venerdì 20 marzo 2020

Brandani Gift Group dona all'Ospedale di Pescia un ventilatore polmonare portatile di ultima generazione

L’azienda pesciatina contribuisce alla causa legata alla diffusione dell’epidemia da “COVID-19” acquistando un ventilatore polmonare portatile di ultima generazione, esemplare di cui potrà disporre il personale sanitario.  


Pescia, 20 marzo 2020

Un ventilatore polmonare portatile di ultima generazione per l’Ospedale della Valdinievole, questo il contributo di Brandani Gift Group alla causa legata all’emergenza epidemiologica da COVID-19. L’azienda pesciatina, realtà operante nel settore riservato a regalistica ed oggettistica per la casa, ha acquistato un esemplare ”Hamilton T1” dalla omonima casa farmaceutica svizzera, modello in grado di garantire al personale sanitario una doppia funzionalità, rivolta ai pazienti sottoposti a terapia in ospedale ma anche a coloro che necessitano di trasporto in altre strutture. Un’iniziativa concertata con il Dott. Luca Rosso, Primario di Rianimazione e Terapia Intensiva dell’Ospedale “SS. Cosma e Damiano” di Pescia e la sua equipe, che verrà concretizzata con la consegna del dispositivo, programmata dalla struttura svizzera a fronte dell’ordine formalizzato in data odierna, salvo accettazione dell’ente.

“Si tratta di un importante contributo che abbiamo voluto rivolgere a chi, oggi, si trova a fronteggiare in prima linea questa epidemia - questa la dichiarazione, congiunta, degli amministratori di Brandani Gift Group Lorenzo e Paolo Brandani - pensando soprattutto a medici, infermieri, forze dell’ordine ed associazioni di volontariato. Uno sforzo che abbiamo deciso di sostenere seppur consci delle difficoltà legate alle incognite commerciali future ma che permetterà al nostro ospedale di poter disporre di una dotazione fondamentale per la tutela della salute collettiva”.

Il ventilatore polmonare portatile “Hamilton T1” rappresenta la massima evoluzione della categoria in termini di innovazione, garantendo sicurezza anche in ambito neonatale e pediatrico. Un dispositivo di cui l’Ospedale di Pescia era sprovvisto e che, nell’arco temporale di almeno dieci anni, garantirà condizioni ottimali al personale impegnato nel trattamento e nel trasporto di pazienti affetti da insufficienza respiratoria.




sabato 22 febbraio 2020

Svelate le linee del 15° Premio Rally Automobile Club Lucca: diciotto appuntamenti dedicati a vetture storiche e moderne


La serie promossa da Automobile Club Lucca è pronta ad accendere i motori della sua quindicesima edizione, articolata su una programmazione che abbraccerà ancora le due espressioni del motorsport, storico e moderno, allargando gli orizzonti alla provincia di Arezzo.



Lucca, 22 febbraio 2020


Diciotto appuntamenti a caratterizzare una programmazione che ha allargato i propri orizzonti in termini regionali. Automobile Club Lucca ha svelato le linee del 15° Premio Rally Automobile Club Lucca, serie promossa dall’istituzione lucchese e presentata ufficialmente in occasione del Galà del Motorsport, contesto che - nella serata di sabato scorso - ha riservato i riconoscimenti ai vincitori delle classifiche che hanno caratterizzato l’edizione 2019.

Ad inaugurare la kermesse dedicata ai conduttori possessori di licenza rilasciata da ACI Lucca sarà l’Historic Rally delle Vallate Aretine, confronto dedicato alle vetture storiche in programma ad Arezzo da venerdì 6 a domenica 8 marzo e - per quanto riguarda il confronto riservato alle vetture moderne, il Rally del Ciocco, esclusiva vetrina che - il fine settimana successivo - proietterà la ribalta del Campionato Italiano Rally sulle strade della provincia, delineando - di fatto - la prima classifica provvisoria della serie.

