martedì 30 giugno 2015

Il "giro di boa" regala bagarre al Trofeo Rally Automobile Club Lucca





Un solo punto a dividere i due contendenti per la vetta “piloti”: Roberto Marchetti e Federico Santini. Tra i codriver, salda al comando Titti Ghilardi, in evidenza nell'ultimo appuntamento valido, il Rally Alta Val di Cecina.



- Lucca, 30 giugno 2015 -


Appena un punto a dividere i due “primattori” della classifica piloti. Il Trofeo Rally Automobile Club Lucca, giunto al suo “giro di boa” in occasione del Rally Alta Val di Cecina, ha confermato la propria attitudine principale, quella di regalare incertezza nelle alte sfere delle sue classifiche.
Interpreti di un confronto di alto contenuto emozionale sono stati, tra le curve di Castelnuovo Val di Cecina dello scorso fine settimana, Roberto Marchetti e Federico Santini.

Per Roberto Marchetti, leader con un solo punto di vantaggio sul primo inseguitore, il Rally Alta Val di Cecina si è concluso anzitempo, a causa di un problema meccanico accusato dalla sua Rover MG ZR. Per il pilota di Borgo a Mozzano, una conclusione al di sotto delle aspettative che ha lasciato campo libero al tentativo d'aggancio di Federico Santini, pilota di Castelnuovo Garfagnana secondo di classe R2B ed all'esordio su Renault Twingo.
In terza posizione, grazie alla terza piazza di classe N2, si è stabilizzato Gianluca Martinelli. Al volante della Peugeot 106, il pilota di Antraccoli ha conquistato punti fondamentali al mantenimento di una posizione di favore nei confronti dell'inseguitore Michele Pardini, a cinque punti di ritardo.



Nella classifica riservata ai copiloti, prosegue la sua marcia trionfale Titti Ghilardi. La codriver di Bagni di Lucca, seduta al fianco di Susanna Mazzetti su Renault Clio S1600, è riuscita ad archiviare l'appuntamento pisano di Trofeo Nazionale Rally in quarta posizione di classe, vantando nel confronto provinciale un vantaggio che, attualmente, è quantificato in undici lunghezze su Juri Parducci, copilota di Roberto Marchetti.
Una condizione di classifica che, a Castelnuovo Val di Cecina, ha favorito la copilota della Mediavalle, con Juri Parducci limitato dal ritiro nelle fasi finali di gara.
Terza posizione per Marco Barsotti, copilota di Federico Santini, protagonista di un acceso confronto per il mantenimento della posizione “podio” con l'inseguitore Giuseppe Bernardi, distaccato di un solo punto in classifica.
Il prossimo appuntamento vedrà il Trofeo Rally Automobile Club Lucca sulle strade del Rally Coppa Città di Lucca, in scena a metà luglio.



Nella foto FREE PRESS (concessa da Foto Montagni): Titti Ghilardi, leader in classifica tra i copiloti.


Trofeo Rally Automobile Club Lucca
Info-mail
trofeo@rallylucca.it
Facebook: Trofeo Rally Automobile Club Lucca

Classifiche: www.rallylucca.it

UFFICIO STAMPA

MGT comunicazione
GABRIELE MICHI
press@gabrielemichi.com


mercoledì 24 giugno 2015

Max Giannini in evidenza al Rally Alta Val di Cecina: 7° assoluto con la Citroen C2




Il pilota pistoiese archivia l'appuntamento di Trofeo Rally Nazionale centrando la “top ten” al volante della Citroen C2 che lo ha reso celebre nel panorama rallistico regionale.




Chiesina Uzzanese (PT), – 24 giugno 2015


Si è reso protagonista dell'ennesimo risultato “ad effetto”, Massimiliano Giannini.
Il pilota di Chiesina Uzzanese ha archiviato il Rally Alta Val di Cecina, andato in scena lo scorso fine settimana sulle strade delle colline metallifere, con una settima posizione assoluta.
Un piazzamento positivo, conquistato al volante della Citroen C2 con la quale si è ritagliato un ruolo di primo piano nel contesto regionale, “sostituita” - per la programmazione del Campionato Italiano Rally – dalla più moderna Peugeot 208 VT.

Una condotta crescente, orientata fin dalle prime fasi alla concretizzazione dell'obiettivo assoluto, con la “piccola” vettura da 1600 cc di gruppo R chiamata a recitare un ruolo di primo piano al cospetto di vetture decisamente più performanti, habitué dell'attico della classifica.
Ad assecondare alle note Max Giannini è stato il copilota pistoiese Filippo Tredici mentre, a livello tecnico, il pilota valdinievolino è stato supportato dal team Bardahl e ERTS Hankook.



