mercoledì 27 novembre 2019

Il Premio Rally ACI Lucca verso il gran finale: al "Ciocchetto" si assegna il titolo 2019

Il Rally Day di Pomarance conferma Augusto Favero e Nicola Perrone leader nelle rispettive classifiche, lanciando ai chilometri dell’ultimo appuntamento ed alla logica degli “scarti” incertezza fino all’ultimo chilometro di gara.





Una situazione di classifica ben delineata che, tuttavia, lascia ai chilometri dell’ultimo appuntamento in programmal’onere di poter regalare un colpo di scena. Il Premio Rally Automobile Club Lucca ha archiviato il Rally Day di Pomarance, confronto andato in scena sulle strade della Valdicecina nei giorni 16-17 novembre, confermando come leader Augusto Favero e Nicola Perrone, terzi di classe N1 sui sedili della Peugeot 106. Un risultato concretizzato su fondi resi ulteriormente impegnativi dalla pioggia caduta incessantemente per l’intero fine settimana, particolare che ha elevato il tasso tecnico della gara regalando ulteriore valore all’obiettivo traguardo.
Dieci, le lunghezze vantate dal capofila sul primo inseguitore, Andrea Taddei, costretto al ritiro sulle strade pisane ma tenuto ancora in gioco - per la conquista del titolo 2019 - dai conteggi relativi agli scarti, che verranno presi in considerazione a conclusione della serie, nella caratteristica cornice del Rally Il Ciocchetto.
Un contesto, quello che punterà i riflettori sulla Mediavalle, che attende risposte anche da Luca Pierotti - assente nell’ultima manche - e da Riccardo Meconi, secondo di classe N1 a Pomarance ed a tredici punti dal vertice.

Distanze decisamente più marcate nella classifica riservata ai “navigatori” dove il leader Nicola Perrone - copilota di Augusto Favero - può contare su ben quindici punti di vantaggio nei confronti di Michael Salotti. Una condizione che, in attesa dell’ultima gara in programma, pone il pistoiese nelle migliori condizioni. Una seria ipoteca sul titolo, quella di Nicola Perrone, favorita dal ritiro del diretto avversario, compartecipe della programmazione sportiva di Andrea Taddei. Terza piazza provvisoria per Manuela Milli, assente a Pomarance ed a quattro lunghezze di ritardo dalla seconda piazza.

Decisamente acceso il confronto per la conquista del titolo “femminile”, con Luciana Bandini chiamata a concretizzare il misurato margine di cinque punti su Giulia Serafini. Per la pilota lucchese, il Rally Day di Pomarance è valso il primato tra le “ladies”, al volante della Renault Clio Williams. Titolo quasi scontato, tra le copilote, per Manuela Milli, leader nella classifica rosa con trenta punti di vantaggio sull’inseguitrice Sabrina Cintolesi. Nel contesto riservato agli Under 25, primato per l’equipaggio composto da Andrea Taddei e Michael Salotti, entrambi saldamente al comando delle rispettive classifiche.
Il Rally Il Ciocchetto, in programma nei giorni 20-21 dicembre, manderà in archivio la quattordicesima edizione della serie promossa da Automobile Club Lucca, l’ennesima decisa sui chilometri dell’appuntamento conclusivo.


Nella foto (copyright Thomas Simonelli): i leader Augusto Favero e Nicola Perrone. 

martedì 26 novembre 2019

Un Tuscan Rewind di conferme per Simone Baroncelli: prestazione positiva nel congedo "tricolore".


Il portacolori pistoiese conclude la prima esperienza nel Campionato Italiano Rally Terra consolidando il feeling con la Peugeot 208 R2 e centrando la nona piazza nell’affollatissima classe R2B (ventitre partenti).





Montale (PT), 26 novembre 2019



Una prestazione convincente, a conferma di un processo di crescita articolato sui fondi della massima espressione rallistica nazionale. Simone Baroncelli ha archiviato la prima esperienza sulle prove speciali del Campionato Italiano Rally Terra cogliendo ulteriori conferme tra le difficoltà proposte dall’appuntamento conclusivo, il Tuscan Rewind che lo ha visto impegnato lo scorso fine settimana, sulle “strade bianche” della provincia di Siena.