Un doppio confronto, moderno e storico, che vedrà protagoniste le prove speciali della Toscana regalando ai partecipanti la possibilità di cimentarsi in due appuntamenti di spessore, l’Historic Rally delle Vallate Aretine che aprirà la rassegna ed il Rally del Casentino, nuove entrate in grado di elevare ulteriormente il tasso qualitativo del Premio Rally Automobile Club Lucca.
Confermati i particolari che hanno contraddistinto la serie in ambito nazionale: le classifiche riservate ai vincitori assoluti, sia nel contesto moderno che nello storico, ai conduttori Under 25, “femminile” oltre che al confronto relativo a Gruppi, Classi nella cornice moderna e Raggruppamenti in quella dedicata alle vetture storiche.

"Con il Gala del Motorsport e l'inaugurazione del Premio Rally Aci Lucca inizia ufficialmente l'anno sportivo per i nostri piloti e navigatori. - commenta il presidente dell'Automobile Club di Lucca, Luca Gelli - Un calendario di appuntamenti, gare e corse che coinvolge appassionati, sportivi, atleti e istituzioni di tutta la Toscana, valorizzandone territori e peculiarità. Abbiamo davanti un anno ricco, denso ed entusiasmante. A maggio tornerà la Mille Miglia, la corsa più bella di sempre, la Freccia Rossa capace di far sognare grandi e piccoli. A luglio, invece, per la prima volta, il Rally Coppa Città di Lucca, 55esima edizione, e la Coppa Ville Lucchesi, terza edizione, si uniranno per una doppia manifestazione che soddisferà sia gli estimatori del rally moderno, tra i più antichi e prestigiosi d'Italia, sia gli appassionati di auto storiche. Momenti impegnativi che richiedono uno sforzo corale impensabile se non fossimo la grande e variegata famiglia che siamo. Auguro a tutti i nostri atleti un grande in bocca al lupo per questa nuova stagione sportiva!"

Questi, gli appuntamenti in calendario:

43° Rally Il Ciocco (CIR)                                         (15 marzo)                                    
43° Rally Il Ciocco (CR)                                          (15 marzo)                                    
6° Rally Colline Metallifere e Val di Cornia        (29 marzo)
42° Rally Alta Val di Cecina                                   (31 maggio)                      
40° Rally del Casentino                                         (5 luglio)                           
55° Rally Coppa Città di Lucca                             (19 luglio)                         
13° Rally di Reggello e Città di Firenze               (6 settembre)                   
38° Rally Casciana Terme                                     (20 settembre)      
44° Trofeo Maremma                                           (25 ottobre)           
7° Rally day di Pomarance                                   (15 novembre)      
29° Il Ciocchetto Rally Event                                (20 dicembre)


10° Historic Rally delle Vallate Aretine              (8 marzo)              
1° Valdicornia Historic Rally                                (29 marzo)            
1° Rally Storico Alta Val di Cecina                      (31 maggio)          
40° Rally Internazionale Casentino - Storico    (5 luglio)
3° Coppa Ville Lucchesi                                        (19 luglio)  
13° Rally di Reggello e Città di Firenze              (6 settembre)        
5° Trofeo Maremma Storico                               (25 ottobre)
29° Il Ciocchetto Rally Event                               (20 dicembre)


Ulteriori informazioni su: www.rallylucca.it

Nelle foto (free copyright Thomas Simonelli): I vincitori assoluti tra le “moderne” del 14° Premio Rally Automobile Club Lucca con il Presidente Luca Gelli ed il Direttore Luca Sangiorgio. I vincitori del confronto storico: Giovanni Mori e Massimo Cesaretti.

giovedì 20 febbraio 2020

Jolly Racing Team risponde "presente" alla chiamata del Rally Val d'Orcia

La scuderia larcianese attesa protagonista sui fondi sterrati del campionato Raceday Rally Terra, teatro - nel fine settimana - di un confronto che renderà partecipi quattro suoi equipaggi.



Larciano (PT), 20 febbraio 2020


Sarà parte integrante di uno dei contesti più esclusivi del panorama rallistico “terraiolo” la scuderia Jolly Racing Team, impegnata - nel fine settimana - sui fondi del Rally Val d’Orcia, appuntamento inserito nella programmazione Raceday Rally Terra. Quattro, i portacolori del sodalizio larcianese chiamati al confronto che punterà i riflettori su Radicofani: un’attività continuativa ed a ritmi altissimi che, ad una sola settimana dall’esordio stagionale, proietta la struttura valdinievolina ai vertici dell’interesse nazionale.

