sabato 28 luglio 2018

A Rudy Michelini e Michele Perna la 53^ Coppa Città di Lucca


L’equipaggio locale centra l’ottavo successo in carriera sulle strade dell’appuntamento promosso dalla scuderia Maremmacorse 2.0.
A completare il podio assoluto Luca Pierotti e Manuela Milli (Peugeot 208 R5) con Fabio Pinelli e Fabio Menchini terzi sulla Skoda Fabia R5.




Lucca, 28 luglio 2018


E’ la Skoda Fabia R5 di Rudy Michelini e Michele Perna a calcare la pedana d’arrivo della 53^ Coppa Città di Lucca da vincitrice assoluta. L’equipaggio locale è riuscito nell’intento primario, ovvero quello di aggiudicarsi per l’ottava volta in carriera la gara proposta, nella veste 2018, dalla scuderia Maremmacorse 2.0. Un avvio deciso, quello di Rudy Michelini, salito in vetta alla classifica fin dalla prova inaugurale e protagonista di ben quattro primati in un format che ha avuto – nella disputa delle prove speciali “Pizzorne”, “San Rocco” e “Cune” – il proprio punto di forza. Oltre settantaquattro chilometri che, nel fine settimana, hanno confermato il ruolo da “primattrice” della gara nel contesto riservato agli esponenti del Campionato Regionale. Un confronto patrocinato dall’Aci provinciale che ha puntato i riflettori sulla “cavalcata” del driver locale, al centro di una performance altamente redditizia che ha visto concretizzarsi una vittoria in via di definizione già nel corso della prima metà di gara.

Alle spalle dei vincitori un altro equipaggio locale, quello composto da Luca Pierotti e Manuela Milli. Per il pilota lucchese una seconda piazza assoluta di grandi contenuti, impreziosita da tre vittorie di “speciale” in quello che era il debutto sulla Peugeot 208 R5, vettura utilizzata per la prima volta ma al centro di una serie di “acuti” che hanno contraddistinto la sua prestazione concludendo i sette tratti cronometrati in programma con un distacco dal vincitore quantificato in 23”2. Per Luca Pierotti la soddisfazione di essersi reso protagonista sul podio assoluto nonostante un testacoda sofferto nella prima ripetizione di “Cune” costato lo spegnimento della vettura.
In terza posizione assoluta, al debutto sulla Skoda Fabia R5, si è confermato Fabio Pinelli. Per il pilota pistoiese, affiancato da Fabio Menchini, una posizione finale in linea con le proprie ambizioni di campionato. Una progressione, quella di Pinelli, limitata nella fase iniziale del confronto da un problema di natura elettronica, ovviato in corso di gara. Quarta piazza e primato tra le vetture a due ruote motrici per la Peugeot 306 Maxi di Mauro Lenci e Nicola Angilletta, con il pilota locale tornato al volante della muscolosa kit dopo ben nove mesi dall’ultimo utilizzo. A chiudere la “top five”, la Renault Clio S1600 di Stefano Gaddini e Lorenzo Carmignani, protagonisti di una condotta che li ha visti, costantemente, nelle zone alte della classifica assoluta.



Sesta posizione per Federico Gasperetti e Federico Ferrari, sui sedili della Renault Clio R3T, al centro di una condotta che li ha visti precedere Simone Moriconi e Andrea Sarti, su Peugeot 207 S2000, con il pilota versiliese tornato all’agonismo dopo un lungo periodo di inattività e limitato, all’avvio, da problemi all’interfono. Performance crescente per Tommaso Ciuffi e Nicolò Gonella, su Peugeot 208 R2. Per l’equipaggio di Aci Team Italia una prima metà di gara condizionata da problemi di assetto, ovviati nella fase conclusiva. Chiudono la “top ten” Dario Baldassarri ed Emanuele Natucci, noni assoluti con il driver all’esordio sulla Renault Clio Williams e protagonista di una condotta priva di timori reverenziali valsa nove secondi di vantaggio sulla BMW M3 di Giovanni Mori e Massimo Cesaretti, decimi nella classifica generale.
Un contesto che si è confermato altamente selettivo, quello inserito nella programmazione del Campionato Regionale e del Premio Rally Automobile Club Lucca, con la prima prova speciale “Pizzorne” che ha fatto registrare i ritiri di Luca Artino, fuori causa per problemi meccanici alla Skoda Fabia R5 e Federico Rossi, anch’egli al volante della vettura boema. A tradire il pilota della Mediavalle, al debutto sulla vettura, una “toccata” riconducibile ad un problema al cambio.
Ottima la risposta di pubblico riscontrata in occasione delle cerimonie di partenza ed arrivo, entrambi assecondate dalle particolari caratteristiche offerte dalle mura cittadine, confermatesi cuore pulsante di un format che è stato proposto tenendo fede alla tradizione della gara.

Classifiche finali: https://goo.gl/JZtXys



Nella foto (concessa da Amicorally, free copyright): Michelini-Perna in gara e podio finale.


53° Rally Coppa Città di Lucca
UFFICIO STAMPA
MGT comunicazione – Gabriele Michi