lunedì 30 marzo 2015

TROFEO RALLY AUTOMOBILE CLUB LUCCA: DOPO IL “CIOCCO” IL LEADER E' GIANLUCA MARTINELLI




INFORMAZIONI PER LA STAMPA N. 3



Il pilota di Antraccoli concretizza al meglio la partecipazione alla versione “TRN” del Rally Il Ciocco del 21 e 22 marzo. Tra i “navigatori”, la leadership è di Juri Parducci. Primato femminile a Titti Ghilardi, vincitrice del confronto di zona sul sedile destro della Skoda Fabia S2000 di Luca Artino.



- Lucca, 29 marzo 2015 -


E' Gianluca Martinelli, pilota di Antraccoli, il nuovo leader del Trofeo Rally Automobile Club Lucca.
Al volante della Peugeot 106, il driver ha concretizzato al meglio il secondo appuntamento stagionale della serie promossa da ACI Lucca, sull'asfalto di quel Rally Il Ciocco che – dal 20 al 22 marzo – ha puntato i riflettori del Campionato Italiano Rally su Versilia e Mediavalle.
A garantire a Martinelli la leadership nella classifica riservata ai piloti è stata la vittoria nel confronto di classe N2, nel contesto riservato agli esponenti del Trofeo Rally Nazionale.
Due, i punti di vantaggio sull'inseguitore Roberto Marchetti, unico rappresentante all'arrivo nella classe A5 del “Ciocco” in versione Campionato Italiano Rally.
Per il pilota di Borgo a Mozzano la seconda conferma dopo l'ottima prova disputata al Rally del Carnevale, al volante della Rover MG. Terza posizione in classifica, dopo le prime due manche del trofeo provinciale, per Gabriele Catalini, secondo all'arrivo di Castelvecchio Pascoli su Peugeot 106. Un distacco dal vertice, quello del pilota di Villetta San Romano, di appena quattro punti.



Nella classifica “navigatori”, a raggiungere la vetta è stato Juri Parducci. Il copilota di Borgo a Mozzano, grazie alla collaborazione con Roberto Marchetti, è riuscito a garantirsi la leadership con soli due punti di vantaggio su Pietro Santini, codriver della “terza forza” tra i piloti Gabriele Catalini. A chiudere il podio della classifica provvisoria è Giacomo Collodi, protagonista di una prima piazza di classe N1 al fianco di Cristian Baisi, su Peugeot 106, nel contesto “TRN”. Per il navigatore di Porcari, appena tre punti di ritardo dal primatista Juri Parducci, a garanzia di assoluta incertezza negli equilibri di classifica.
Nel confronto femminile, a primeggiare è stata Titti Ghilardi. Una condotta, quella della codriver di Bagni di Lucca, impreziosita dalla vittoria assoluta conquistata nel format di gara regionale, sulla Skoda Fabia S2000 di Luca Artino.
Il Trofeo Rally Automobile Club Lucca vedrà i suoi interpreti confrontarsi, per il prossimo appuntamento in programma, sui fondi del Rally della Valdinievole del primo fine settimana di maggio.



Nella foto FREE PRESS concessa da Foto Montagni: la Peugeot 106 di Gianluca Martinelli.


Trofeo Rally Automobile Club Lucca
Info-mail
trofeo@rallylucca.it
Facebook: Trofeo Rally Automobile Club Lucca

Classifiche: www.rallylucca.it

UFFICIO STAMPA
MGT comunicazione
GABRIELE MICHI
press@gabrielemichi.com


domenica 29 marzo 2015

LORENZO VEGLIA NEL “TCR INTERNATIONAL SERIES”: ESORDIO CONVINCENTE A SEPANG

IL DICIOTTENNE TORINESE PROTAGONISTA SULL'ASFALTO DELLA NUOVA SERIE INTERCONTINENTALE

Decima posizione in Gara 1 ed undicesima in Gara 2: risultati raggiunti nonostante un setup della vettura limitante, parzialmente corretto durante le fasi di gara della prima apparizione, sul circuito “teatro” del circus della Formula 1.



