martedì 30 aprile 2013

HAPPY RACER AL RALLY “VALLI DEL BORMIDA” CON ELWIS CHENTRE E FULVIO FLOREAN

La scuderia torinese al via dell'appuntamento rallistico di Millesimo (SV), in scena questo fine settimana, con la premiata ditta “Chentre-Florean”, al via su Abarth Grande Punto Super2000.


Torino, 30 aprile 2013 – Un appuntamento da affrontare con la consapevolezza di poter recitare il ruolo di protagonista assoluta. La scuderia Happy Racer è pronta a vestire nuovamente le linee della Abarth Grande Punto Super2000 del team D'Ambra e condividere le ambizioni di Elwis Chentre e Fulvio Florean, chiamati sull'asfalto del Rally “Valli del Bormida”, in scena questo fine settimana a Millesimo (SV).

Una partecipazione, quella di Elwis Chentre sull'asfalto ligure, concretizzata a margine della vittoria della Ronde dei Colli del Monferrato e del Moscato, gara-test che ha visto il pilota valdostano “capitalizzare” al meglio quelle sensazioni positive espresse sul sedile della “duemila aspirata” di casa Abarth.
Un confronto, quello di Millesimo, che vedrà opposto Elwis Chentre ad una schiera di piloti locali desiderosi di recitare un ruolo di primo piano ed ai veloci esponenti del Trofeo Evo, serie dedicata alla Grande Punto giunta alla sua seconda manche in calendario.



Affiatamento e competitività, queste le credenziali messe in campo da Elwis Chentre e dal copilota savonese Fulvio Florean, compartecipi di una serie di collaborazioni maturate sotto l'effige dell'alloro.
Per Fulvio Florean, l'occasione di rifarsi in tempi decisamente brevi dello sfortunato ritiro occorso sull'asfalto del Rally “Città di Voghera” della settimana scorsa, affrontato da leader della classifica provvisoria al fianco di Gianluca Verna, sul sedile della Peugeot 207 Super2000. Un urlo di vittoria rimasto “strozzato in gola”, per il codriver di Savona, a causa di un'uscita di strada che ha riposto definitivamente quelle ambizioni legittimate da una prima metà di gara archiviata in vetta alla “generale”.

Oltre sessantasei chilometri di agonismo, suddivisi in sei prove speciali. Il Rally Valli del Bormida accenderà i motori alle ore 8.31 di domenica 5 maggio, dalla centralissima Piazza Italia di Millesimo. Arrivo previsto alle ore 17.30, a margine delle spettacolari evoluzioni nelle speciali “Giovetti”, “Quazzo” e “Pian dei Corsi”.


Nella foto (copyright Asti Rally Photo-Thomas Barbero): Elwis Chentre e Fulvio Florean vincitori a Canelli (AT).

www.happyracer.com

GRUPPO HAPPY RACER
Via San Luigi, 12
10043 – ORBASSANO - TO
Tel. +39 011 19856595
Fax +39 011 19856597

e-mail: info@happyracer.it


lunedì 29 aprile 2013

PARTITO L'ASSALTO ALLA VETTA DEL TROFEO RALLY AUTOMOBILE CLUB LUCCA: LUCCHESI A CACCIA DI PUNTI “PESANTI” IN VALDINIEVOLE

Assegnati i punteggi relativi al Rally del Carnevale, la “carovana” del campionato rallistico provinciale si sposta a Larciano, per il Rally della Valdinievole del fine settimana. Meno di un punto, tra la vetta “provvisoria” dei piloti e Nicola Angilletta, atteso alla scalata nei confronti del leader Samuele Bonuccelli. Tra i copiloti, ad “allungare” in terra versiliese è stato il camaiorese Marco Biagi, sempre più solitario al vertice.


Lucca, 29 aprile 2013 – E' sotto il segno della massima incertezza nella sua classifica provvisoria che il Trofeo Rally Automobile Club Lucca si accinge ad affrontare il suo terzo appuntamento in calendario. Solo pochi decimali, tra la vetta della classifica “piloti” ed il primo inseguitore, a pochi giorni dal via del Rally della Valdinievole, in programma a Larciano nel fine settimana.
Assegnati i punteggi relativi alla manche precedente, articolata sui chilometri di quel Rally del Carnevale andato in scena appena quindici giorni fa nell'entroterra versiliese, la serie promossa da ACI Lucca ha confermato quelle che erano le prerogative della vigilia: garantire al pubblico del rallismo regionale un campionato livellato in termini di qualità e proseguire quel percorso “vincente” programmato al fianco dei conduttori della provincia.