Una gara che si è presentata come la giusta occasione per saggiare ancora la Citroen C2 – il commento di Giannini nel dopo gara – e che ci ha visto stabilizzarsi tra i primi dieci equipaggi assoluti. Consolidata la posizione, abbiamo badato a non esagerare. Molto soddisfatto della risposta della vettura, ma su questo non avevo alcun dubbio”.

Il percorso “tricolore” di Max Giannini riprenderà in occasione del Rally di San Marino, il 10 luglio. Sui fondi sterrati dell'appuntamento di Campionato Italiano Rally, il driver chiesinese tornerà a stringere il volante della Peugeot 208 R2B.


Nella foto FREE PRESS (concessa da Montagni): Max Giannini in gara su Citroen C2.


Ufficio Stampa - Massimiliano Giannini
www.massimilianogiannini.it
info@massimilianogiannini.it


martedì 23 giugno 2015

Emanuel Forieri nella "top ten" del Rally Alta Val di Cecina



l pilota di Follonica archivia l'appuntamento rallistico dello scorso fine settimana in sesta posizione assoluta, al vero e proprio esordio sulla Renault Clio Maxi. Ottime, le indicazioni pervenute a conclusione dell'appuntamento rallistico di Castelnuovo Val di Cecina.



- Follonica (GR), 23 maggio 2015 -


E' una sesta posizione assoluta che ha confermato le sensazioni positive espresse alla vigilia.
Emanuel Forieri, pilota di Follonica, ha archiviato il Rally Alta Val di Cecina con una “top ten” conquistata grazie ad una condotta aggressiva, seppur volta all'ottimizzazione del feeling con la Renault Clio Maxi messa a disposizione dal team Top Rally, vettura dalle elevate potenzialità con la quale il driver si è – fin dalle prime battute – posto in evidenza in termini di spettacolarità.
Due giorni di gara, andati in scena lo scorso fine settimana a Castelnuovo Val di Cecina, che hanno archiviato definitivamente il ritiro subito al Rallye Elba di inizio stagione e che hanno fornito indicazioni positive circa la propensione di Emanuel Forieri all'utilizzo di vetture altamente performanti.



Assecondato alle note da Marco Lupi, alla prima collaborazione con il driver follonichese, Forieri è stata limitato da una problematica all'impianto di alimentazione accusata nel corso della prima ripetizione della prova speciale “Micciano”. Un particolare che non ha precluso al portacolori della scuderia Jolly Racing Team un risultato d'effetto ma che – in virtù dei riscontri cronometrici delle prove conclusive – ha appesantito la performance della “francesona” kit negando l'aggancio alla quinta piazza.

Una gran bella soddisfazione – il commento di Emanuel Forieri a fine gara – anche in virtù delle conferme che abbiamo avuto da questa vettura, professionale ed altamente performante. Tengo particolarmente a ringraziare Paolo Ciuffi per l'ottima preparazione della gara”.

Ad assecondare Emanuel Forieri nella “due giorni” di Trofeo Rally Nazionale è stata la D6 Scuola di Pilotaggio per la preparazione tecnica ed “Imaging” per quanto riguarda la gestione dell'immagine.



Nella foto (FREE copyright, IMAGING): Emanuel Forieri al Rally Alta Val di Cecina.


UFFICIO STAMPA
MGT comunicazione

Gabriele Michi
press@gabrielemichi.com 



mercoledì 17 giugno 2015

Max Giannini torna sulla Citroen C2 per il Rally Alta Val di Cecina




Il pilota pistoiese torna al volante della “millesei” di casa Citroen in occasione del quinto appuntamento di Trofeo Rally Nazionale, in scena questo fine settimana a Castelnuovo Val di Cecina. Una partecipazione spot, in vista del vicino impegno tricolore a San Marino che affronterà su Peugeot 208.




Chiesina Uzzanese (PT), – 17 giugno 2015


E' pronto a stringere nuovamente il volante della Citroen C2 Max, Massimiliano Giannini.
Il pilota pistoiese, al centro di una programmazione “tricolore” imbastita su Peugeot 208, tornerà sul sedile della vettura che lo ha consacrato a livello regionale in occasione del Rally Alta Val di Cecina in scena sabato 20 e domenica 21 a Castelnuovo Val di Cecina.

Una partecipazione spot per il rallista chiesinese, affiancato da Filippo Tredici nel ruolo di copilota e dalla competenza tecnica dei team Bardahl e Hankook, partners che lo stanno supportando sui fondi del Campionato Italiano Rally sotto i colori della scuderia Co & Driver Motorsport.
Un semplice allenamento in vista dei prossimi impegni, dove Giannini tornerà a saggiare le potenzialità della Peugeot 208 VT.