- Leini (TO), 29 marzo 2015 -


E' decisamente positivo, il resoconto finale stilato da Lorenzo Veglia a conclusione della manche inaugurale della TCR International Series, andata in scena a Sepang (Malesia) questo fine settimana.
Il diciottenne pilota di Leini (TO), al volante della Seat Leon Racer del team Liqui Moly-Engstler, è riuscito a coniugare una condotta volta alla conoscenza con la nuova serie intercontinentale ad un risultato da “top ten”.
Una performance, quella del giovane torinese, limitata da un setup della vettura ancora approssimativo e che lo ha visto registrare il decimo miglior tempo nella sessione di prove libere ed una tredicesima posizione in quelle di qualifica. Particolare, quest'ultimo, che ha deciso le due partenze dalla griglia del circuito malesiano.



Partito dalla settima fila, Lorenzo Veglia è riuscito a concludere i nove giri della prima sessione di gara conquistando la decima posizione finale. Una “top ten” positiva anche in ottica futura, con il team intento ad ottimizzare il setup in vista della sessione finale in mancanza di riferimenti legati all'impossibilità – da parte del driver – di effettuare test pregara sulla Seat Leon Racer.

Seconda “top ten” mancata per una sola posizione nella gara conclusiva, caratterizzata da un contatto tra la Seat Leon Cup Racer di Veglia ed un altro concorrente, particolare che lo ha costretto al rientro ai box. Una variabile che ha rallentato il leinicese, undicesimo davanti alla bandiera a scacchi ed impossibilitato ad esprimere le migliorie apportate dalla professionalità del team Engstler tra le due manche.
Il prossimo appuntamento vedrà Lorenzo Veglia e gli interpreti della TCR International Series a Shangai, in Cina, dal 10 al 12 aprile.

Lorenzo Veglia: “C'è di che essere soddisfatti, nonostante tutto. Non avendo potuto effettuare test pre-gara, abbiamo dovuto correggere il setup direttamente nelle sessioni libere e di qualifica, apportando ulteriori correzioni anche a seguito di Gara 1. Purtroppo, nel corso del primo giro della gara conclusiva, siamo stati coinvolti in un contatto tra concorrenti, particolare che ci ha rallentato nonostante le regolazioni si stessero rivelando azzeccate. Crediamo di aver raggiunto, nelle fasi finali, un setup in grado di farci guardare con ottimismo all'appuntamento di Shangai”.



Nella foto FREE PRESS (fonte TCR International Series): Lorenzo Veglia in gara a Sepang.


UFFICIO STAMPALORENZO VEGLIA

MGT comunicazione
Gabriele Michi

press@gabrielemichi.com
ph: 329 33.18.710



Seguici su Facebook: Lorenzo Veglia - Official



martedì 24 marzo 2015

RALLY IL CIOCCO “AMARO” PER CORINNE FEDERIGHI: RITIRO PER LA MASSESE ALL'AVVIO DEL TRICOLORE RALLY

La giovane pilota massese si congeda dall'appuntamento inaugurale di Campionato Italiano Rally con un prematuro ritiro legato ad un contatto tra la ruota anteriore destra della Renault Twingo ed una compressione presente nella seconda ripetizione della prova speciale “Molazzana”.




- Massa (MS), 24 marzo 2015 -


E' un epilogo amaro, quello riscontrato da Corinne Federighi a margine della partecipazione al Rally “Il Ciocco”.
La giovane pilota di Massa, impegnata nell'appuntamento inaugurale di Campionato Italiano Rally in scena sull'asfalto della Mediavalle lucchese lo scorso fine settimana, si è dovuta arrendere ad un cedimento meccanico riscontrato a seguito di un contatto tra la ruota anteriore destra della sua Renault Twingo R2B ed una compressione presente nella dodicesima prova speciale in programma “Molazzana”.



Partita con l'intento di aggiudicarsi punti fondamentali in proiezione tricolore femminile, Corinne Federighi ha dovuto – fin dalle prime battute – confrontarsi con evidenti problemi di assetto, legati ad un setup decisamente poco congeniale alle caratteristiche della tappa toscana.
Affiancata dalla copilota piemontese Silvia Spinetta e dal team AFS Racing, Corinne Federighi ha improntato la prima giornata di gara all'insegna di una serie di regolazioni effettuate al parco assistenza di Castelnuovo Garfagnana, risultate vane nel prosieguo del confronto nazionale.

