domenica 4 agosto 2019

Torna "La parata del sogno": il 18 agosto motori e solidarietà protagonisti a Puglianella

Un appuntamento da non perdere, da evidenziare in rosso sul calendario. Per il terzo anno consecutivo la piccola ma frizzante Puglianella, frazione del comune di Camporgiano in Garfagnana,  si riconferma capitale della solidarietà rallistica, in quanto nuovamente teatro  della “Parata del Sogno”, evento a scopo benefico a favore dell’associazione ONLUS il “Sogno”.

L’evento, esclusivamente a scopo benefico, patrocinato dal comune di Camporgiano e dal sindaco Avv. Francesco Pifferi, organizzato dall’associazione TaxiRally con la collaborazione di Lucca Corse, BMP Program Service , Associazione La Grotta e ANPS Pontedera-Settore Sicurezza e Stradale & Sport e con il sostegno di AciSport e Aci Lucca,  è una manifestazione ludico ricreativa i cui protagonisti, i bambini dell’associazione  “Il Sogno”, seguiti dalla dott.ssa Giovanna Mariani e inseriti in un progetto psico-terapeutico, avranno la possibilità di montare sul sedile di destra di una macchina da competizione accanto ai rispettivi piloti. Il percorso (una mini ps da percorrere a velocità controllata) ricavato nelle strade che hanno reso celebre il Rally del Ciocco, si articola su 1,8 km completamente su asfalto, dove non solo i bambini del progetto ma tutti coloro che lo vorranno, potranno provare l’ebrezza di salire su una macchina da rally.

Il via della manifestazione è previsto per le ore 10:00 con l’avvio della prima sessione di passaggi, seguiranno altre quattro alle ore 12:00, 14:00, 16:00 e 18:00, sessioni a cui i passeggeri potranno registrarsi preventivamente via WEB, attraverso il form raggiungibile dalla pagina Facebook, oppure direttamente in loco.
Ad oggi hanno confermato la loro presenza, Franco Cunico (già testimonial 2017 e 2018), Paolo Andreucci , Luca Panzani, Stefano Martinelli e Cristopher Lucchesi oltre a moltissimi altri che andranno a comporre un parco macchine di tutto rispetto.

Fonte: Associazione TaxiRally

Nessun commento:

Posta un commento