Al vertice della classifica riservata ai piloti, dopo gli appuntamenti rallistici di “Ciocco” e “Carnevale”, si trova Samuele Bonuccelli. Protagonista nella versione “tricolore” del primo appuntamento in programma, il pilota di Capezzano Pianore ha dovuto cedere sui chilometri dell'ultima prova speciale della gara di Lido di Camaiore, abbandonando le ambizioni di un primato di classe A0 che, sul sedile della Fiat Seicento, avrebbe consolidato la leadership in classifica generale di trofeo. Uno sfortunato ritiro ed un solo punto raccolto, al “Carnevale”, che non gli hanno tuttavia negato il ruolo di capofila, “marcato stretto” da Roberto Marchetti, assente in versilia ma distaccato di una sola lunghezza.
Un'alternanza di condizioni meteorologiche, al Rally del Carnevale, che non ha tratto in inganno Nicola Angilletta, accreditato nel ruolo di “primattore” con la Renault Twingo di classe R2B. Poco meno di due punti di ritardo dal vertice, per il driver di San Lorenzo di Moriano, terzo incomodo nel podio provvisorio.

Nella classifica “navigatori”, invece, a recitare la parte del leone è il camaiorese Marco Biagi. Per il giovane codriver, undicesimo assoluto a Lido di Camaiore sul sedile destro della Renault Clio R3, ben diciassette punti di vantaggio sul primo inseguitore, Nicolò Micheletti, primo tra gli Under 25 ma assente al “Carnevale.
Una defezione, quella del copilota lucchese, che ha spalancato le porte dell'aggancio in classifica a Michael Adam Berni, attualmente regolato di soli otto decimi. Ottima, la risposa in terra versiliese da parte del navigatore di Gioviano, concretizzata al fianco di Nicola Angilletta.
Una partecipazione assidua, quella di Berni, atteso alle note di Luca Panzani al Rally della Valdinievole di questo fine settimana. L'ennesima occasione per i rallisti lucchesi, chiamati ad elevare il logo della serie fuori dalle mura della provincia.


Nella foto (copyright Foto Montagni): Nicola Angilletta in azione al Rally del Carnevale.


Trofeo Rally Automobile Club Lucca
Info-mail
Facebook: Trofeo Rally Automobile Club Lucca

Classifiche: www.rallylucca.it

UFFICIO STAMPA
MGT comunicazione
GABRIELE MICHI
press@gabrielemichi.com

martedì 23 aprile 2013

Il Trofeo Evo Rally guarda al 2014... e apre a tutte le Super2000





Il prossimo anno? Potremmo anche ampliare il confronto ad altre vetture, ma sempre della classe regina”. E' raggiante, Gianluca D'Alto. Il primo assaggio del suo Trofeo Evo Rally, quello appositamente “disegnato” per le Punto Super2000, in Versilia ha fatto alzare i pollici. Uno status che ha alimentato, nel promotore della serie, pensieri rivolti verso le linee della prossima edizione, ipotizzando un “ventaglio” di gare più ampio e distribuito su gran parte del territorio nazionale. “Magari potrebbe proprio chiamarsi Trofeo Super2000” aveva confidato il promotore campano. Alzando l'asticella di una serie che ha dato nuovo vigore alle duemila dello Scorpione. 

Gabriele Michi 

domenica 21 aprile 2013

MAX GIANNINI NELLA TOP-TEN DEL “RALLY DEL CARNEVALE”

Il pilota di Chiesina Uzzanese ha archiviato il secondo appuntamento di Challenge 6. zona, in scena a Lido di Camaiore venerdì 19 e sabato 20 aprile, con la nona posizione assoluta. Un risultato in linea con le potenzialità espresse, per Massimiliano Giannini, primo classificato nella classe R2B.


