lunedì 26 settembre 2016

"Roma Capitale" a due facce per Corinne Federighi


La pilota massese centra la vittoria in Gara 1 nell'appuntamento capitolino di Campionato Italiano Rally ma è costretta al ritiro per un problema meccanico nella sessione conclusiva. Una variabile che non gli ha precluso di mantenere la leadership nella classifica tricolore femminile.



- Massa (MS), 26 settembre 2016 -


E' stato un Rally di Roma Capitale a due facce, quello appena archiviato da Corinne Federighi. La ventiduenne pilota massese ha infatti centrato la vittoria nel confronto riservato agli equipaggi femminili sui chilometri di Gara 1 del penultimo appuntamento di Campionato Italiano Rally, portando la sua Renault Clio R3C – assistita tecnicamente dal team SMD Racing – sul gradino più alto della prima manche capitalina.
Una vittoria legittimata da una condotta autoritaria che, fin dalle prime battute, non aveva lasciato margini di incertezza e che lasciava presagire per la portacolori della scuderia Island Motorsport e la copilota Jasmine Manfredi una sessione conclusiva in linea con i riscontri registrati nella prima giornata di confronto.

Prerogative annientate da un guasto meccanico occorso nella seconda speciale di Gara 2, la dodicesima dell'intero rally, particolare che non ha compromesso le ambizioni in vista della finalissima di campionato, in programma a Verona il 16 ottobre.

Andiamo a Verona e ce la giochiamo – ha commentato Corinne Federighi a fine gara – purtroppo rimane l'amaro in bocca per non aver avuto la possibilità di centrare il successo anche in Gara 2. Un risultato che avrebbe potuto permetterci di gestire al meglio l'appuntamento finale. Adesso ci aspetteranno delle importanti sessioni di test, a margine di un lavoro sulla vettura che fin dai prossimi giorni impegnerà il team. Il Rally di Roma ci ha regalato le conferme che attendevamo, in Gara 1 siamo riuscite ad esprimerci su alti livelli”.

Sull'asfalto del “Rally delle Due Valli” Corinne dovrà centrare il successo per potersi regalare per il secondo anno consecutivo il titolo tricolore, confermandosi a livello nazionale in una stagione partita in sordina ma che, nel suo finale, ha regalato alla giovane massese la consapevolezza di essersi saputa esprimere egregiamente su una vettura competitiva.



Nelle foto Actualfoto (FREE copyright): Corinne Federighi al Rally di Roma Capitale.



UFFICIO STAMPA
MGT comunicazione
Gabriele Michi
press@gabrielemichi.com






martedì 20 settembre 2016

Corinne Federighi all'assalto del titolo "rosa" al Rally di Roma Capitale

La ventiduenne pilota massese a caccia di punti che potrebbero garantirgli una seria ipoteca sul titolo tricolore riservato agli equipaggi femminili.



- Massa (MS), 21 settembre 2016 -


Corinne Federighi sarà al via – questo fine settimana – del Rally di Roma Capitale. La ventiduenne pilota massese, leader nella classifica “femminile” del Campionato Italiano Rally, cercherà di centrare il massimo obiettivo in entrambe le gare in programma. Un doppio obiettivo che potrebbe rendere sempre più realistiche le prerogative di inizio stagione, ovvero di confermarsi campionessa italiana al volante della Renault Clio R3C.
Per la portacolori della scuderia Island Motorsport e la copilota Jasmine Manfredi, il Rally di Roma Capitale potrebbe rivelarsi determinante per il raggiungimento dell'obiettivo. Un contesto che, oltre ad assicurare ampia visibilità alla driver apuana, rappresenta per Corinne Federighi il “crocevia” di una stagione caratterizzata da problematiche che sembravano – in un primo momento – aver seriamente compromesso l'obiettivo dichiarato, il titolo nazionale.

Tra le prove speciali capitoline, appena un anno fa, Corinne Federighi si è resa protagonista centrando la terza posizione nel confronto riservato ai piloti “Junior”. Un risultato di indubbio spessore che regalò alla pilota massese la soddisfazione di essersi resa protagonista anche al di fuori della bagarre “rosa”.
Assecondata dal team SMD Racing, Corinne Federighi è riuscita a conquistare la leadership in classifica, confermandone la posizione grazie al doppio successo conseguito sull'asfalto del Rally del Friuli di fine agosto.
Il Rally di Roma Capitale sarà articolato su quindici prove speciali per un totale di oltre 150 km, dispensati su tre giorni di gara, da venerdì 23 settembre a domenica 25.



Nelle foto Actualfoto (FREE copyright): Corinne Federighi al Rally del Friuli.



UFFICIO STAMPA
MGT comunicazione

Gabriele Michi
press@gabrielemichi.com 

Lorenzo Veglia sul podio del Nurburgring: il torinese terzo nella "Pro-Am" del Lamborghini Super Trofeo Europe

Il pilota di Leini centra la terza posizione di classe al volante della Huracàn del team Antonelli Motorsport.