Al volante di una Suzuki Ignis S1600, vettura mai utilizzata in carriera, Roberto Galluzzi ed Andrea Montagnani cercheranno di concretizzare con il raggiungimento di una posizione di rilievo nel confronto riservato alle vetture a due ruote motrici, in una cornice che - lo scorso anno - ha visto sfumare il podio di classe per una sola posizione.
Di alto contenuto tecnico ed agonistico la sfida “in famiglia” ambientata nella classe R2B, con Simone Baroncelli e Simona Righetti intenti a dare continuità al positivo “filotto” di risultati che sta contraddistinguendo il loro percorso in campionato, sui sedili della Peugeot 208. Stessa vettura per Lorenzo Ancillotti e Sandro Sanesi, saliti sul podio di classe nella passata edizione della gara e confortati anch’egli da una sensibile progressione in termini di risultato.
Peugeot 106 da 1400 cc, di Gruppo A, per Donato Bartilucci e Simone Marchi, chiamati a confrontarsi sui fondi di una gara che il portacolori di Jolly Racing Team non ha mai affrontato in carriera.

Sessantatre, i chilometri di prove speciali interessati dal Rally della Val d’Orcia, con la partenza prevista alle ore 18.30 di sabato 22, da Radicofani, teatro che vedrà i protagonisti salire sulla pedana d’arrivo l’indomani, domenica 23, dopo aver percorso i passaggi in programma sulle prove speciali “San Casciano dei Bagni”, “Piancastagnaio” e “Radicofani”.

Nella foto (copyright Zini)  Simone Baroncelli in una delle gare della passata stagione.


JOLLY RACING TEAM - UFFICIO STAMPA

mercoledì 19 febbraio 2020

"Al via" la stagione 2020 di Simone Baroncelli: atteso protagonista nella manche Raceday del Rally Val d'Orcia

Il pilota portacolori della scuderia Jolly Racing Team cerca conferme sui fondi sterrati dell’appuntamento senese, in programma nel fine settimana.



Montale (PT), 20 febbraio 2020


Ripartire dalle certezze acquisite nella stagione 2019, regalando vigore ad aspettativa di ulteriore crescita e di risultato. Simone Baroncelli è pronto ad indossare tuta e casco in vista del primo appuntamento rallistico offerto dal nuovo anno, il Rally della Val d’Orcia, contesto “griffato” Raceday Rally Terra che - nella cornice di Radicofani proposta nel fine settimana - il pilota montalese affronterà al volante della Peugeot 208 R2B messa a disposizione dal team G.F. Racing.
Al fianco del portacolori della scuderia Jolly Racing Team, nel ruolo di copilota, sarà ancora chiamata in causa Simona Righetti, compartecipe della soddisfacente programmazione impreziosita dalla decima piazza finale nel Campionato Italiano Rally Terra e dal podio dedicato agli Under 25.

Per Simone Baroncelli, la stagione agonistica sarà articolata sulla partecipazione alle restanti gare della serie promossa da Pirelli, dedicata ai fondi sterrati e da una serie di apparizioni “spot” su prove speciali che abbracceranno, ancora, parte del Tricolore.
“Ripartiamo dalla terra della Val d’Orcia - il commento di Simone Baroncelli - gara che ho avuto modo di affrontare in precedenza e dalla quale mi aspetto risposte positive, anche in virtù di una classifica di campionato che ci sta sorridendo sia in ottica di raggruppamento, con la seconda posizione che di confronto a due ruote motrici, che al momento ci vede terzi. Rispetto allo scorso anno, dove abbiamo mirato all’aspetto didattico, in questa stagione cercheremo di alzare l’asticella puntando a concretizzare l’esperienza maturata con questa vettura”.