Chiesina Uzzanese, 21 aprile 2013 – Ha confermato le aspettative del “pregara”, il risultato finale conseguito da Massimiliano Giannini sulle prove speciali del “Rally del Carnevale”. Il pilota di Chiesina Uzzanese, presentatosi al via della gara di Lido di Camaiore sul sedile della Citroen C2 Max R2B, vettura a trazione anteriore, ha concluso la “due giorni” rallistica versiliese con una più che positiva nona piazza assoluta, centrando inoltre il successo nella classe R2B, quella dedicata alle vetture da 1600 cc in configurazione “Gruppo R”.

Sette, le prove speciali andate in scena nelle giornate di venerdì 19 e sabato 20 aprile. Un valzer di evoluzioni elevato in tecnicità a causa dell'alternanza delle condizioni di asfalto, interessate da una situazione di instabilità meteorologica che ha regalato al secondo appuntamento di Challenge 6. zona un avvio su fondo asciutto ed un prosieguo condizionato da pioggia e, nella fase finale, da asfalto asciutto.
Una gara, quella di Giannini, condotta senza timori reverenziali e condivisa con il giovane copilota pistoiese Filippo Tredici, sotto i colori del team Co & Driver Motorsport. 



Un finale thrilling, per il pilota chiesinese, espresso all'arrivo di Lido di Camaiore: “E' un risultato che ripaga le nostre aspettative – ha spiegato Giannini – ma che poteva anche avere risvolti migliori, in virtù di una conclusione di gara caratterizzata da episodi negativi. Fattori che hanno sicuramente appesantito il riscontro finale. Nella quinta prova speciale abbiamo forato, percorrendo ben due chilometri con una gomma fuori uso. Nella penultima, poi, a complicare le cose è stato un testacoda”.

Un “posto al sole”, per Massimiliano Giannini, parte integrante di un contesto che ha visto nei “primi dieci assoluti” ben cinque vetture a trazione integrale, esemplari particolarmente a loro agio sul variegato fondo della competizione versiliese. Un risultato impreziosito ulteriormente da una quarta posizione assoluta tra le vetture a due ruote motrici, consacrata con una classifica che ha visto il chiesinese costantemente a ridosso dei migliori.

Nella foto (copyright Valerio Incerpi): Massimiliano Giannini in azione al “Rally del Carnevale”.


Ufficio Stampa - Massimiliano Giannini
www.massimilianogiannini.it
Info-mail
info@massimilianogiannini.it



martedì 16 aprile 2013

MAX GIANNINI ATTESO AL “VIA” DEL RALLY DEL CARNEVALE

Secondo impegno stagionale per il pilota di Chiesina Uzzanese (PT), reduce dalla soddisfacente prestazione nel contesto “tricolore” del recente Rally Il Ciocco. Sarà ancora la Citroen C2 Max, la vettura con cui Giannini affronterà la competizione in programma nel prossimo fine settimana, nell'entroterra versiliese.


Chiesina Uzzanese, 15 aprile 2013 – E' arrivato il momento di indossare nuovamente tuta e casco, per Massimiliano Giannini. Il pilota di Chiesina Uzzanese (PT) sarà al via del 32° Rally del Carnevale, in programma a Lido di Camaiore nel prossimo fine settimana.
Al volante della Citroen C2 Max, vettura da 1600 cc a trazione anteriore, Massimiliano Giannini cercherà di ritagliarsi un ruolo di primo piano nel confronto tra le vetture “tuttoavanti”, obiettivo a portata di mano e giustificato da una serie di ottime prestazioni che, sul sedile della vettura transalpina, lo hanno distinto nel panorama nazionale.

Confermare le ottime sensazioni destate nel recente “Rally Il Ciocco”, prima gara di Campionato Italiano Rally andata in scena il mese scorso: questo l'impegno primario di Giannini.
Un risultato, quello conseguito sull'asfalto lucchese, maturato nel corso di una gara caratterizzata da condizioni decisamente poco congeniali alle caratteristiche della Citroen del pistoiese.
Un palcoscenico decisamente diverso da quello previsto al Rally del Carnevale, dove il driver cercherà di confermare il ruolo di accreditato al successo di categoria. 



