lunedì 27 aprile 2015

Sterrato "adriatico" per Max Giannini: il pilota al via della manche del Tricolore Rally

Il pilota pistoiese deciso ad archiviare la sfortunata parentesi del Rallye Sanremo, compromesso da una errata scelta di gomme e da una foratura. Al suo fianco tornerà a dettare le note Filippo Tredici, sulla Peugeot 208 del team Bardahl “gommata” Hankook.




Chiesina Uzzanese (PT), – 27 aprile 2015


E' pronto ad affrontare i primi sterrati stagionali del Campionato Italiano Rally, Massimiliano Giannini. Il pilota di Chiesina Uzzanese, protagonista della massima serie rallistica nazionale, sarà impegnato – nel prossimo fine settimana, da venerdì 1 maggio – sulle strade del Rally Adriatico, a Cingoli (Macerata).
L'occasione per archiviare definitivamente la sfortunata prestazione del Rallye Sanremo, concluso anzitempo a causa di un ritardo in classifica legato ad una errata scelta di gomme ed una foratura.

Un appuntamento articolato su undici prove speciali che Max Giannini affronterà al volante della Peugeot 208 VT di classe R2B curata tecnicamente dal team Bardahl e “gommata” Hankook, pronto a confermare i progressi mostrati nelle ultime apparizioni su fondo sterrato della passata stagione sportiva.
Al fianco del portacolori della scuderia Co & Driver Motorsport tornerà a sedersi, nel ruolo di copilota, Filippo Tredici.



Max Giannini: “Affrontiamo il Rally Adriatico con la consapevolezza di poterci esprimere al meglio, per dare continuità di risultato dopo le ottime sensazioni destate nell'appuntamento inaugurale del Ciocco. Correre su terra mi piace, la speranza è quella di confermare la guida espressa su questo tipo di fondo nella stagione 2014”.



Nella foto FREE PRESS (concessa da Actualfoto Race&motion): Max Giannini in gara al Rally Sanremo.


Ufficio Stampa - Massimiliano Giannini
www.massimilianogiannini.it
info@massimilianogiannini.it