Sessantatre, i chilometri di prove speciali interessati dal Rally della Val d’Orcia, con la partenza prevista alle ore 18.30 di sabato 22, da Radicofani, teatro che vedrà i protagonisti salire sulla pedana d’arrivo l’indomani, domenica 23, dopo aver percorso i passaggi in programma sulle prove speciali “San Casciano dei Bagni”, “Piancastagnaio” e “Radicofani”.

Nella foto (copyright RaceEmotion): Simone Baroncelli in gara al Prealpi Master Show.

martedì 18 febbraio 2020

Jolly Racing Team in evidenza all'Adria Rally Show: debutto "con lode" per i suoi portacolori

La scuderia valdinievolina archivia il primo appuntamento stagionale facendo registrare riscontri positivi da parte dei propri portacolori, tutti al debutto sulle rispettive vetture.




Larciano (PT), 18 febbraio 2020


E’ un resoconto altamente soddisfacente, quello analizzato da Jolly Racing Team a margine della partecipazione dei propri portacolori all’Adria Rally Show, confronto che ha interessato il sodalizio valdinievolino sull’asfalto dell’Adria International Raceway, nel fine settimana.
L’occasione, per i tre portacolori impegnati, di poter riprendere confidenza con il cronometro in vista dei prossimi impegni in prova speciale, essendo l’appuntamento veneto articolato su un tracciato, particolare che ha dato occasione ai protagonisti di poter saggiare le potenzialità delle vetture utilizzate presentandosi “al via” dell’abituale programmazione nelle migliori condizioni di feeling.

Tre equipaggi - quelli proposti dal sodalizio larcianese - accomunati da una particolarità, ovvero il debutto al volante delle rispettive vetture. Primato nel confronto riservato alle vetture K11 per Enrico Vignali e Franco Nannetti, con il pilota di Venturina protagonista di uno sfortunato testacoda occorso nella prova inaugurale, legato ad una manovra che si è rivelata fondamentale nello scongiurare il contatto con la vettura di un altro concorrente, uscita di strada e rientrata proprio nel momento in cui stava sopraggiungendo la Renault Clio Maxi del portacolori di Jolly Racing Team, curata tecnicamente dal team Top Rally. Un approccio soddisfacente che ha trovato conferme nei successivi passaggi con la “testa” della classe messa in discussione da una crisi di gomme verificata nella fase conclusiva di gara. Un particolare che, in virtù di una condotta aggressiva messa in atto nel finale, non ha precluso il raggiungimento del massimo obiettivo, la vittoria di classe.
“Una gran soddisfazione, concludere la gara prevalendo nel confronto di classe - il commento, entusiasta, di Enrico Vignali - in quello che era un doppio debutto, sui chilometri del tracciato ed al volante della Renault Clio Maxi. Abbiamo consolidato la posizione nella speciale percorsa in notturna, condizione con cui mi sono sempre trovato a mio agio in passato. Adesso, spostiamo mente ed energie verso il Rally delle Colline Metallifere, dove tornerò al volante di questo splendido esemplare di vettura”.

Soddisfacente anche il risultato espresso da Stefano Leporatti e Maurizio Maccioni, sesti nel confronto dedicato alle vetture di classe A7. Un’esperienza - la prima al volante della Renault Clio Williams e la seconda in assoluto nel contesto rallistico - che ha destato ottime sensazioni al pilota di Lamporecchio, confermate anche dal team manager di Top Rally, realtà che ha assistito la sua progressione sportiva sul tracciato veneto. “Ricevere i complimenti di Luca Stanco, riferimento di Top Rally, è per me un grande stimolo in ottica futura. Non abbiamo guardato al cronometro, abbiamo pensato esclusivamente a limare i margini di feeling con la vettura. I riscontri hanno parlato chiaro, abbiamo abbassato di oltre trenta secondi il cronometrico tra il primo ed il secondo passaggio, migliorando sensibilmente anche nei passaggi stretti del tracciato. Ringrazio Gianni Lazzeri e Luca Stanco, esponenti di Jolly Racing Team e Top Rally”.