La gara prenderà il via da Lido di Camaiore, alle ore 22.01 di venerdì 19. Una sola prova speciale in programma, prima del riordinamento notturno, con i motori che si riaccenderanno all'indomani con la disputa delle restanti sei “piesse”. Arrivo previsto alle ore 17.20, sempre sul lungomare di Lido di Camaiore.

Ad assistere “alle note” Massimiliano Giannini sarà chiamato nuovamente Filippo Tredici, compartecipe di uno “score” di tutto rispetto al suo fianco.
Per Giannini, il Rally del Carnevale, sarà anche occasione per testare le gomme Hankook. Un banco di prova che potrebbe riservare un prosieguo di collaborazione, per una stagione agonistica 2013 appena iniziata ma già indirizzata verso scenari di tutto rispetto.


Nella foto (copyright AmicoRally): Massimiliano Giannini in azione con la Citroen C2 al Rally “Il Ciocco”.


Ufficio Stampa - Massimiliano Giannini
www.massimilianogiannini.it
Info-mail
info@massimilianogiannini.it

domenica 14 aprile 2013

IL 2° RALLY DEI COLLI BOLOGNESI A GIANESINI-FOMIATTI (RENAULT CLIO S1600)

Il pilota di Sondrio vince l'appuntamento valevole per il Challenge di IV e V zona, prevalendo nell'acceso confronto con il toscano Alessio Santini. Grande affluenza di pubblico al “Parco Nord”, teatro di tre prove speciali disegnate sotto il segno della spettacolarità.


BOLOGNA, 14 aprile 2013 – E' stato il pilota sondriese Marco Gianesini ad elevarsi nella classifica finale del 2° Rally dei Colli Bolognesi. La gara, organizzata dai toscani del Comitato Organizzatore Trofeo Maremma e svoltasi nell'intero fine settimana, ha registrato la supremazia della Renault Clio Super1600 vestita dei colori di Top Rally , con il conduttore lombardo, affiancato alle note da Daniele Fomiatti.
L'elevato tasso agonistico della gara, valida per il Challenge di IV e V zona oltre che per il neonato Campionato ERMS - Emilia Romagna Marche e San Marino, ha puntato i riflettori sulla città di Bologna, cornice che ha ospitato all'interno del Parco Nord le evoluzioni rallistiche dei protagonisti, impegnati in tre passaggi sul tracciato, alternati a quelli andati in scena nelle speciali disputate: Monghidoro e Dragone di Sassuno, ognuna ripetuta per tre volte. 

 

Ereditato il comando della classifica dal “locale” Simone Brusori, assoluto primattore nei chilometri dell'aperitivo inaugurale inscenato al Parco Nord ma tradito dalla rottura dell'idroguida della sua Renault Clio Super1600 nella terza prova speciale, per il pilota di Sondrio si è fin dalla seconda “piesse” prospettata una gara incentrata in un acceso confronto con il pilota follonichese Alessio Santini, anch'egli sul sedile della “millesei aspirata” della Casa della Losanga ed a caccia del primo successo in carriera.
Uno “scambio di battute”, quello tra Gianesini e Santini, che ha generato incertezza nelle alte sfere della classifica assoluta per ben due terzi di gara, con la “spinta di reni” del sondriese nella fase finale. Una seconda piazza assoluta, quella di Alessio Santini, decisamente soddisfacente e caratterizzata dall'utilizzo di gomme usate.
In terza posizione si è classificato il pilota di Castiglion dei Pepoli Cesare Cacciari, in gara su Renault Clio R3 ed affiancato alle note da Maurizio Masotti. Quarta piazza per un altro locale, Patrizio Paolini. Per il pilota di Monghidoro un “posto al sole” meritato, condiviso con Fernando Carrugi al debutto sulla Renault Clio Super1600. A concludere la “top five” i toscani Daniele Pellegrineschi e Serena Martinelli, all'esordio sulla Mitsubishi Lancer Evolution. Una conferma in terra emiliana, per Pellegrineschi, peraltro limitato da una errata scelta di gomme nella fase centrale di gara.
Top ten che ha avuto un prosieguo con le posizioni di Enrico Costi e Gabriele Romei, sesti su Clio Williams a precedere l'equipaggio composto da Massimiliano Biagi e Alberto Antonelli, settimi su Renault Clio R3.
Ottava piazza per Alessandro Bertuzzi e Davide Rizzo, su Renault Clio Williams. Ad archiviare la classifica assoluta, Sandro Bonafè e Maura Vaccari (Clio Williams) noni assoluti davanti alla Peugeot 106 di Tonino e Alessandro Di Marco.
Fuori causa Marco Roncoroni, tradito da un errore costato il cappottamento della sua Renault Clio R3, nel corso della sesta “piesse” in programma, quando si trovava terza piazza assoluta.

