mercoledì 31 ottobre 2018

Il Premio Rally ACI Lucca assegna il titolo "autostoriche" e si avvia verso il rush finale

La kermesse promossa dall’istituzione automobilistica provinciale chiamata ad assegnare i punteggi decisivi per i titoli 2018 dedicati alle vetture moderne. Oltre duecento, le adesioni di una programmazione record che ha eletto i primi vincitori: Cristiano Matteucci e Michele Frosini prevalgono nella classifica assoluta riservata alle auto storiche.


Lucca – 31 ottobre 2018



E’ all’insegna dei grandi numeri che il Premio Rally Automobile Club Lucca si appresta ad archiviare la stagione sportiva 2018. Una vera e propria corsa al fotofinish che – a due gare dalla conclusione – sta puntando i riflettori della scena nazionale sulla serie promossa dall’istituzione automobilistica provinciale, da sempre “polmone” del panorama rallistico toscano. Una situazione di classifica che lascia ancora margine alla propria evoluzione, garantendo quindi agli ultimi due impegni stagionali agonismo e partecipazione.

A comandare la classifica dedicata ai piloti è sempre Dario Bertolacci, assente sulle strade del recente Trofeo Maremma ma forte di quattordici lunghezze di vantaggio sul primo inseguitore, quel Luca Pierotti che ha appena conquistato la seconda piazza nel campionato regionale grazie alla “top five” con la quale si è congedato dalla pedana d’arrivo dell’appuntamento andato in scena a Follonica, affrontato su Peugeot 208 R5. Una condizione, quella del giovane leader della Mediavalle, che lo vede primeggiare anche nel confronto dedicato gli Under 25. Terza posizione provvisoria, a solo mezzo punto di distacco da Luca Pierotti, per Fabio Pinelli. Per il vincitore del campionato regionale, assente sulle strade grossetane, una classifica che – in vista dei prossimi appuntamenti – potrebbe regalare ulteriori soddisfazioni. Nel confronto femminile, a primeggiare è sempre Susanna Mazzetti, forte di dieci punti di vantaggio sull’inseguitrice Giulia Serafini.

Posizioni meno delineate nella classifica riservata ai navigatori, con Alessio Pellegrini ancora leader grazie alla terza piazza di classe A7 conquistata al fianco di Simone Campilii, su Peugeot 306. Di sole due lunghezze, il vantaggio su Alfonso Della Maggiora, quarto di classe sui sedili della Peugeot 206 S1600 di Michele Ferrari. Terza posizione per la leader nella classifica “rosa” del sedile destro Manuela Milli, compartecipe della quinta piazza assoluta di Luca Pierotti a Follonica ed a soli tre punti e mezzo dalla posizione d’onore. A “rincorrere” la copilota lucchese nella lotta al vertice femminile è Chiara Lombardi, assente anch’egli sulle strade del Trofeo Maremma. Una condizione limitante che, tuttavia, non le ha precluso la leadership nella classifica Under 25 copiloti, con ampi margini per poter risalire ed affermarsi sul podio assoluto.

Grazie alla partecipazione al Trofeo Maremma Storico, con conseguente primato nel 4° Raggruppamento, Cristiano Matteucci si è aggiudicato la vittoria assoluta finale nel confronto dedicato alle auto storiche messo in programmazione - per la prima volta - dal Premio Rally Automobile Club Lucca. Al volante della Citroen Visa 1000 Pistes, il conduttore lucchese ha cementato il margine sull’inseguitore Rudy Michelini, regolato da undici lunghezze di distacco. Nel 3° Raggruppamento prevale Riccardo De Bellis, investito proprio recentemente della carica di campione italiano nella “911 Race Cup”. Tra i copiloti, compartecipe del brillante risultato conquistato da Cristiano Matteucci, a primeggiare nel 4° Raggruppamento è Michele Frosini, con Andrea Sarti che si è confermato nel 3° Raggruppamento seppure con il misero scarto di due lunghezze sull’inseguitore Massimo Moriconi.
Il prossimo appuntamento in programma, penultimo di una serie che ha fatto registrare oltre duecento adesioni, vedrà i conduttori lucchesi sfidarsi sulle strade del Rally di Pomarance, nei giorni 17-18 novembre.

Nella foto (free copyright Simonelli): la Citroen Visa 1000 Pistes di Matteucci-Frosini.