lunedì 30 settembre 2019

Simone Baroncelli in evidenza al "Nido dell'Aquila"

Il pilota montalese centra la decima posizione tra i competitor del Campionato Italiano Rally Terra, confermando le prerogative alimentate dalla sessione di test pre gara. La programmazione sportiva proseguirà sullo sterrato del Rally delle Marche, in programma il 9-10 novembre e valido come appuntamento inaugurale del campionato Raceday.



Montale (PT) – 30 settembre 2019


Un risultato che ha assecondato pienamente le aspettative, quello conquistato da Simone Baroncelli sui fondi sterrati del Rally Nido dell’Aquila, appuntamento valido per il Campionato Italiano Rally Terra che ha interessato Nocera Umbra nel fine settimana. Al volante della Peugeot 208 R2B, il pilota montalese ha espresso una performance convincente, concludendo l’appuntamento tricolore nel lotto dei primi dieci piloti iscritti alla serie tricolore.

Diciassettesimo assoluto, primo tra i piloti Under 25, il portacolori della scuderia Jolly Racing Team ha concretizzato in termini cronometrici nella fase centrale di gara, dopo un avvio volto alla cautela nella prova inaugurale ed un “dritto” subito nella speciale successiva, costato una quindicina di secondi di troppo. Una performance, quella di Simone Baroncelli e di Simona Righetti - equipaggio assistito dal team G.F. Racing - valsa il ruolo di “ago della bilancia”, in una stagione che ha visto il driver portacolori della scuderia Jolly Racing Team cedere ai ritiri occorsi negli appuntamenti di “Rally Adriatico” e “San Marino”, riscattati dall’arrivo sulla pedana del Rally Italia Sardegna.

“Siamo soddisfatti, sia del risultato finale che dei riscontri maturati durante la gara - il commento di Simone Baroncelli - una pronta reazione al ritiro subito a San Marino ed una bella iniezione di fiducia in vista della prossima gara, appuntamento che abbiamo voluto inserire last minute nella programmazione”.

La stagione sportiva di Simone Baroncelli proseguirà con la partecipazione al Rally delle Marche, in programma a Cingoli - provincia di Macerata - nei giorni 9-10 novembre e valido come appuntamento inaugurale della serie Raceday.

Nella foto (free copyright Foto Zini): Simone Baroncelli in azione al “Nido dell’Aquila”.

lunedì 23 settembre 2019

Simone Baroncelli riprende il cammino "tricolore": al via del Rally Nido dell'Aquila

Il pilota montalese impegnato, nel fine settimana, sulle strade del penultimo appuntamento del Campionato Italiano Rally Terra, in programma a Nocera Umbra.



Montale (PT) – 23 settembre 2019


Settanta chilometri di agonismo, a conferma di una programmazione volta al raggiungimento dell’obiettivo primario: fare esperienza sulle strade della massima espressione della disciplina, al cospetto dei migliori interpreti. Simone Baroncelli, pilota montalese protagonista nel Campionato Italiano Rally Terra, sarà al “via” del Rally Nido dell’Aquila, penultimo appuntamento tricolore in programma a Nocera Umbra nel fine settimana.
Un impegno che il portacolori della scuderia Jolly Racing Team affronterà al volante della Peugeot 208 R2 messa a disposizione dal team G.F. Racing, assistito dalla copilota Simona Righetti. Per il driver di Montale, quella sulle strade della provincia di Perugia sarà la terza occasione in appena quattro anni di attività agonistica, appuntamento che segnerà la ripresa delle “ostilità” dopo una prima parte di stagione contraddistinta dall’ottimo risultato conseguito da Simone Baroncelli sulle strade del Rally d’Italia Sardegna, manche nostrana del Mondiale Rally. Un risultato in linea con le aspettative, decisivo nel dare vigore ad una stagione affrontata esclusivamente a scopo didattico.

Il “Nido” si presenta quest’anno con la logistica confermata a Nocera Umbra ma con il percorso in parte rivisto rispetto all’edizione 2018. Sono infatti previste due sole prove speciali in luogo delle tre proposte nel 2018, entrambe da percorrere tre volte: “Monte Alago” di quasi nove chilometri e “Monte Pennino”, di oltre quattordici. La partenza è prevista da P.zza Umberto I°, alle ore 9 di sabato 28 settembre, giornata dedicata alla gara vera e propria ed anticipata dalle sessioni di verifiche tecnico sportive di venerdì.

