domenica 22 ottobre 2017

Leopoldo Maestrini in evidenza al Trofeo Maremma: una foratura non gli nega il quarto posto assoluto.

Il pilota di Scarlino incorre in una foratura alla sua Skoda Fabia R5 dopo appena trecento metri dall'avvio della prima prova speciale in programma. Quaranta secondi di ritardo che lo hanno estromesso dal vertice della classifica ma che non gli hanno negato la quarta posizione finale.




- Scarlino (GR), 22 ottobre 2017-


E' stata una foratura occorsa nella prima prova speciale a condizionare la prestazione di Leopoldo Maestrini sull'asfalto del Trofeo Maremma, in scena a Follonica questo fine settimana. Il pilota di Scarlino, atteso tra i protagonisti del penultimo appuntamento di Campionato Regionale, è comunque riuscito a conquistare la quarta posizione assoluta finale, sul sedile della Skoda Fabia R5 messa a disposizione dal team P.A. Racing.

Assecondato alle note da Daniele Michi, copilota con il quale Maestrini ha già definito la partecipazione al Campionato Italiano Rally 2018, il portacolori della scuderia Maremmacorse 2.0 ha accusato un ritardo quantificato in quaranta secondi nella speciale d'apertura, legata alla problematica riscontrata nello pneumatico anteriore destro. Una condizione che ha consigliato al driver una seconda metà di gara improntata nel testare la “millesei turbo” ceca – vettura utilizzata per la terza volta in carriera – e che, in occasione del Rally Due Valli della scorsa settimana, aveva assicurato a Leopoldo Maestrini una “top ten” nella manche finale di Campionato Italiano Rally.

Il Trofeo Maremma regala sempre emozioni particolari – il commento di Leopoldo Maestrini a fine gara – è qui che ho debuttato nel mondo dei rally, di conseguenza è logico che l'asticella venga sempre alzata quando si parla di obiettivo finale tra le speciali di casa. La foratura dopo appena trecento metri dall'avvio ha sicuramente ridimensionato quelle che erano le nostre aspettative. Al contrario, però, ci ha regalato ampie conferme sulla capacità di reazione ed il quarto posto finale ne è la conseguenza. Rudy Michelini oggi era imprendibile, noi abbiamo cercato di recuperare posizioni e ci siamo riusciti. Archiviamo una gara che ha confermato la bontà del lavoro svolto a Verona la settimana precedente e che ci ha fornito ampi spunti di miglioramento in ottica futura”.


Nella foto FREE PRESS concesse da Omar Cirilli: Leopoldo Maestrini in azione al Trofeo Maremma.


UFFICIO STAMPA – LEOPOLDO MAESTRINI

MGT comunicazione
Gabriele Michi
press@gabrielemichi.com
ph: 329 33.18.710



Seguici su Facebook: Leopoldo Maestrini
Seguici su Twitter: @Leo_Maestrini