Non è stato certamente un buon inizio – ha commentato Corinne Federighi dopo il ritiro – anche perché il Rally Il Ciocco era la gara di casa, ed una buona opportunità per cogliere un risultato positivo. Adesso, però, dobbiamo lavorare con il team per prepararci al meglio in vista del Rallye di Sanremo, in programma tra meno di un mese”.


Nella foto (FREE copyright, concessa da Actual Foto): Corinne Federighi in azione al Ciocco.


UFFICIO STAMPA
MGT comunicazione
Gabriele Michi
press@gabrielemichi.com



lunedì 23 marzo 2015

LORENZO VEGLIA NEL “TCR INTERNATIONAL SERIES”

IL DICIOTTENNE TORINESE ATTESO SULL'ASFALTO DELLA NUOVA SERIE INTERCONTINENTALE

Conclusa la parentesi del Seat Leon Eurocup, con una “top ten” finale mancata per due sole posizioni, per il driver di Leini si aprono le porte dello scenario mondiale riservato alle vetture TCR, ispirate ai principi tecnici delle GT3 Gran Turismo. Dodici appuntamenti in programma, di cui tre concomitanti con il circus della Formula 1.



- Leini (TO), 24 marzo 2015 -

Sarà uno scenario su scala “mondiale”, quello sul quale si articolerà la programmazione sportiva 2015 di Lorenzo Veglia.
Il pilota di Leini, già protagonista – a soli diciotto anni – nel panorama pistaiolo internazionale, ha raggiunto l'accordo con il Team Engstler confermando la propria adesione alla nuova TCR Intenational Series, kermesse che vedrà i suoi protagonisti confrontarsi su dodici appuntamenti, sull'asfalto dei più blasonati circuiti del mondo.
Una cornice che incrocerà, per tre volte nella stagione, la risonanza mediatica del circus della Formula 1, con il quale condividerà l'asfalto a partire dalla manche inaugurale di Sepang (Malesia) del 29 marzo.

Tre, i continenti “toccati” dalla nuova serie dedicata al Turismo internazionale, con Lorenzo Veglia pronto a concretizzare al meglio una stagione 2014 che lo ha visto – da esordiente – cogliere la dodicesima posizione finale nel Seat Leon Eurocup.
Il driver di Leini, a giorni, scioglierà le riserve sulla vettura con cui affronterà la serie, in concerto con i vertici del Team Engstler.



Lorenzo Veglia: “La mia breve carriera è stata caratterizzata da appuntamenti di spessore. Il salto nel TCR International sarà sicuramente il più impegnativo dopo ETCC e Seat Leon Eurocup. Un'esperienza importante per la mia crescita professionale, alla quale mi sto preparando al meglio dal punto di vista fisico. Con il Team Engstler sono certo che arriveranno i risultati sperati, coniugando al meglio il mio entusiasmo con la loro esperienza decennale in ambito internazionale”.




Nelle foto FREE PRESS: Lorenzo Veglia


UFFICIO STAMPALORENZO VEGLIA

MGT comunicazione
Gabriele Michi

press@gabrielemichi.com
ph: 329 33.18.710



Seguici su Facebook: Lorenzo Veglia - Official










MAX GIANNINI POSITIVO AL RALLY “IL CIOCCO”: IL PISTOIESE SFIORA LA TOP TEN ALL'AVVIO TRICOLORE




Esordio “sopra le righe” per il pilota di Chiesina Uzzanese, in gara sull’asfalto del primo appuntamento di Campionato Italiano Rally. Una dodicesima posizione assoluta conquistata alle spalle degli esponenti della massima serie nazionale, al volante della Peugeot 208 R2B.


Chiesina Uzzanese (PT), – 23 marzo 2015


Ha centrato la dodicesima posizione assoluta al Rally “Il Ciocco”, Massimiliano Giannini.
Il pilota pistoiese, impegnato sull'asfalto dell'appuntamento inaugurale del Campionato Italiano Rally dello scorso fine settimana, si è reso protagonista di una condotta decisamente positiva concretizzata con il posizionamento della sua Peugeot 208 R2B alle spalle degli esponenti della principale serie nazionale.