La presenza in abitacolo, nel ruolo di copilota, di Luca Panzani le ha negato l’inserimento nel confronto femminile ma Alessia Bertagna, nel giorno del suo debutto sulla Peugeot 208 R2B messa a disposizione dal team V-Mat Racing, ha comunque centrato il primato in una ipotetica classifica che ha interessato le donne al volante nell’appuntamento di Rovigo. Un riscontro finale positivo, quello analizzato a posteriori dalla driver lucchese, alla sua prima occasione sul sedile sinistro. “Per tutto questo, mi sento di ringraziare Luca Panzani, la sua presenza alla mia destra è stata altamente formativa. L’intenzione è quella di provare nuovamente l’ebrezza del volante, magari con una vettura di caratura inferiore per poi ripresentarmi ai nastri di partenza del prossimo Adria Rally Show ancora sulla Peugeot 208 R2B, una vettura che mi ha impressionato. Poter contare su Luca, prestato al ruolo di copilota, si è rivelato un vero valore aggiunto”.


Nella foto (free copyright Foto Zini): Vignali-Nannetti, Leporatti-Maccioni e Bertagna-Panzani in gara ad Adria.


JOLLY RACING TEAM - UFFICIO STAMPA

giovedì 13 febbraio 2020

Jolly Racing Team alla "Prima" stagionale sull'asfalto dell'Adria Rally Show


La scuderia valdinievolina parte integrante dell’evento con tre equipaggi portacolori capitanati da Enrico Vignali, al debutto sulla Renault Clio Maxi. Esordio al volante per Alessia Bertagna, su Peugeot 208 R2 mentre, a cercare posizioni di rilievo tra le vetture a due ruote motrici sarà Stefano Leporatti su Renault Clio Williams.



Larciano (PT), 13 febbraio 2020


Una stagione sportiva da protagonista, a garantire risultati che - nel 2019 - hanno elevato la struttura ai vertici nazionali. La scuderia Jolly Racing Team riparte dall’Adria International Raceway, teatro dell’Adria Rally Show, confronto agonistico inaugurale di una programmazione volta alla valorizzazione del sodalizio al di fuori dai confini regionali.
Prerogative riposte nei tre equipaggi portacolori, gli stessi che - nelle giornate di sabato e domenica - affronteranno il tecnico tracciato veneto con l’intento di conquistare un “posto al sole” nelle varie categorie.
Occasione di saggiare, per la prima volta in carriera, le potenzialità della Renault Clio Maxi per Enrico Vignali e Franco Nannetti, con il pilota di Venturina tornato all’agonismo dopo il soddisfacente Trofeo Maremma di fine stagione. Un’esperienza che vedrà l’equipaggio della scuderia larcianese assecondato dal team Top Rally.

Debutto sul sedile di sinistra, al volante di una Peugeot 208 R2B, per Alessia Bertagna. Per la giovane lucchese, l’Adria Rally Show rappresenterà il primo approccio nel ruolo di prima conduttrice, potendo contare sull’esperienza - nell’insolita veste di copilota - di Luca Panzani, protagonista ai vertici nazionali grazie alle performance che lo hanno contraddistinto sulle strade del Trofeo Renault Clio R3 Open.
Renault Clio Williams per Stefano Leporatti e Maurizio Maccioni, compartecipi di un impegno che li vedrà affiancati dal team Top Rally, struttura che si occuperà del supporto tecnico, con l’obiettivo di ben figurare nel confronto riservato alle vetture a due ruote motrici.

L’Adria Rally Show accenderà i motori alle ore 16.30 di sabato per poi mandare in archivio le ostilità l’indomani, alle 13.45, a conclusione di un weekend che interesserà cinquantasei chilometri di prove speciali.

Nella foto (free copyright): Enrico Vignali in azione sulle strade del Trofeo Maremma 2019.


JOLLY RACING TEAM - UFFICIO STAMPA

lunedì 10 febbraio 2020

BB Competition e Claudio Arzà sul podio del Rally Ronde Val Merula

La scuderia spezzina centra la terza posizione assoluta nell’appuntamento inaugurale della stagione sportiva 2020 con Claudio Arzà e Simona Righetti al debutto sui sedili della Ford Fiesta WRC. Amaro ritiro per Jacopo Sarti e Matteo Gianelli, fuori causa per la rottura dell’idroguida della loro Renault Clio Williams N3 quando si trovavano a ridosso del podio di classe.