Grande, la partecipazione di pubblico nelle aree predisposte al Parco Nord, a conferma dell'elevato interesse mostrato nei confronti del motorsport. Una sinergia, quella tra il Comitato Organizzatore Trofeo Maremma e le istituzioni locali, concretizzata con il raggiungimento degli obiettivi prefissati: regalare ai molti appassionati accorsi un fine settimana all'insegna di sport e spettacolarità, valorizzando l'economia locale e le eccellenze ambientali che il territorio vanta.

Quello che ne è scaturito, è un risultato che è frutto di una vera e propria comunione d'intenti tra la macchina organizzatrice ed i comuni interessati – ha commentato, entusiasta, il Geometra Mirco Tognarini, organizzatore dell'evento – se il 2° Rally dei Colli Bolognesi si è guadagnato quei consensi sperati alla vigilia, il merito è di tutti: dai partecipanti alle istituzioni, che hanno contribuito fattivamente alla realizzazione di questo progetto”.

Un ruolo di primo piano, quello ricoperto dalle istituzioni. Dal Comune di Bologna, artefice di un vero e proprio avvicinamento del grande pubblico alla spettacolarità delle esibizioni andate in scena al Parco Nord, a quelli di Monterenzio, Loiano e Monghidoro, fattivi compartecipi nel soddisfacente risultato giunto a margine della manifestazione.

Classifica: 1. Gianesini-Fomiatti (Renault Clio Super1600) in 47'38”9 2. Santini-Mazzetti (Renault Clio Super1600) a 10”6 3. Cacciari-Masotti (Renault Clio R3) a 1'43”2 4. Paolini-Carrugi (Renault Clio Super1600) a 2'17”8 5. Pellegrineschi-Martinelli (Mitsubishi Lancer Evolution) a 2'32”4 6. Costi-Romei (Renault Clio Williams) a 2'41” 7. Biagi-Antonelli (Renault Clio R3) a 2'44” 8. Bertuzzi-Rizzo (Renault Clio Williams) a 2'54”6 9. Bonafè-Vaccari (Renault Clio Williams) a 3'24”6 10. Di Marco-Di Marco (Peugeot 106) a 3'44”3

Nella foto: I vincitori della gara Gianesini-Fomiatti (copyright PHOTO ZINI)

www.trofeomaremma.com

UFFICIO STAMPA
MGTCOMUNICAZIONE-studio Alessandro Bugelli
Gabriele Michi
press@gabrielemichi.com

lunedì 8 aprile 2013

HAPPY RACER E SIMONE DI GIOVANNI NELLA TOP TEN DELLA “TERRA DI ARGIL"


Una sesta piazza assoluta all'esordio sulla Renault Clio Williams. Per Simone Di Giovanni, diciannovenne portacolori di Happy Racer e “figlio d'arte” di DGS Autosport, la soddisfazione di aver centrato un risultato ridimensionato dalla pioggia battente dell'ultimo passaggio.




Torino, 8 aprile 2013 – E' una top ten di alto contenuto emozionale, quella conseguita dal diciannovenne pilota Simone Di Giovanni. Il driver di Pomezia (RM), all'esordio assoluto sulla Renault Clio Williams, ha centrato la sesta posizione assoluta al traguardo del Rally Ronde Terra di Argil, in scena lo scorso fine settimana a Pofi (FR).