“Affrontiamo il Nido dell’Aquila con la consapevolezza di aver preparato al meglio la gara – il commento di Simone Baroncelli – grazie ad una sessione di test rivelatasi decisamente utile non solo in ottica gara ma anche dal punto di vista della preparazione fisica, a conclusione del periodo di inattività estivo. La gara mi piace, ho buoni ricordi se penso all’edizione 2016, nell’esordio su quelle strade, meno per quanto riguarda quella dello scorso anno, dove siamo stati costretti al ritiro. Ci aspetta un trittico di impegni in grado di garantire risposte definitive su una stagione particolare, la prima in un contesto così importante come il campionato italiano”.

Nella foto (free copyright RaceEmotion): Simone Baroncelli in azione al San Marino Rally.

martedì 10 settembre 2019

Lo "sprint" finale esalta il Premio Rally ACI Lucca

l pilota della Mediavalle, nonostante il ritiro occorso sui chilometri dell’appuntamento fiorentino, comanda ancora sugli inseguitori nella fase conclusiva della kermesse promossa dall’istituzione automobilistica provinciale. Grande performance di Giulia Serafini, capofila tra le “ladies”.



Lucca, 10 settembre 2019



E’ un “rush” finale dai contenuti esaltanti, quello che sta contraddistinguendo il Premio Rally Automobile Club Lucca. La kermesse promossa dall’istituzione automobilistica provinciale – giunta alla quattordicesima edizione – ha confermato quelle prerogative che ne hanno elevato le linee a livello nazionale: agonismo e massima incertezza nei pronostici. Elementi che, sulle strade del Rally di Reggello, andato in scena tra sabato 31 agosto e domenica 1 settembre nella provincia di Firenze, hanno garantito ad Andrea Taddei la possibilità, seppur misurata, di vedere mantenuta la leadership nella classifica assoluta alimentando prospettive di successo finale. Una performance, quella del pilota Under 25 della Mediavalle, ridimensionata dal ritiro occorso sui chilometri della quinta prova speciale, particolare che non gli ha comunque negato il comando della classifica piloti con cinque lunghezze di vantaggio su Luca Panzani, assente sulle strade fiorentine ma “forte” del punteggio conquistato alla Coppa Città di Lucca di luglio. Un contesto, quello dell’appuntamento casalingo, che ha regalato ampie prospettive anche a Luca Pierotti, ad un solo punto di ritardo dalla seconda piazza e, di conseguenza, in piena lotta per il titolo. Ampiamente soddisfacente anche il risultato conseguito a Reggello da Giulia Serafini, quinta nella classe N2 su Peugeot 106 e limitata da un’uscita di strada che ne ha appesantito il riscontro finale. Per la driver versiliese, il Rally di Reggello è valso la leadership nella classifica femminile, primato che la vede in vantaggio di quattro lunghezze su Luciana Bandini, assente nell’appuntamento fiorentino.

Tra i copiloti, la situazione di classifica vede primeggiare Nicola Perrone. Una posizione che vede il codriver pistoiese vantare una sola lunghezza di scarto su Michael Salotti, copilota del leader Andrea Taddei. Per entrambi i “primattori”, il Rally di Reggello si è concluso con un amaro ritiro; particolare che ha lasciato invariati gli equilibri espressi alla vigilia della gara. In terza posizione resiste Manuela Milli, copilota di Luca Pierotti. Un risultato, quello della copilota lucchese, che la proietta al vertice della classifica femminile riservata ai protagonisti del sedile destro, con ampio margine sull’inseguitrice Irene Porcu. Nella cornice riservata agli Under 25 la situazione è tutt’altro che incerta, con Michael Salotti forte di oltre venti punti di vantaggio su Lorenzo Nesti, prima alternativa al vertice.

Il Rally di Reggello, nella sua versione storica, è valso come appuntamento del Premio Rally Automobile Club Lucca Storico. La classifica piloti, a livello assoluto, vede al vertice Giovanni Mori con venticinque punti di vantaggio su Mauro Lenci e tre in più su Luca Bertolozzi. Una situazione delineata sui chilometri della Coppa Ville Lucchesi e che vede, tra i codriver, Massimo Cesaretti vantare la leadership nei confronti di Ronny Celli e Walter Ragghianti, rispettivamente regolati di venticinque e ventotto lunghezze.
Il Premio Rally Automobile Club Lucca vedrà i suoi protagonisti cimentarsi sull’asfalto del Rally di Casciana Terme, prossimo appuntamento in programma nei giorni 21/22 settembre.    



Nelle foto (free copyright Thomas Simonelli): Andrea Taddei e Giulia Serafini, protagonisti al Rally di Reggello