- Leini (TO), 20 settembre 2016 -


Si è conclusa con i festeggiamenti sul podio, la parentesi agonistica che ha visto Lorenzo Veglia impegnato sul circuito del Nurburgring. Il pilota leinicese, protagonista nel Super Trofeo Europe Lamborghini Blancpain, si è congedato dal tracciato tedesco con una soddisfacente terza posizione di classe PRO-AM nella sessione di gara conclusiva. Un risultato in linea con le aspettative della vigilia, concretizzato grazie ad una condotta autoritaria condivisa con Andrea Fontana, compartecipe della partecipazione al monomarca continentale.

A ridimensionare le aspettative nelle prove di qualificazione è stato un problema meccanico che non ha permesso al ventenne piemontese un'espressione ottimale sul tracciato, affrontato per pochi minuti dopo che le prove libere avevano lasciato presagire un fine settimana decisamente positivo, con il miglior tempo di classe ottenuto nei primi giri.
Fuori dalla “top five” in Gara 1 (sesto di classe) – dove la Lamborghini Huracàn del team Antonelli Motorsport è partita in dodicesima posizione dalla griglia ed è stata interessata da un contatto con un avversario – per il driver piemontese le soddisfazioni sono arrivate nella gara conclusiva, con una ventiquattresima posizione di partenza trasformata in un'esaltante podio di classe. Una terza piazza di PRO-AM concretizzata a conclusione di una scalata di posizioni valsa il terzo miglior piazzamento, mantenuto fin sotto alla bandiera a scacchi.

Una gara dove non sono certo mancate le emozioni – il commento, entusiasta, di Lorenzo Veglia – e dove certamente la nostra Huracàn è stata messa a dura prova. In Gara 2 abbiamo espresso un ottimo potenziale e non possiamo che essere soddisfatti della prestazione. Un ottimo podio, ottenuto in un fine settimana ricco di insidie”.


Nella foto FREE PRESS (concessa da Claudio Signori): Lorenzo Veglia al Nurburgring.


UFFICIO STAMPALORENZO VEGLIA

MGT comunicazione
Gabriele Michi

press@gabrielemichi.com
ph: 329 33.18.710



Seguici su Facebook: Lorenzo Veglia - Official






martedì 13 settembre 2016

Tricolore GT positivo per Lorenzo Veglia: il torinese al Nurburgring per il "weekend" di Super Trofeo Lamborghini


Il pilota di Leini, protagonista nel fine settimana sul tracciato di Vallelunga, sarà al via della manche tedesca di Lamborghini Super Trofeo Europe.




- Leini (TO), 13 settembre 2016 -


Una gara test per preparare al meglio l'imminente manche di campionato, conclusa nella “top ten” in entrambe le sessioni di gara. Lorenzo Veglia ha puntato sul tracciato di Vallelunga, teatro nel fine settimana del Campionato Italiano GT.
Al volante della Lamborghini Huracàn messa a disposizione dal team Antonelli Motorsport, il driver leinicese si è reso compartecipe – assieme all'esperto pilota Massimo Mantovani – di una decima posizione in Gara 1 e di una quinta nella sessione finale.

Un test utile in ottica “Nurburgring”, tracciato dove questo fine settimana andrà in scena la manche tedesca di Lamborghini Super Trofeo Europe. Una pista già affrontata da Lorenzo Veglia nella stagione 2014 e dove la componente meteorologica si è sempre rivelata determinante, come analizzato dal giovane piemontese alla vigilia della partenza:

Il tracciato mi piace, affrontarlo con la Huracàn, però, sarà un'esperienza del tutto nuova. Grazie alla gara affrontata a Vallelunga lo scorso fine settimana ho avuto la possibilità di togliere la ruggine accumulata in un mese e mezzo di inattività. Ci sono tutti i presupposti per fare bene”.

L'appuntamento tedesco del Blancpain Super Trofeo Europe coinvolgerà i suoi protagonisti per l'intero weekend, con due sessioni di gara che potrebbero regalare conferme a Lorenzo Veglia dopo l'esaltante podio conquistato sul tracciato belga di Spa.


Nella foto FREE PRESS (concessa da Claudio Signori): Lorenzo Veglia a Vallelunga.


UFFICIO STAMPALORENZO VEGLIA

MGT comunicazione
Gabriele Michi

press@gabrielemichi.com
ph: 329 33.18.710



Seguici su Facebook: Lorenzo Veglia - Official



lunedì 12 settembre 2016

Gabriele Catalini "sugli scudi" a Reggello: è ancora lui il nuovo leader del Trofeo Rally ACI Lucca

Il pilota di Castelnuovo Garfagnana raccoglie il massimo punteggio nell'appuntamento fiorentino e si garantisce ancora la leadership in campionato, “scavalcando” Gabriele Lucchesi. Tra i copiloti a prevalere è Manuela Milli, copilota lucchese.