Undici, le prove speciali in programma tra le curve della Valdicecina, per il quinto appuntamento di Trofeo Rally Nazionale. La partenza avrà luogo alle ore 18,30 di sabato da Castelnuovo Val di Cecina mentre l'arrivo, nella stessa location, è in programma il giorno seguente alle ore 18,20.



Nella foto FREE PRESS (concessa da Valerio Incerpi): Max Giannini in gara su Citroen C2.


martedì 16 giugno 2015

Emanuel Forieri al "via" del Rally Alta Val di Cecina

Il pilota di Follonica atteso sull'asfalto dell'appuntamento rallistico nazionale in scena questo fine settimana a Castelnuovo Val di Cecina. L'opportunità, per il driver, di saggiare nuovamente le potenzialità della Renault Clio Maxi messa a disposizione dal team Top Rally.



- Follonica (GR), 16 maggio 2015 -


Emanuel Forieri, pilota di Follonica, è pronto a ritagliarsi un ruolo di primo piano nel contesto rallistico nazionale che andrà in scena, questo fine settimana, sull'asfalto del Rally Alta Val di Cecina.
Un appuntamento che vedrà il driver follonichese al volante della Renault Clio Maxi già utilizzata in precedenza in occasione del Rally di Roma Capitale 2014 e del Rallye Elba di inizio stagione. Una vettura performante e dallo spiccato “appeal” mediatico con la quale Emanuel Forieri è pronto a prenotare una posizione da alta classifica nello scenario offerto dalla quinta “manche” del Trofeo Rally Nazionale, quello che – nel weekend - interesserà Castelnuovo Val di Cecina ed il territorio circostante.



Undici, le prove speciali in programma. Poco meno di cento chilometri cronometrati che Emanuel Forieri affronterà tra sabato 20 e domenica 21, assistito tecnicamente dal team Top Rally ed affiancato “alle note” da Marco Lupi.
Saranno le ore 18.30 di sabato 20 a decretare la partenza della gara, dalla pedana di Piazza Roma a Castelnuovo Val di Cecina. Una cerimonia che anticiperà la disputa delle due “piesse” in programma sul fondo di Montecastelli.
Nove, le prove in programma nella giornata conclusiva. Una programmazione che, alla domenica, punterà i riflettori sulle prove speciali di Sasso Pisano, Monteverdi e Micciano, prima dell'arrivo previsto alle ore 18.18 a Castelnuovo.
A supportare il pilota della scuderia Jolly Rally Team sarà ancora la D6 Scuola di Pilotaggio per quanto riguarda la preparazione agonistica mentre, a curare l'immagine, sarà l'agenzia Imaging.



Nella foto (FREE copyright, IMAGING): Emanuel Forieri al volante della Renault Clio Maxi ed in primo piano.


UFFICIO STAMPA
MGT comunicazione

Gabriele Michi
press@gabrielemichi.com 

giovedì 11 giugno 2015

Roberto Marchetti consolida la leadership del Trofeo Rally Automobile Club Lucca





INFORMAZIONI PER LA STAMPA N. 6


Il pilota di Borgo a Mozzano concretizza al meglio la partecipazione al Rally degli Abeti dello scorso fine settimana, grazie ad un successo di classe valso ben quattordici punti di distacco sul primo inseguitore. Tra i copiloti, a primeggiare è sempre Titti Ghilardi.



- Lucca, 10 giugno 2015 -


Ha consolidato la propria leadership nella classifica “piloti” del Trofeo Rally Automobile Club Lucca, Roberto Marchetti. Il pilota di Borgo a Mozzano, protagonista del successo di classe A5 sull'asfalto del Rally degli Abeti dello scorso fine settimana – a San Marcello Pistoiese - è riuscito ad aumentare le distanze sugli inseguitori. Quattordici lunghezze sul secondo in classifica che lasciano aperto ogni pronostico ma che hanno posto in evidenza le qualità espresse al volante della Rover MG Zr 105, condotta nella prima metà della serie automobilistica provinciale.
Una condotta limitata da alcuni problemi all'impianto frenante accusato nella prima fase di gara che, tuttavia, non gli ha precluso il “punteggio pieno” al momento dell'ufficializzazione delle classifiche di trofeo.