Un risultato finale impreziosito da una quarta piazza conquistata nel confronto con gli interpreti della classe R2B, categoria di alto livello qualitativo in termini di partecipanti. Uno scenario nel quale Max Giannini, affiancato alle note da Filippo Tredici, è riuscito a ben figurare e che ha garantito al rallista chiesinese punti importanti in ottica “Coppa Csai R2”.
Assecondato dalle coperture Hankook e dalla professionalità del team Bardahl, Max Giannini ha messo a frutto il peculiare lavoro effettuato sulla vettura in termini di regolazioni, ottimizzate nel corso della sessione di test pre gara programmata dalla filiale nostrana del marchio coreano.



Un risultato, ma soprattutto una prestazione che ci soddisfa in pieno – il commento di Max Giannini a fine gara – frutto di una comunione d'intenti che potrebbe regalarci molte soddisfazioni, in questa nuova stagione. Nell'ultimo giro di speciali abbiamo poi raggiunto un setup della vettura ottimale, che potrebbe rivelarsi molto utile in vista del prossimo appuntamento in programma, tra meno di un mese. Possiamo migliorare qualcosa sui fondi bagnati, ma siamo sulla buona strada”.

Per il portacolori della scuderia Co & Driver Motorsport, l'appuntamento con il Campionato Italiano Rally riprenderà sulle strade del Rallye di Sanremo, in programma da mercoledì 8 a sabato 11 aprile.


Nella foto FREE PRESS (concessa da Fotoframe): Max Giannini in gara al Rally “Il Ciocco”.


Ufficio Stampa - Massimiliano Giannini
www.massimilianogiannini.it
info@massimilianogiannini.it




mercoledì 11 marzo 2015

PREMIATI I “CAMPIONI 2014” DEL TROFEO RALLY AUTOMOBILE CLUB LUCCA

Grande partecipazione alla serata dedicata alle premiazioni della serie promossa da ACI Lucca, in scena nella serata di sabato 7 marzo a Montemagno, Camaiore. Premiati gli esponenti del rallismo provinciale lucchese, protagonisti nella stagione agonistica 2014.



- Lucca, 11 marzo 2015 -


Sono stati consegnati nella serata di sabato 7 marzo, i riconoscimenti relativi alla programmazione 2014 del Trofeo Rally Automobile Club Lucca.
Una cerimonia di grande partecipazione che ha reso protagonisti i principali interpreti della serie promossa da ACI Lucca, istituzione da sempre vicina all'espressione sportiva della provincia.
A ricevere il primo premio, all'interno degli spazi messi a disposizione dal ristorante “Da Franco”, a Montemagno di Camaiore, sono stati Gianandrea Pisani e Jasmine Manfredi, ai quali sono stati consegnati i trofei direttamente dai vertici dell'Automobile Club Lucca, rappresentati dal Dott. Luca Sangiorgio (Direttore) e da Silvano Martinelli (Vice Presidente).

Un successo, quello del pilota versiliese, concretizzato a conclusione di una stagione sportiva che ha elevato il Trofeo Rally Automobile Club Lucca in termini di agonismo e di assoluta incertezza in classifica. Per Gianandrea Pisani, oltre alla vittoria assoluta, il primato nella classifica Under 25, condivisa con la propria copilota Jasmine Manfredi, vincitrice anche nel confronto femminile.
Successo tra i piloti di “Gruppo A” per Roberto Marchetti, prima alternativa al vincitore Pisani in ottica assoluta mentre, tra i copiloti del gruppo, a ricevere il primo premio è stato Elio Giannarini.
Vittoria dell'equipaggio formato da Marco Lombardi e Riccardo Meconi in Gruppo N mentre, tra le vetture “erre”, a primeggiare sono stati Luca Panzani e Jasmine Manfredi.



Grande, la soddisfazione espressa dall'Automobile Club Lucca e dagli organizzatori della serie Alfredo Lencioni e Roberta Cardosi, artefici della buona riuscita della nona edizione della serie rallistica.