Al volante della Peugeot 208 R2B, assistita tecnicamente dal team G.F. Racing e condivisa con la copilota Simona Righetti, compartecipe dei brillanti risultati conquistati in stagione, il portacolori montalese della scuderia Jolly Racing Team si è reso protagonista di una condotta improntata senza timori reverenziali, densa di quegli “acuti” cercati fin dall’avvio di gara e riscontrati nella fase centrale, dove il confronto con i principali competitor della classe R2B - impreziosita dalla presenza dei pretendenti al titolo tricolore “Junior” - ha confermato gli evidenti progressi riscontrati al volante della vettura francese sulle strade del Rally delle Marche.

Una performance valsa la nona piazza nell’affollata classe R2B - caratterizzata da ben ventitre equipaggi partenti - ma, soprattutto, dalla certezza di aver saputo gestire le difficoltà che l’ultimo appuntamento di campionato ha proposto ai partecipanti: dalle condizioni climatiche avverse ad un tasso tecnico dei tratti cronometrati particolarmente impegnativo. Per Simone Baroncelli, la pedana d’arrivo del Tuscan Rewind manda in archivio una stagione sportiva caratterizzata dalla partecipazione ai cinque appuntamenti valevoli per il Campionato Italiano Rally Terra, tra cui quella relativa al Rally Italia Sardegna, tappa nostrana del Campionato del Mondo.

“Una stagione bellissima, la mia prima in un contesto di primo livello come il Campionato Italiano Rally Terra - il commento, entusiasta, di Simone Baroncelli - l’obiettivo dichiarato ad inizio stagione era quello di acquisire esperienza sfruttando al meglio i chilometri proposti da questa serie. Alla resa dei conti, aver optato per un campionato così impegnativo dal punto di vista tecnico ed agonistico ci regala ulteriori soddisfazioni e molte certezze. La più importante, quella di aver intrapreso la giusta strada per quanto riguarda la gestione di gara. Un risultato che, in ottica futura, permetterà a me ed alla mia copilota Simona Righetti di spostare sempre più in alto l’asticella. Ringrazio tutti coloro che ci hanno supportato durante questa stagione sportiva, adesso guardiamo ai prossimi appuntamenti della serie Raceday, un campionato che ci permetterà di sviluppare ulteriormente queste prerogative”.

Nella foto (free copyright RaceEmotion): Simone Baroncelli in azione al Tuscan Rewind.

UFFICIO STAMPA - SIMONE BARONCELLI  

mercoledì 20 novembre 2019

Corinne Federighi torna al volante: presente al gran finale tricolore del Tuscan Rewind


La driver massese chiamata a ben figurare sulle strade dell’ultimo atto del Campionato Italiano Rally, in scena nel weekend nella provincia di Siena.



Massa, 20 novembre 2019


L’occasione per riaffacciarsi alle porte del palcoscenico più ambito, ad otto mesi dall’ultima esperienza al volante. Corinne Federighi, pilota massese con un curriculum da pluri vincitrice del Campionato Italiano Rally “femminile” sarà al via del Tuscan Rewind, appuntamento che manderà in archivio la massima espressione della specialità. Ad appena una settimana dall’ultima apparizione agonistica, nelle vesti di copilota di Marco Runfola al Rally Day di Pomarance, la portacolori della scuderia Project Team sarà chiamata al confronto con un plateau di competitor di elevata caratura, su fondi sterrati mai affrontati prima d’ora.

Una partecipazione incentrata, ancora una volta, sull’utilizzo della Renault Clio R3C messa a disposizione dal team SMD Racing, vettura che le ha garantito ampie soddisfazioni e ben tre titoli nazionali. Ad affiancare Corinne Federighi, nel ruolo di copilota, sarà Giacomo Ciucci. Una collaborazione, la prima con l’esperto lucchese, che ha confermato l’esigenza – da parte della driver massese – di valutare nuovi elementi ed ottenere risposte utili in ottica futura.