Affiancato alle note da Battista Giammasi, il pilota di casa DGS Autosport si è reso protagonista di una condotta messa in atto senza timori reverenziali, con un avvio che lo ha visto concludere il primo passaggio in programma con un quinto miglior riscontro cronometrico, nonostante una scelta di gomme inadatta alle condizioni di fondo.
Particolare che non si è ripetuto nel corso del secondo passaggio, grazie alle giuste regolazioni attuate dallo staff tecnico nel corso del parco assistenza. Dieci, i secondi “tolti” al riscontro precedente, elemento che ha assunto ulteriore valore a margine di una “toccata” della vettura in una protezione posta nel tratto cronometrato che ne ha ridimensionato il risultato parziale.
Consolidata la quinta posizione provvisoria, nella classifica generale, per Simone Di Giovanni sono risultate limitanti le evoluzioni atmosferiche accorse nell'ultimo passaggio in programma, con la pioggia a carattere di rovescio divenuta “alleata” dei diretti avversari ed una scelta di pneumatici da asciutto risultata determinante ai fini della classifica finale.

Grande, comunque, la soddisfazione dei vertici di Happy Racer, chiamati al supporto del diciannovenne rappresentante della sua “linea verde”. Una sesta piazza assoluta ed un primato tra le vetture a due ruote motrici che ha nuovamente promosso la scuderia di Via San Luigi, tradizionalmente vicina al percorso formativo dei suoi giovani portacolori.


Nella foto (FREE copyright): Simone Di Giovanni festeggia sul palco d'arrivo.

www.happyracer.com

GRUPPO HAPPY RACER
Via San Luigi, 12
10043 – ORBASSANO - TO
Tel. +39 011 19856595
Fax +39 011 19856597

e-mail: info@happyracer.it


HAPPY RACER E LA SUPERSTARS WORLD: OTTIME SENSAZIONI PER FERDINANDO GERI E L'AUDI RS5 A MONZA

Un debutto in piena regola, per il pilota romano Ferdinando Geri. La “Prima” della blasonata serie pistaiola internazionale, in scena a Monza lo scorso weekend, ha confermato le aspettative del portacolori di Happy Racer verso le potenzialità della vettura di Audi Sport Italia. Una gara sfortunata, quella di Geri, che non ha tuttavia negato al driver capitolino spunti decisamente soddisfacenti.


Torino, 8 aprile 2013 – Riuscire ad elevarsi in uno dei contesti più esclusivi del panorama motoristico internazionale, nonostante alcune variabili negative che ne hanno ridimensionato il risultato finale. Per la scuderia Happy Racer, il fine settimana del 6-7 aprile, è coinciso con l'ennesimo impegno di spessore, sull'asfalto di quell'Autodromo di Monza divenuto teatro della Superstars World 2013.

Al fianco del portacolori capitolino Ferdinando Geri, “reclutato” da Audi Sport Italia al volante della performante “RS5”, la scuderia torinese si è contraddistinta in termini di agonismo e spettacolarità, grazie alle indiscusse qualità velocistiche del proprio driver.
Un debutto in piena regola, per Ferdinando Geri. Alla prima esperienza in gara sulla vettura e su una pista non particolarmente congeniale all'esemplare della Casa dei quattro anelli, il pilota romano è stato limitato nel corso della prima manche dalla rottura del motore, prontamente sostituito dallo staff tecnico prima della sessione finale.

Partito dall'ultima fila, Ferdinando Geri è riuscito a distinguersi nella condotta della gara finale, legittimando l'approccio agonistico con la vettura di Audi Sport Italia con una serie di sorpassi decisivi nel garantire una nona posizione provvisoria, vanificata dalla rottura di un componente del cofano che ne ha causato il ritiro.
Nonostante tutto, non posso che ritenermi soddisfatto – ha commentato Ferdinando Geri a margine del primo appuntamento – la mia può essere definita una gara di apprendistato, che ha generato sensazioni più che positive per quanto riguarda la potenzialità di questa vettura. L'Audi RS5 mi piace, così come la professionalità della squadra. Adesso ci dedicheremo all'approfondimento della conoscenza, in vista dei prossimi impegni”.


Nella foto (copyright Pierangelo Rigamonti): l'Audi di Ferdinando Geri a Monza.

www.happyracer.com

GRUPPO HAPPY RACER
Via San Luigi, 12
10043 – ORBASSANO - TO
Tel. +39 011 19856595
Fax +39 011 19856597

e-mail: info@happyracer.it