Alle spalle di Roberto Marchetti, nella classifica provvisoria della serie, si è insediato Federico Santini. Una gara, quella di cui si è resa protagonista la nuova seconda forza del trofeo, dai contenuti decisamente positivi valsa la vittoria nella classe A7 al volante della Renault Clio Williams. In terza piazza, dopo cinque appuntamenti in programma, si è stabilizzato il lucchese Andrea Simonetti. Per il pilota di Coselli, una seconda posizione di classe R3C conquistata su Renault Clio R3. Un risultato soddisfacente, in virtù dei postumi di un infortunio alla spalla che lo ha tenuto lontano dai campi gara per alcuni mesi ed in grado di proiettarlo verso l'“attico” della classifica, anche se distanziato da Santini di diciotto lunghezze.

Tra i copiloti, ad essersi garantita ancora la leadership in classifica è stata ancora Titti Ghilardi. Tornata sul sedile destro della Abarth Grande Punto S2000 di Gabriele Lucchesi, quinto assoluto nonostante alcuni problemi meccanici, la codriver di Bagni di Lucca ha dovuto stringere i denti per poter fronteggiare al meglio il recupero in classifica di Juri Parducci, vincitore di classe con Marchetti, in seconda posizione nella classifica provvisoria con un solo punto di ritardo dalla capofila Titti Ghilardi.
In terza posizione, a venti punti di distacco dal secondo gradino del podio, è salito Giuseppe Bernardi. Per il copilota della Mediavalle lucchese, primo di classe N1 sul sedile della Rover Mg di Nicola Manfredi, la soddisfazione di essersi inserito nel “plateau” da podio della serie automobilistica lucchese.
Il prossimo appuntamento vedrà i protagonisti del Trofeo Rally Automobile Club Lucca cimentarsi sull'asfalto del Rally Alta Val di Cecina, nei giorni 20-21 giugno.



Nella foto FREE PRESS concessa da Foto Montagni: Roberto Marchetti in gara a San Marcello.


Trofeo Rally Automobile Club Lucca
Info-mail
trofeo@rallylucca.it
Facebook: Trofeo Rally Automobile Club Lucca

Classifiche: www.rallylucca.it

UFFICIO STAMPA
MGT comunicazione
GABRIELE MICHI
press@gabrielemichi.com




martedì 2 giugno 2015

Corinne Federighi nuova leader nel confronto tricolore femminile

La giovane pilota concretizza al meglio la partecipazione all'appuntamento siciliano di Campionato Italiano Rally, andato in scena la scorsa settimana. Una condizione di classifica che rilancia definitivamente i propositi di successo finale nel confronto femminile della serie nazionale.




- Massa (MS), 2 giugno 2015 -


Ha centrato l'obiettivo primario, Corinne Federighi, conquistando - al Rally Targa Florio - il massimo punteggio a disposizione. Una condotta, quella della pilota massese, valsa la leadership nella classifica femminile del Campionato Italiano Rally, confronto che la vede attualmente al vertice con oltre nove lunghezze di vantaggio sulla prima inseguitrice, assente sulle strade palermitane.

Al volante della Renault Twingo R2B messa a disposizione da AFS Racing ed assistita alle note da Daiana Ramacciotti, la driver apuana si è resa protagonista di una performance crescente, caratterizzata nella prima parte di gara da una errata scelta di gomme, ovviata durante le operazioni di assistenza che hanno inaugurato il secondo giro di prove speciali.
Per la portacolori di B.F. Rally, la concretizzazione di una vera e propria rimonta che – sugli sterrati del Rally Adriatico del mese scorso – aveva raggiunto il proprio apice con il successo ottenuto nei confronti della diretta avversaria.
Il prossimo appuntamento vedrà Corinne Federighi difendere la nuova leadership acquisita sui fondi sterrati del Rally di San Marino, dal 10 al 12 luglio.



Corinne Federighi: “E' andato tutto per il meglio e di questo devo ringraziare il team e Daiana Ramacciotti, la mia copilota. Adesso che siamo in testa alla classifica dovremo fare l'impossibile per mantenere questa posizione e provarci fino all'ultima gara, anche se sappiamo che non sarà facile”.


Nella foto (FREE copyright, concessa da Actualfoto Race&motion): Corinne Federighi in gara.


UFFICIO STAMPA
MGT comunicazione
Gabriele Michi
press@gabrielemichi.com













Lorenzo Veglia nel "TCR Series: soddisfatto a metà a Salisburgo

IL PILOTA TORINESE, PARTITO UNDICESIMO DALLA GRIGLIA, CONCLUDE SETTIMO IN GARA 1. FUORI DALLA “TOP TEN” DI GARA 2 A CAUSA DI UN CONTATTO COSTATO IL “DRIVE THROUGH” QUANDO SI TROVAVA IN QUINTA PIAZZA.





