mercoledì 28 dicembre 2016

#correvoce: I "golden boy" toscani e l’anno che verrà.

Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare.
Poco più in là, però, pressano le prerogative legate ad una stagione che ha lasciato buone sensazioni e che reclama un prosieguo degno di nota. Così sembrerebbe essere per Tommaso Ciuffi, figlio d’arte cresciuto all’ombra della scuola di pilotaggio del padre e che – proprio nella stagione appena conclusa – ha fatto alzare i pollici sul sedile della 208 R2, sia su terra che su asfalto. Performance che gli hanno garantito la convocazione al supercorso federale e che, proprio nell’anno avvenire, potrebbero vederlo impegnato nel Trofeo Peugeot francese o nel CIR. Due alternative in fase di valutazione ed una quasi certezza: la partecipazione ad almeno due gare del Mondiale, sfogliando la margherita tra Spagna, Gran Bretagna e Finlandia.

Prospettive interessanti anche per Mattia Vita, tornato al grande amore dei rally dopo un rientro in grande stile nel circus su pista. Per il ragazzo della Versilia l’occasione potrebbe presentarsi sotto forma della nuova nata dello Scorpione, la Abarth 124 protagonista nel monomarca in scena sulle speciali del Tricolore. Mezze parole, ma nemmeno troppo sussurrate, che al momento sembrerebbero proiettarlo in questa direzione.

Molto meno certezze per Gianandrea Pisani. L’obiettivo, per il vincitore del supercorso, è la partecipazione al CIR con la Peugeot 208 R2B, portafogli e partners permettendo. Per Luca Panzani, testa e cuore sono rivolti al “Montecarlo”. Un sogno rincorso da una vita che, una volta archiviato, proietterà il lucchese verso la rincorsa ad un altro titolo nel monomarca Renault.



lunedì 5 dicembre 2016

Lorenzo Veglia è Campione del Mondo Lamborghini "Pro-Am"

Il pilota di Leini conquista la vittoria nella finale mondiale andata in scena a Valencia, teatro del confronto tra i massimi esponenti del monomarca.




- Leini (TO),5 dicembre 2016 -


Lorenzo Veglia ha concretizzato quello che era il suo sogno “mondiale”, elevandosi come Campione del Mondo di classe “Pro-Am” nella World Final Lamborghini, andata in scena nel weekend sul circuito “Ricardo Tormo” di Valencia.
Il ventenne pilota di Leini (Torino), al volante della Lamborghini Huracàn del team Antonelli Motorsport ed alternatosi al volante con il compagno di squadra Andrea Fontana, ha conquistato il titolo iridato grazie ad una seconda posizione conquistata in Gara 1 e ad una strepitosa vittoria messa a segno nella sessione conclusiva.
Un confronto che ha interessato i massimi esponenti del monomarca, visto che proprio il tracciato iberico è stato teatro dell'ultimo appuntamento in programma nelle competizioni Europe, Asia e Nord America.

Un'evoluzione che si è concretizzata fin dalle “qualifiche”, dove le sensazioni espresse a margine delle prove di qualificazione – entrambe archiviate con il terzo miglior tempo di classe - si sono tramutate in una seconda posizione di classe “Pro-Am”. Un risultato decisamente positivo ma che, in Gara 2, è stato impreziosito dalla vittoria, con Lorenzo Veglia ed il compagno di squadra Andrea Fontana consacrati campioni “Pro-Am” sotto la bandiera a scacchi.

Un fine settimana iniziato con il raggiungimento del podio nel confronto “europeo” del monomarca, dove la Lamborghini del pilota lei nicese e del compagno di squadra si è vista costretta al ritiro dopo aver centrato la terza posizione di Pro-Am in Gara 1. Un risultato che ha confermato il pilota piemontese nella top ten in classifica del monomarca continentale.
Per Lorenzo Veglia si tratta della prima consacrazione a livello mondiale, dopo i trascorsi nel panorama del motorsport internazionale che hanno interessato i primi anni di attività.