Vezzano Ligure (SP), 10 febbraio 2020


E’ all’insegna di un soddisfacente podio assoluto che BB Competition ha inaugurato la programmazione sportiva stagionale. Protagonisti del risultato, sulle prove speciali del Rally Ronde della Val Merula, i portacolori del sodalizio spezzino Claudio Arzà e Simona Righetti, equipaggio che - al debutto sui sedili della Ford Fiesta WRC messa a disposizione dal team Tam-Auto - è riuscito ad elevarsi in terza posizione della classifica generale.  

Una performance, quella espressa nei quattro passaggi della prova speciale “Passo del Ginestro”, che ha posto il driver ligure nella condizione di approfondire la conoscenza con la vettura, mai utilizzata in carriera, ponendo solide basi per il prosieguo del Campionato Rally Liguria Primocanale Motori, contesto che Claudio Arzà ha posto come principale obiettivo della stagione.
A rallentare lo “score” ed a compromettere prerogative volte al raggiungimento della seconda piazza, la rottura del semiasse posteriore occorsa sui chilometri del secondo passaggio. Un particolare che ha appesantito sensibilmente il riscontro cronometrico ma che non ha negato all’equipaggio un piazzamento in linea con le aspettative.

“Un risultato finale che ci soddisfa - il commento, entusiasta, di Claudio Arzà - la macchina si è confermata bellissima sotto tutti gli aspetti, impegnativa perché altamente professionale ma questo è un dettaglio di cui ero a conoscenza. Mi sento in dovere di ringraziare Simona (Righetti ndr) perché è stata superlativa alle note, in quella che era la nostra prima esperienza su questi sedili. E’ una terza posizione assoluta che alimenta le nostre aspettative per quel che concerne la partecipazione al campionato regionale. Ringrazio anche i miei partner, fondamentali nella concretizzazione di questa bella esperienza”.

Sfortunato, l’epilogo di gara che ha visto protagonisti Jacopo Sarti e Matteo Gianelli, caratterizzato dalla rottura dell’idroguida della loro Renault Clio Williams N3 quando, a due speciali dal termine, si trovavano a ridosso della terza posizione di classe. Una variabile che ha negato ai portacolori della scuderia spezzina il raggiungimento della pedana d’arrivo nel centro cittadino di Andora ma che, nei riscontri espressi prima del ritiro, non ha ridimensionato le loro aspettative stagionali.


Nella foto (free copyright Luigi Sannino): la Ford Fiesta WRC di Arzà-Righetti in azione e la Renault Clio Williams di Andrea Sarti, sulla pedana di partenza.



Leopoldo Maestrini alla Ronde della Val Merula: "Top ten" all'esordio sulla Ford Fiesta R5 MKII


Il neo portacolori della scuderia Project Team archivia la prima esperienza al volante del più recente esemplare della vettura in ottava posizione assoluta, affiancato da Sauro Farnocchia.




Scarlino (GR), 10 febbraio 2020

Un risultato in linea con le aspettative, quello consolidato da Leopoldo Maestrini sulle strade del Rally Ronde della Val Merula, appuntamento inaugurale del Campionato Rally Liguria Primocanale Motori che ha visto il neo portacolori della scuderia Project Team centrare l’ottava piazza assoluta stringendo, per la prima volta in carriera, il volante della Ford Fiesta R5 MKII, il più recente esemplare della vettura messo a disposizione dal team GB Motors.

Un impegno, quello che ha reso protagonista Leopoldo Maestrini ed il copilota Sauro Farnocchia, articolato sui quattro passaggi della prova speciale “Passo del Ginestro”, chilometri che hanno interrotto otto mesi di inattività da parte del driver scarlinese. Una condotta, quella di Maestrini, incentrata all’ottimizzazione del feeling con la vettura, essendo reduce da due ultime programmazioni stagionali imbastite al volante di Skoda Fabia e Peugeot 208, vetture di classe R5 che hanno contraddistinto gli impegni nel Campionato Italiano Rally e nel Campionato Italiano WRC.

