzonti alla provincia di Arezzo.



Lucca, 22 febbraio 2020


Diciotto appuntamenti a caratterizzare una programmazione che ha allargato i propri orizzonti in termini regionali. Automobile Club Lucca ha svelato le linee del 15° Premio Rally Automobile Club Lucca, serie promossa dall’istituzione lucchese e presentata ufficialmente in occasione del Galà del Motorsport, contesto che - nella serata di sabato scorso - ha riservato i riconoscimenti ai vincitori delle classifiche che hanno caratterizzato l’edizione 2019.

Ad inaugurare la kermesse dedicata ai conduttori possessori di licenza rilasciata da ACI Lucca sarà l’Historic Rally delle Vallate Aretine, confronto dedicato alle vetture storiche in programma ad Arezzo da venerdì 6 a domenica 8 marzo e - per quanto riguarda il confronto riservato alle vetture moderne, il Rally del Ciocco, esclusiva vetrina che - il fine settimana successivo - proietterà la ribalta del Campionato Italiano Rally sulle strade della provincia, delineando - di fatto - la prima classifica provvisoria della serie.

Un doppio confronto, moderno e storico, che vedrà protagoniste le prove speciali della Toscana regalando ai partecipanti la possibilità di cimentarsi in due appuntamenti di spessore, l’Historic Rally delle Vallate Aretine che aprirà la rassegna ed il Rally del Casentino, nuove entrate in grado di elevare ulteriormente il tasso qualitativo del Premio Rally Automobile Club Lucca.
Confermati i particolari che hanno contraddistinto la serie in ambito nazionale: le classifiche riservate ai vincitori assoluti, sia nel contesto moderno che nello storico, ai conduttori Under 25, “femminile” oltre che al confronto relativo a Gruppi, Classi nella cornice moderna e Raggruppamenti in quella dedicata alle vetture storiche.

"Con il Gala del Motorsport e l'inaugurazione del Premio Rally Aci Lucca inizia ufficialmente l'anno sportivo per i nostri piloti e navigatori. - commenta il presidente dell'Automobile Club di Lucca, Luca Gelli - Un calendario di appuntamenti, gare e corse che coinvolge appassionati, sportivi, atleti e istituzioni di tutta la Toscana, valorizzandone territori e peculiarità. Abbiamo davanti un anno ricco, denso ed entusiasmante. A maggio tornerà la Mille Miglia, la corsa più bella di sempre, la Freccia Rossa capace di far sognare grandi e piccoli. A luglio, invece, per la prima volta, il Rally Coppa Città di Lucca, 55esima edizione, e la Coppa Ville Lucchesi, terza edizione, si uniranno per una doppia manifestazione che soddisferà sia gli estimatori del rally moderno, tra i più antichi e prestigiosi d'Italia, sia gli appassionati di auto storiche. Momenti impegnativi che richiedono uno sforzo corale impensabile se non fossimo la grande e variegata famiglia che siamo. Auguro a tutti i nostri atleti un grande in bocca al lupo per questa nuova stagione sportiva!"

Questi, gli appuntamenti in calendario:

43° Rally Il Ciocco (CIR)                                         (15 marzo)                                    
43° Rally Il Ciocco (CR)                                          (15 marzo)                                    
6° Rally Colline Metallifere e Val di Cornia        (29 marzo)
42° Rally Alta Val di Cecina                                   (31 maggio)                      
40° Rally del Casentino                                         (5 luglio)                           
55° Rally Coppa Città di Lucca                             (19 luglio)                         
13° Rally di Reggello e Città di Firenze               (6 settembre)                   
38° Rally Casciana Terme                                     (20 settembre)      
44° Trofeo Maremma                                           (25 ottobre)           
7° Rally day di Pomarance                                   (15 novembre)      
29° Il Ciocchetto Rally Event                                (20 dicembre)


10° Historic Rally delle Vallate Aretine              (8 marzo)              
1° Valdicornia Historic Rally                                (29 marzo)            
1° Rally Storico Alta Val di Cecina                      (31 maggio)          
40° Rally Internazionale Casentino - Storico    (5 luglio)
3° Coppa Ville Lucchesi                                        (19 luglio)  
13° Rally di Reggello e Città di Firenze              (6 settembre)        
5° Trofeo Maremma Storico                               (25 ottobre)
29° Il Ciocchetto Rally Event                               (20 dicembre)


Ulteriori informazioni su: www.rallylucca.it

Nelle foto (free copyright Thomas Simonelli): I vincitori assoluti tra le “moderne” del 14° Premio Rally Automobile Club Lucca con il Presidente Luca Gelli ed il Direttore Luca Sangiorgio. I vincitori del confronto storico: Giovanni Mori e Massimo Cesaretti.

giovedì 20 febbraio 2020

Jolly Racing Team risponde "presente" alla chiamata del Rally Val d'Orcia

La scuderia larcianese attesa protagonista sui fondi sterrati del campionato Raceday Rally Terra, teatro - nel fine settimana - di un confronto che renderà partecipi quattro suoi equipaggi.



Larciano (PT), 20 febbraio 2020


Sarà parte integrante di uno dei contesti più esclusivi del panorama rallistico “terraiolo” la scuderia Jolly Racing Team, impegnata - nel fine settimana - sui fondi del Rally Val d’Orcia, appuntamento inserito nella programmazione Raceday Rally Terra. Quattro, i portacolori del sodalizio larcianese chiamati al confronto che punterà i riflettori su Radicofani: un’attività continuativa ed a ritmi altissimi che, ad una sola settimana dall’esordio stagionale, proietta la struttura valdinievolina ai vertici dell’interesse nazionale.

Al volante di una Suzuki Ignis S1600, vettura mai utilizzata in carriera, Roberto Galluzzi ed Andrea Montagnani cercheranno di concretizzare con il raggiungimento di una posizione di rilievo nel confronto riservato alle vetture a due ruote motrici, in una cornice che - lo scorso anno - ha visto sfumare il podio di classe per una sola posizione.
Di alto contenuto tecnico ed agonistico la sfida “in famiglia” ambientata nella classe R2B, con Simone Baroncelli e Simona Righetti intenti a dare continuità al positivo “filotto” di risultati che sta contraddistinguendo il loro percorso in campionato, sui sedili della Peugeot 208. Stessa vettura per Lorenzo Ancillotti e Sandro Sanesi, saliti sul podio di classe nella passata edizione della gara e confortati anch’egli da una sensibile progressione in termini di risultato.
Peugeot 106 da 1400 cc, di Gruppo A, per Donato Bartilucci e Simone Marchi, chiamati a confrontarsi sui fondi di una gara che il portacolori di Jolly Racing Team non ha mai affrontato in carriera.

Sessantatre, i chilometri di prove speciali interessati dal Rally della Val d’Orcia, con la partenza prevista alle ore 18.30 di sabato 22, da Radicofani, teatro che vedrà i protagonisti salire sulla pedana d’arrivo l’indomani, domenica 23, dopo aver percorso i passaggi in programma sulle prove speciali “San Casciano dei Bagni”, “Piancastagnaio” e “Radicofani”.

Nella foto (copyright Zini)  Simone Baroncelli in una delle gare della passata stagione.


JOLLY RACING TEAM - UFFICIO STAMPA