Lorenzo Veglia: “Una grande soddisfazione centrare questa vittoria. Credo sia doveroso ringraziare Marco Antonelli e tutto il team, con il quale spero di proseguire il rapporto anche in ottica 2017. Adesso festeggiamo a dovere questo titolo mondiale, sperando di poter ripetere questi ottimi risultati anche nella prossima stagione, nella classe Pro”.



Nella foto FREE PRESS (concessa da Claudio Signori): Lorenzo Veglia a Valencia.


UFFICIO STAMPALORENZO VEGLIA

MGT comunicazione
Gabriele Michi
press@gabrielemichi.com

ph: 329 33.18.710

giovedì 1 dicembre 2016

Il Trofeo ACI Lucca si prepara per il gran finale:tre pretendenti al titolo al "Ciocchetto"

La serie rallistica provinciale si avvicina alla “finalissima” in scena sull'asfalto del Rally Il Ciocchetto di fine dicembre proponendo ben tre alternative per la vittoria finale. Si tratta di Gabriele Catalini, al vertice con soli tre punti di vantaggio sull'inseguitore Luca Pierotti. Ancora chance per Gabriele Lucchesi, terzo.



- Lucca, 1 dicembre 2016 -


E' un finale tutt'altro che scontato, quello presentato dal Trofeo Rally Automobile Club Lucca a conclusione della recente manche, il Rally di Pomarance andato in scena appena due settimane fa. Una situazione di classifica che – a venti giorni dall'ultimo appuntamento in calendario – rilancia le ambizioni di ben tre piloti, ognuno con le “carte in regola” per aggiudicarsi la vittoria finale in occasione del Rally Il Ciocchetto.

Sull'asfalto dell'evento di Castelvecchio Pascoli a contendersi lo scettro saranno Gabriele Catalini, pilota che al volante della Peugeot 106 ha ribadito la leadership in classifica in occasione del confronto di Pomarance, archiviato con il successo nella classe di appartenenza e tre punti di vantaggio sull'inseguitore Luca Pierotti, anch'egli “primattore” di categoria su Peugeot 208.
Ma a coltivare speranze di vittoria è anche Gabriele Lucchesi, terzo di classe A7 nell'appuntamento pisano su Renault Clio Williams. I punti di distacco dal vertice sono dodici, gap che consentirà al pilota di Bagni di Lucca l'inserimento tra gli accreditati al titolo.

Nel confronto riservato ai copiloti a comandare è ancora Manuela Milli, “navigatrice” di Luca Pierotti. Per la codriver lucchese la leadership è quantificata in diciassette punti di vantaggio su Emanuele Natucci, secondo di classe A0 a Pomarance su Fiat Seicento. Attardata da un distacco di ventitre punti dalla leader Chiara Lombardi, lunghezze che difficilmente potranno essere colmate in occasione dell'ultimo appuntamento nella Mediavalle.
Grande, la soddisfazione espressa dal comitato organizzatore del Trofeo Rally Automobile Club Lucca, sempre più serie di prima fascia nel panorama rallistico regionale.
Il Rally Il Ciocchetto, appuntamento conclusivo della serie, catalizzerà l'attenzione degli appassionati nei giorni 17-18 dicembre, sull'asfalto della tenuta Il Ciocco a Castelvecchio Pascoli.





Nella foto (FREE PRESS concessa da Thomas Simonelli): le vetture dei tre accreditati alla vittoria finale, Catalini, Pierotti e Lucchesi.



Trofeo Rally Automobile Club Lucca
Info-mail
trofeo@rallylucca.it
Facebook: Trofeo Rally Automobile Club Lucca

Classifiche: www.rallylucca.it

UFFICIO STAMPA

MGT comunicazione
GABRIELE MICHI
press@gabrielemichi.com