“Una prestazione, questa, da analizzare sotto diversi aspetti - il commento di Leopoldo Maestrini - il più importante, quello legato all’interruzione di un periodo di inattività di quasi nove mesi e quello prettamente agonistico, rivolto alla conoscenza della Ford Fiesta MKII di GB Motors, l’esemplare più recente della Casa. Un eccellente potenziale, quello espresso da questa vettura, di cui sono assolutamente soddisfatto pur avendone sfruttato soltanto una piccola parte. Un’ottava piazza che ricalca il risultato di due anni fa e dal quale emerge una prestazione in linea con le aspettative della vigilia, dalla quale ripartiamo con entusiasmo”.


Nella foto (free copyright Thomas Simonelli): Leopoldo Maestrini in azione in Val Merula.

martedì 4 febbraio 2020

BB Competition all'assalto della Ronde Val Merula con Claudio Arzà e la Ford Fiesta WRC


La scuderia spezzina inaugura la stagione agonistica confermando la presenza sull’asfalto del primo appuntamento valido per il Campionato Rally Liguria Primocanalemotori, in programma nel fine settimana sulle strade della provincia di Savona. A tenere alti i colori del sodalizio saranno Claudio Arzà e Simona Righetti, all’esordio sulla Ford Fiesta WRC, con Jacopo Sarti e Matteo Gianelli chiamati al confronto sulla Renault Clio Williams di classe N3.



Vezzano Ligure (SP), 4 febbraio 2020



E’ con un ruolo da assoluta protagonista che BB Competition si appresta ad affrontare la stagione sportiva 2020. La scuderia spezzina sarà al “via” della nuova programmazione regionale - il Campionato Rally Liguria Primocanalemotori - rendendosi parte integrante del Rally Ronde della Val Merula, appuntamento inaugurale della serie, in programma nel fine settimana sulle prove speciali della provincia di Savona.

Un impegno che chiamerà in causa Claudio Arzà e Simona Righetti, al debutto sui sedili della Ford Fiesta WRC, vettura messa a disposizione dal team Tam-Auto.
Per Claudio Arzà, l’occasione di dare continuità al soddisfacente epilogo della stagione sportiva 2019, archiviata con la vittoria assoluta sull’asfalto del “Ciocchetto Event” ma, soprattutto, di arricchire il proprio palmares con l’utilizzo di una vettura WRC, esemplare ammesso nel confronto che ha in Andora il proprio cuore pulsante.

“Una grande soddisfazione, poter contare sulle potenzialità della Ford Fiesta WRC - il commento, entusiasta, di Claudio Arzà - per questa possibilità mi sento in dovere di ringraziare i partner di BB Competition, compartecipi di questa bella avventura. Affronteremo l’impegno cercando di ottimizzare fin dalle prime fasi il feeling con la vettura, consapevoli di poter ambire ad una posizione di rilievo nella classifica assoluta”.

Ad alimentare le aspettative di risultato della scuderia spezzina saranno, nel confronto dedicato alle vetture “di serie”, Jacopo Sarti e Matteo Gianelli, impegnati sui sedili della Renault Clio Williams di classe N3 curata tecnicamente da BB Competition. Per il portacolori di La Spezia, l’occasione di tornare a saggiare le caratteristiche della vettura dopo aver affrontato l’ultimo impegno, il Rally Golfo dei Poeti dell’estate scorsa, al volante della Peugeot 208 R2B.


La Ronde della Val Merula vedrà i motori delle vetture protagoniste accendersi alle 7.31 di domenica 9 febbraio con la partenza della gara da Andora, nella centrale Via dei Mille. Quattro, i passaggi previsti sulla prova speciale “Passo del Ginestro”, per un totale di 45 chilometri competitivi. L’arrivo è previsto alle 16.21, sulla pedana posta nel centro cittadino della location savonese.


Nella foto (free copyright): la livrea della Ford Fiesta WRC di Arzà-Righetti e la Renault Clio Williams di Jacopo Sarti, in azione nella stagione 2019.