Una stagione sportiva, quella del 2014, che ha visto la nostra provincia raggiungere risultati di tutto rispetto in ambito motoristico nazionale – il commento del Dott. Luca Sangiorgio, Direttore di ACI Lucca – e che ha confermato la vicinanza tra la nostra istituzione e lo sport, attraverso la promozione del Trofeo Rally Automobile Club Lucca. Visti i risultati incoraggianti del 2014, l'obiettivo è senz'altro quello di migliorarli nella stagione appena iniziata”.



Nella foto FREE PRESS concessa da Foto Montagni: Il Direttore di ACI Lucca Luca Sangiorgio ed il Vice Presidente Silvano Martinelli premiano Gianandrea Pisani e Jasmine Manfredi.


Trofeo Rally Automobile Club Lucca
Info-mail
trofeo@rallylucca.it
Facebook: Trofeo Rally Automobile Club Lucca

Classifiche: www.rallylucca.it

UFFICIO STAMPA

MGT comunicazione
GABRIELE MICHI
press@gabrielemichi.com

lunedì 9 marzo 2015

STAGIONE AD ALTA INTENSITA' PER EMANUEL FORIERI: SVELATO IL PROGRAMMA “2015” DEL PILOTA FOLLONICHESE





Saranno cinque, gli appuntamenti inseriti nella programmazione sportiva del rallista di Follonica. Debutto stagionale sugli sterrati della Liburna Ronde Terra, nei giorni 11-12 aprile. Tre, le vetture utilizzate: Peugeot 106, Renault Clio Maxi, Renault Clio Super1600. Al fianco di Forieri siederà il copilota Antonio Cigni.



- Follonica (GR), 9 marzo 2015 -


Sarà una programmazione sportiva di alto contenuto agonistico, quella appena ufficializzata da Emanuel Forieri.
Il pilota di Follonica, già protagonista nel panorama rallistico regionale, sarà parte integrante di un “carnet” nella quale sono stati inseriti appuntamenti in grado di garantire a sostenitori e partners un adeguato ritorno d'immagine. Impegni che lo vedranno ancora testimonial di Agbald, associazione dei genitori per la cura e assistenza ai bambini malati di leucemia e tumore.
Assecondato alle note dal copilota Antonio Cigni, Emanuel Forieri inaugurerà la stagione sportiva 2015 sui fondi sterrati della “Liburna Ronde Terra”, atto conclusivo della fortunata serie nazionale Raceday, in scena nei giorni 11 e 12 aprile a Volterra.
Il pilota-imprenditore follonichese avrà a disposizione la Peugeot 106 da 1600 cc curata tecnicamente dal team Albertek. Una vettura che vedrà Forieri affrontare, come “Prima”, i fondi resi celebri negli anni '80 dal passaggio della carovana rallistica mondiale.



Il secondo appuntamento in programma vedrà Emanuel Forieri e Antonio Cigni partecipare al “Rallye Elba”, primo appuntamento di International Rally Cup, in scena la settimana successiva all'impegno di Volterra. Due giorni, 18-19 aprile, che il pilota affronterà al volante della Renault Clio Maxi utilizzata in occasione del Rally di Roma Capitale 2014, curata dal team Top Rally.
Archiviata la pausa estiva, poi, a catalizzare l'attenzione del follonichese sarà la partecipazione al “Trofeo Maremma”, appuntamento in scena a Follonica il 24 e 25 ottobre.
Un contesto che lo vedrà protagonista tra le “mura” amiche e che affronterà sul sedile della Renault Clio Super1600 del team Autofficina Ulivieri. Con la stessa vettura affronterà anche le restanti manche, quelle di fine stagione: il Rally “Liburna Ronde Asfalto” del primo fine settimana di novembre e la “Ronde di Pomarance” dei giorni 21-22 novembre.

Emanuel Forieri sarà supportato dalla scuderia Jolly Racing Team, dalla D6 Scuola di Pilotaggio per la preparazione agonistica e dall'agenzia Imaging per la gestione dell'immagine nei campi gara.