- Leini (TO), 2 giugno 2015 -


E' un risultato che appaga parzialmente le aspettative, quello conseguito da Lorenzo Veglia sull'asfalto del tracciato del “Salzburgring”, teatro austriaco del TCR International Series.
Il diciottenne pilota di Leini, al volante della Seat Leon Racer del team Liqui Moly-Engstler, ha archiviato le prove di qualificazione di Salisburgo in undicesima posizione, centrato la settima piazza in Gara 1 e “mancata” la top ten di Gara 2 a causa di una penalizzazione costata quella quinta posizione che – al momento – stava confermando un trend di gara decisamente positivo.

Una posizione, quella fatta registrare durante le fasi di qualificazione, che ha reso difficoltosa la scalata del giovane torinese a posizione di rilievo. Una partenza dalla griglia legata ad una problematica di alimentazione accusata proprio durante le fasi ufficiali ma che, nella prima gara in programma, è stata ovviata consentendo a Lorenzo Veglia di cogliere la settima piazza.



Molto positiva anche la condotta di Gara 2, con Lorenzo Veglia protagonista di una vera e propria rimonta (dalla undicesima alla quinta piazza) vanificata da un contatto avvenuto con un altro concorrente. Un errore di valutazione da parte del driver leinicese costato il “drive through” e la conclusione in undicesima posizione, fuori dalla quota “punteggio”.
Un fine settimana tra luci ed ombre che, tuttavia, ha permesso a Lorenzo Veglia di mantenere la nona posizione nella classifica assoluta di TCR International Series.


Nelle foto FREE PRESS (fonte TCR International Series): Lorenzo Veglia in gara a Saliburgo.



UFFICIO STAMPALORENZO VEGLIA

MGT comunicazione
Gabriele Michi

press@gabrielemichi.com
ph: 329 33.18.710
ph: 393 03.57.333






Seguici su Facebook: Lorenzo Veglia – Official
Account Twitter: @LorenzoVeglia



lunedì 1 giugno 2015

Jolly Racing Team al Rally del Taro: vittoria "di classe" con Leonardo Pucci

La scuderia di Larciano centra il primato tra le vetture di Gruppo N grazie alla condotta del suo portacolori Leonardo Pucci. Vittoria di classe N3 e nel contesto del trofeo “Corri con Clio” per il pilota di Montecatini Terme, al volante della Renault Clio RS. Sfortunato epilogo per Matteo Santucci, tradito dalla rottura del radiatore a causa del contatto con un dispositivo “antitaglio”.



- Larciano (Pistoia), 2 giugno 2015 -


E' altamente soddisfacente, il risultato conseguito da Jolly Racing Team a conclusione del Rally Internazionale del Taro. La scuderia di Larciano si è resa partecipe della vittoria tra le vetture di Gruppo N del proprio portacolori Leonardo Pucci, impegnato nel secondo appuntamento di International Rally Cup – in scena sulle strade della provincia di Parma – al volante della Renault Clio RS.
Affiancato “alle note” da Fausto Matucci, il pilota montecatinese ha archiviato la manche internazionale emiliana cogliendo un sorprendente “en plein”: vittoria di Gruppo N, di classe N3 e primato nel confronto riservato agli esponenti del trofeo “Corri con Clio”.



Una vittoria che consolida la leadership nel monomarca della casa della Losanga da parte dell'alfiere valdinievolino, a seguito di un avvio di stagione che lo aveva già visto centrare la vittoria di classe sulle strade del Rallye Elba, garantendo alla scuderia larcianese un ruolo da primattrice nella cornice rallistica “internazionale”.
Un successo conquistato nonostante una situazione di estrema difficoltà, accusata dal pilota termale nelle fasi salienti della gara. Problemi meccanici (al “cuscinetto” nella prima metà di gara ed al cambio nella seconda) che hanno impreziosito ulteriormente il valore del risultato conseguito.
Sfortunato, invece, l'epilogo di gara di Matteo Santucci e di Paolo Zari, fermati dal contatto della loro Peugeot 106 di classe N2 con un dispositivo “antitaglio” presente sul percorso. Una variabile che ha causato la rottura del radiatore della vettura nella settima prova speciale e che ha negato la continuità di risultato dopo la prima posizione di classe conquistata nell'appuntamento inaugurale della serie.



Nella foto FREE PRESS (concessa da Amicorally): la Renault Clio di Pucci-Matucci al Rally del Taro.


Jolly Racing Team
Piazza 4 Martiri, 37
Larciano (PT)

UFFICIO STAMPA

MGT comunicazione
GABRIELE MICHI
press@gabrielemichi.com