“Una bella sensazione, tornare ad affrontare le speciali del Tricolore – il commento di Corinne Federighi – anche se i mesi di inattività potrebbero giocare un ruolo fondamentale nella fase iniziale. Al mio fianco siederà, per la prima volta, Giacomo Ciucci ed anche questa sarà una bella occasione per affrontare in modo diverso una gara che non ho mai affrontato prima d’ora. Le condizioni per rendere al meglio ci sono tutte, sarà una valida occasione per concentrarsi sulla guida senza particolari obblighi di campionato”.

Il tracciato di gara è stato disegnato su 280,720 chilometri, dei quali 120,390 di otto prove speciali, oltre alla “Superprova” che aprirà la contesa venerdì 22 novembre a metà pomeriggio (ore 15,05), dopo la partenza prevista da Montalcino-Piazza del Popolo alle 14,30. Le restanti sette “piesse” saranno disputate sabato 23 novembre, con uscita dal riordinamento notturno di Montalcino alle 7,01 e bandiera a scacchi che sventolerà, sempre nel “cuore” di Montalcino, dalle ore 16,00.

Nella foto (free copyright): Corinne Federighi

UFFICIO STAMPA – CORINNE FEDERIGHI


martedì 19 novembre 2019

"Finalissima tricolore" per Simone Baroncelli: atteso sulle strade del Tuscan Rewind



Il portacolori della scuderia Jolly Racing Team sarò al via dell’appuntamento conclusivo del Campionato Italiano Rally, in scena questo fine settimana sui fondi sterrati della provincia di Siena.



Montale (PT), 19 novembre 2019


E’ un fine settimana di grandi prospettive, quello che si sta prospettando per Simone Baroncelli. Il pilota montalese sarà infatti parte integrante della “partita” più attesa, l’appuntamento conclusivo del Campionato Italiano Rally, sulle strade del Tuscan Rewind. Un confronto che punterà i riflettori del circus motosportivo nazionale sulle strade della provincia di Siena, con Montalcino a catalizzare un ritorno mediatico di assoluto livello ed a decretare la vittoria della massima espressione nazionale della specialità.

Reduce dalla sesta posizione di classe R2B al Rally delle Marche, condiviso con la copilota Simona Righetti sul sedile della Peugeot 208 R2B messa a disposizione dal team G.F. Racing, il portacolori della scuderia Jolly Racing Team sarà chiamato a confermare i brillanti riscontri maturati sui fondi maceratesi, crocevia di una stagione improntata a scopo didattico ma rivelatasi soddisfacente dal punto di vista dei risultati.

“Affrontiamo il Tuscan Rewind, una gara che conosco e che ha segnato il mio debutto sulla Peugeot 208, con grande positività – il commento di Simone Baroncelli a pochi giorni dal via della gara – consapevoli del grande impatto mediatico che l’appuntamento comporta e della possibilità di confermare quanto espresso nelle Marche. Il confronto di classe si preannuncia molto impegnativo dal punto di vista agonistico, visto il blasone dei competitor. Ci proviamo, certi di avere tutte le carte in regola per concludere degnamente una stagione già, di per sé, molto positiva”.

Il tracciato di gara è stato disegnato su 280,720 chilometri, dei quali 120,390 di otto prove speciali, oltre alla “Superprova” che aprirà la contesa venerdì 22 novembre a metà pomeriggio (ore 15,05), dopo la partenza prevista da Montalcino-Piazza del Popolo alle 14,30. Le restanti sette “piesse” saranno disputate sabato 23 novembre, con uscita dal riordinamento notturno di Montalcino alle 7,01 e bandiera a scacchi che sventolerà, sempre nel “cuore” di Montalcino, dalle ore 16,00.

Nella foto (free copyright RaceEmotion): Simone Baroncelli in azione al Rally delle Marche.

UFFICIO STAMPA – SIMONE BARONCELLI