Nella foto (FREE copyright, Marco Fontanelli – Mauro Fanfani per IMAGING): Emanuel Forieri in azione su Renault Clio.

mercoledì 4 marzo 2015

AVVIO AD ALTA INTENSITA' PER IL 10° TROFEO RALLY AUTOMOBILE CLUB LUCCA




INFORMAZIONI PER LA STAMPA N. 1

La serie promossa da ACI Lucca, giunta alla decima edizione, conferma le proprie caratteristiche nell'appuntamento inaugurale: grande incertezza ed elevato agonismo. Dopo il Rally del Carnevale, è già bagarre in alta classifica. Sabato 7 marzo la consegna dei trofei dell'edizione 2014.



- Lucca, 5 marzo 2015 -


Ha assegnato i primi punteggi, la decima edizione del Trofeo Rally Automobile Club Lucca.
La serie rallistica provinciale, promossa da ACI Lucca, ha inaugurato il 2015 motoristico sull'asfalto del Rally del Carnevale, appuntamento con titolarità Rally Day andato in scena nei giorni 21 e 22 febbraio, a Capannori.
A garantirsi la “testa” della classifica riservata ai piloti è stata una cerchia di ben quattro conduttori. Un “ex equo” garante di elevato tasso agonistico e di massima incertezza, accompagnato da un numero di adesioni decisamente al di sopra delle più rosee aspettative del comitato organizzatore.

Punteggio pieno, grazie al primato conseguito nella classe N1, per Gabriele Catalini. Il pilota di Lucca, in gara su Peugeot 106, si è così inserito al comando della classifica provvisoria a meno di un mese dal secondo appuntamento in programma, in scena sull'asfalto del Rally del Ciocco.
A fargli compagnia, “primattore” tra le vetture di classe N2, il lucchese Gianluca Martinelli (Peugeot 106) ed il vincitore della classe A0 Giuseppe Perna (Fiat Seicento). Leadership anche per Andrea Simonetti, capofila tra le vetture di classe R3C sul sedile della Renault Clio R3. Per il pilota di Coselli, una gara avviata in ottica assoluta ma condizionata, successivamente, da una errata scelta di gomme. A tre punti di distacco dal gruppo “di testa”, Roberto Marchetti. Problemi nella scelta di gomme anche per il driver di Borgo a Mozzano, secondo tra le vetture di classe A5 su Rover MG.



Un “leit motiv” andato in scena anche nella classifica riservata ai copiloti, con tre conduttori al comando ed un inseguitore a soli tre punti di ritardo. A comandare le fila, dopo la manche inaugurale, sono Nicola Angilletta (copilota di Andrea Simonetti), Silvia Maionchi (codriver di Gianluca Martinelli) e Pietro Santini (copilota di Gabriele Catalini).
Una situazione che rispecchia fedelmente la situazione delineata tra i piloti, con Juri Parducci unico inseguitore grazie alla prestazione conseguita al fianco di Roberto Marchetti.

Ottima, la risposta iniziale in termini di iscrizioni alla serie provinciale. Un trend che ha reso entusiasti gli organizzatori, giunta alla decima edizione della kermesse.
Una “Prima” agonistica che sarà seguita, nella serata di sabato 7 marzo, dalla tradizionale cerimonia di premiazione del Trofeo Rally Automobile Club Lucca 2014. Un contesto al quale parteciperanno gli esponenti del rallismo provinciale e che si svolgerà negli spazi messi a disposizione dal ristorante “Da Franco”, a Montemagno, Camaiore.
Il prossimo appuntamento vedrà i concorrenti iscritti alla serie cimentarsi sull'asfalto del Rally del Ciocco, manche inaugurale del Campionato Italiano Rally.



Nella foto FREE PRESS concessa da Foto Montagni: la Peugeot 106 di Catalini-Santini.


Trofeo Rally Automobile Club Lucca
Info-mail
trofeo@rallylucca.it
Facebook: Trofeo Rally Automobile Club Lucca

Classifiche: www.rallylucca.it

UFFICIO STAMPA
MGT comunicazione
GABRIELE MICHI
press@gabrielemichi.com