mercoledì 27 febbraio 2019

Il Premio Rally ACI Lucca svela le proprie linee: sedici appuntamenti per eleggere i campioni 2019

Contesti di prim’ordine per la quattordicesima edizione della serie promossa da Automobile Club Lucca: sedici diversi appuntamenti rivolti a vetture moderne e storiche, sulle prove speciali più impegnative della Toscana.

  



Lucca, 27 febbraio 2019


E’ pronto ad accendere i motori, il Premio Rally Automobile Club Lucca. La serie promossa da ACI Lucca, giunta alla sua quattordicesima edizione, si è arricchita di un nuovo appuntamento confermando nella propria programmazione le gare che l’hanno contraddistinta elevandone l’appeal in ambito regionale. Un ulteriore valore aggiunto per la kermesse rallistica lucchese, che ha messo sul piatto del motorsport sedici contesti dedicati sia al confronto moderno – con la “new entry” Rally di Casciana Terme – che alle vetture storiche, con queste ultime assecondate dalla possibilità di partecipare a cinque appuntamenti.

La presentazione della 14^ edizione, “erede”  di quella che ha fatto registrare il record di adesioni, è avvenuta in occasione del Galà del Motorsport, evento andato in scena nella serata di sabato 23 febbraio a Massarosa. Un contesto che ha chiamato a raccolta interpreti delle discipline motoristiche inserite – rally e kart – e che ha visto i vertici dell’istituzione automobilistica consegnare riconoscimenti ai campioni della serie stessa ma anche a piloti che si sono contraddistinti durante la stagione sportiva, elevando il marchio di ACI Lucca nel panorama internazionale. Una cerimonia che ha reso protagoniste vere e proprie eccellenze del motorsport lucchese: da Nicola Larini, pilota che ha legato il proprio nome alla Formula 1 a Riccardo Pera, giovane driver chiamato a confermare un ruolo di primo piano nel Campionato Europeo Endurance. In ambito rallistico, ad intervenire alla serata è stato Carlo Cassina, copilota di fama internazionale.

Grande la partecipazione al Galà del Motorsport, con oltre duecentocinquanta presenti a salutare l’edizione 2018, con i vincitori delle classifiche assolute premiati dal Presidente di ACI Lucca Luca Gelli e dal Direttore Luca Sangiorgio.
Nel corso della serata è stato consegnato il “Memorial Paolo Paoli”, trofeo istituito in ricordo dell’indimenticato commissario sportivo regionale e riservato al conduttore neo licenziato con il miglior piazzamento nella classifica assoluta. A primeggiare è stato il copilota Andrea Lenzi.
Riconoscimenti anche per i protagonisti del Premio Kart Automobile Club Lucca con Roberto Arcangeli vincitore del Campionato Regionale Aci Karting 4^ zona nella categoria KZ4 ed Andrea Belmonte, vincitore della categoria Mini Rok nel medesimo contesto. A primeggiare nel Campionato Regionale Toscana categoria 60 Mini è stato invece Davide Larini.

Ad inaugurare il 14° Premio Rally Automobile Club Lucca sarà il Rally del Ciocco, appuntamento inaugurale di Campionato Italiano Rally in programma dal 21 al 23 marzo. Una gara che, per il regolamento della serie provinciale, avrà doppia validità: nazionale a coefficiente maggiorato e regionale. Gli appuntamenti seguenti della kermesse chiameranno i conduttori iscritti sulle strade del Rally delle Colline Metallifere (13/14 aprile), Rally della Valdinievole (18/19 maggio), Rally degli Abeti (1/2 giugno), Rally Alta Val di Cecina (22/23 giugno), Coppa Città di Lucca (27/28 luglio), Rally di Reggello (31 agosto/1 settembre), Rally di Casciana Terme (14/15 settembre), Trofeo Maremma (19/20 ottobre), Rallyday di Pomarance (16/17 novembre) e Ciocchetto Rally Event (21/22 dicembre).
Gli appuntamenti che assegneranno punteggio per la classifica del Premio Rally Automobile Club Lucca Autostoriche saranno i seguenti: Rally degli Abeti Storico (1/2 giugno), Coppa Ville Lucchesi (13/14 luglio), Rally di Reggello Storico (31 agosto/1 settembre), Trofeo Maremma Storico (19/20 ottobre), Ciocchetto Rally Event (21/22 dicembre).