- Lucca, 12 settembre 2016 -


Non è certo avaro di colpi di scena, il Trofeo Rally Automobile Club Lucca. La serie promossa dall'istituzione automobilistica cittadina, protagonista al recente Rally di Reggello, ha assegnato la leadership provvisoria di campionato a Gabriele Catalini, proseguendo il proprio percorso stagionale sotto il segno della massima incertezza.
Il pilota di Castelnuovo Garfagnana si è assicurato il massimo punteggio grazie al successo nella classe N1 al volante della Peugeot 106, colmando completamente il gap che lo divideva dal precedente leader Gabriele Lucchesi, messo fuori causa da un'uscita di strada quando si trovava in lotta per il podio assoluto.
Un risultato che ha regalato al giovane driver il vertice della classifica “piloti” con quattro punti di vantaggio sull'inseguitore Luca Pierotti, autore di una performance valsa la “top ten” assoluta sul sedile della Peugeot 208 R2B.
Un confronto avvincente ed aperto a qualsiasi tipo di pronostico, dove la terza posizione è saldamente occupata da Gabriele Lucchesi che – nonostante il ritiro occorso nella gara fiorentina – si trova attualmente a soli sei punti dalla vetta.

Nella classifica riservata ai copiloti a sorridere è la nuova leader Manuela Milli, copilota di Luca Pierotti e compartecipe del successo di classe R2B al fianco dell'avvocato lucchese. Assente sull'asfalto di Reggello la precedente capofila Chiara Lombardi, attualmente prima alternativa a Milli con otto lunghezze di distacco. A confermare il proprio status di terza forza in classifica è stato Nicola Perrone. Per il consolidamento della posizione è risultata decisiva la seconda piazza conquistata nella classe R3C (riservata alle Renault Clio R3) al fianco di Giorgio Sgadò.

Grande, la soddisfazione espressa dai membri del comitato organizzatore a fronte dei consensi ricevuti dai conduttori lucchesi sia in termini di adesioni al campionato che di tasso qualitativo espresso nelle gare in calendario. Elementi che stanno confermando il Trofeo Rally Automobile Club Lucca come una delle serie più avvincenti nel panorama rallistico nazionale.


Nella foto (FREE PRESS concessa da Thomas Simonelli): il leader Gabriele Catalini in gara a Reggello.



Trofeo Rally Automobile Club Lucca
Info-mail
trofeo@rallylucca.it
Facebook: Trofeo Rally Automobile Club Lucca

Classifiche: www.rallylucca.it

UFFICIO STAMPA

MGT comunicazione
GABRIELE MICHI
press@gabrielemichi.com

sabato 3 settembre 2016

A Francesco Paolini il titolo di raggruppamento Ircup 2016

Il pilota di Montieri raggiunge l'obiettivo di inizio stagione, primeggiando nella classifica di “raggruppamento” sull'asfalto dell'appuntamento conclusivo di International Rally Cup, il Rally Valli Cuneesi.



- Montieri (GR), 3 settembre 2016 -


Francesco Paolini ha centrato l'obiettivo primario, ovvero quello di consacrarsi campione di categoria nel campionato International Rally Cup 2016, concluso questo fine settimana sull'asfalto del Rally Valli Cuneesi, a Dronero.
Per il pilota di Montieri, protagonista nel raggruppamento riservato alle vetture di classe K10-A6-A5-R1T e A0, la vittoria nella serie internazionale promossa da Pirelli si è concretizzata grazie ad una condotta aggressiva fin dalle prime fasi di gara, scelta obbligata visto che per aggiudicarsi il titolo il pilota grossetano era costretto ad un doppio risultato: vincere la Power Stage (la prova speciale con più alto punteggio) e giungere all'arrivo da vincitore di categoria. Due obiettivi centrati e condivisi con Marco Nesti, copilota di Massa Marittima e con il team SMD Racing, struttura che ha messo a disposizione del driver la propria Peugeot 106 Kit.

Un campionato articolato su tre gare che ha costretto Francesco Paolini ad una seconda metà di stagione decisamente aggressiva, a causa del ritiro occorso nell'appuntamento inaugurale del Rally del Taro. Un particolare che non ha ridimensionato le aspettative del portacolori della scuderia Jolly Racingteam, vincitore di raggruppamento sia sulle prove speciali del Rally del Casentino di fine luglio che su quelle cuneesi, teatro conclusivo di un campionato che ha regalato ai protagonisti i riflettori del motorsport internazionale.

Grande, la soddisfazione di Francesco Paolini, entusiasta per la prima vera affermazione al di fuori dei confini toscani: “La vittoria del campionato era quello che ci eravamo prefissi al momento in cui abbiamo deciso di puntare sue questa serie. Ringrazio il mio copilota Marco Nesti ed il team SMD Racing, che mi ha messo a disposizione una macchina strepitosa e con la quale ho potuto esprimermi al meglio”.


Nella foto (FREE COPYRIGHT – Videorally: Francesco Paolini in azione al Rally Valli Cuneesi.


UFFICIO STAMPA
MGT comunicazione

Gabriele Michi
press@gabrielemichi.com