Nella foto (free copyright Thomas Simonelli): il Presidente di ACI Lucca Luca Gelli ed il Direttore Luca Sangiorgio premiano i vincitori assoluti 2018 Dario Bertolacci e Chiara Lombardi).

martedì 12 febbraio 2019

La Coppa Ville Lucchesi scalda i motori in vista dell'edizione 2019


Format rivisto per il rally storico che quest’anno interesserà anche Altopascio.
Dopo il successo del 2018, il rally storico ha ottenuto la titolarità di Trofeo Rally di Zona e inserito nel calendario del Campionato Italiano di regolarità media. Appuntamento per il 12 e 13 luglio.





Lucca, 12 febbraio 2019 – Dopo il grande successo della scorsa edizione, ritorna anche nel 2019 l'appuntamento con la Coppa Ville Lucchesi, il primo evento motoristico organizzato direttamente dall'Automobile club di Lucca, in concerto con Aci Sport e dedicato alle vetture che hanno fatto la storia del rallismo internazionale. Molte le novità che caratterizzeranno questa seconda edizione. Innanzitutto il riconoscimento ottenuto: visti l'apprezzamento riscosso e la spettacolarità del tracciato, la competizione è ora titolata Trofeo Rally di Zona  ed è entrata di diritto nel Campionato Italiano per quanto riguarda la regolarità a media. Poi, la data: l'edizione 2019 accenderà i riflettori nei giorni 12 e 13 luglio, una scelta in grado di garantire una partecipazione ancora maggiore di piloti e appassionati. Infine il tracciato: tra i territori attraversati dalla gara, quest'anno ci sarà anche Altopascio.
Tre prove cronometrate, disegnate per tenere fede a un passato dai lineamenti gloriosi, il Rally dello Zoccolo, e un tracciato che attraversa alcune delle zone più belle del territorio, le colline, le ville e i borghi della Lucchesia, da Aquilea fino a Villa Basilica. Ecco la Coppa Ville Lucchesi con il suo triplo format di gara: Rally storico - Trofeo rally di zona, Campionato italiano regolarità a media e All stars.
“Siamo molto entusiasti per questa seconda edizione - ha detto il presidente di Aci Lucca, Luca Gelli - la gara ha riscosso un grande successo, sia tra gli appassionati che tra gli addetti ai lavori, tant'è che è stata inserita nel calendario del Campionato italiano di regolarità media e nel Trofeo rally di zona. Quest’anno puntiamo a fare ancora meglio, per questo abbiamo deciso di spostare la gara nel mese di luglio, al fine permettere la maggiore partecipazione possibile. La macchina organizzativa è già ripartita, stiamo promuovendo la manifestazione anche all’interno di altri rally italiani ed europei: puntiamo a una massiccia partecipazione. Non vediamo l'ora di iniziare".

La Coppa Ville Lucchesi punta i riflettori sugli esemplari divenuti vero e proprio patrimonio motoristico internazionale: macchine leggendarie che hanno fatto la storia dell'automobilismo tra cui Porche Carrera 911, Lancia Delta, Lancia Stratos e Ford Escort. A questo si aggiunge la spettacolarità del territorio lucchese, soprattutto quello delle colline, dei borghi medievali e delle ville che circondano il capoluogo e la Piana di Lucca, a conferma di un connubio di elevata spettacolarità pronto a dare ulteriore risalto alle capacità organizzative dell’istituzione automobilistica lucchese. Ecco dunque spiegata la scelta di inserire nella programmazione un riordinamento nella Villa Reale di Marlia e un controllo a timbro nella suggestiva Villa Torrigiani, a Camigliano. O ancora il passaggio da Altopascio, dove ancora è possibile ammirare le mura medievali e l’antico ospitale, punto di arrivo e di accoglienza per i pellegrini della via Francigena, diretti a Roma.


Ulteriori informazioni su: www.coppavillelucchesi.it