giovedì 31 dicembre 2015

Martedì 5 gennaio, a Marliana, la "pizzata" a sostegno del piccolo Samuele Danesi

Aspettando la Befana con Supersamu”: questo il nome dell'iniziativa promossa da un gruppo di abitanti marlianesi per sostenere le cure del piccolo Samuele Danesi, affetto dalla nascita da una malattia non ancora diagnosticata. La cena si svolgerà al Circolo della Misericordia di Marliana, dalle ore 20,30.



- Marliana (PT), 31 dicembre 2015 -


Una “pizzata” per aspettare la Befana e sostenere le cure del piccolo Samuele Danesi, bambino di origini marlianesi affetto da una malattia non ancora diagnosticata. Questa l'iniziativa promossa da un gruppo di abitanti di Marliana, pronta a concretizzarsi nella serata di martedì 5 gennaio negli spazi messi a disposizione del locale Circolo della Misericordia, dove dalle ore 20,30 i partecipanti alla serata potranno gustare pizza, bibita e dolce al prezzo di 13 Euro.

Samuele Danesi, due anni, si trova al centro di una situazione particolarmente problematica dal punto di vista assistenziale, a causa di lentezze burocratiche e tagli alle ASL. L'iniziativa è stata fortemente voluta da un gruppo di amici del padre Federico, riuniti nell'organizzazione di molteplici eventi di solidarietà a favore del piccolo “Supersamu”.

Le prenotazioni alla serata, all'interno della quale sarà organizzata anche una lotteria di beneficenza, potranno essere effettuate al numero 0572 66266.
Per informazioni su Samuele Danesi, è attiva la pagina Facebook “Samuele in cerca di una diagnosi”: https://www.facebook.com/unadiagnosipersamuele/


Roberto Marchetti e Juri Parducci vincono il 10° Trofeo Rally Automobile Club Lucca

L'equipaggio di Borgo a Mozzano si aggiudica la decima edizione della serie rallistica provinciale, dopo un acceso confronto con Federico Santini e Marco Barsotti, protagonisti di una seconda parte di stagione estremamente convincente. Determinanti gli “scarti” di punteggio ai fini dell'assegnazione del trofeo. A Dario Baldassarri e Pietro Santini il titolo “Under 25”.



- Lucca, 29 dicembre 2015 -


Sono Roberto Marchetti e Juri Parducci i vincitori del 10° Trofeo Rally Automobile Club Lucca. L'equipaggio di Borgo a Mozzano si è imposto a conclusione del recente Rally Il Ciocchetto, ultimo appuntamento della serie, iscrivendo i propri nomi nell'albo d'oro della serie rallistica provinciale promossa da ACI Lucca.
Un successo, quello di Roberto Marchetti tra i “piloti” e di Juri Parducci tra i “navigatori”, assegnato a conclusione di un campionato mai stato dagli esiti così incerti, dove sono risultati decisivi gli “scarti” dei peggiori risultati da parte dei partecipanti (otto, i risultati utili sui dodici in calendario).

Al volante della Subaru Impreza, Roberto Marchetti e Juri Parducci hanno centrato il traguardo di Castelvecchio Pascoli quale unico equipaggio all'arrivo nella classe N4, garantendosi la vittoria nel confronto con Federico Santini, vero e proprio “primattore” nella seconda metà di stagione grazie al raggiungimento di ottimi risultati sul sedile della Renault Clio R3.
Il pilota di Castenuovo Garfagnana, leader della classifica prima dell'ultimo appuntamento, pur mancando la vittoria finale si è confermato primeggiando nella classe dedicata alle “duemila” di Gruppo R, concludendo in seconda posizione con Marco Barsotti, secondo classificato tra i copiloti.
Terzo gradino del podio per il pilota lucchese Gianluca Martinelli, secondo di classe N2 al “Ciocchetto” su Citroen Saxo.
Primato nella classifica femminile e terzo gradino del podio “navigatori” per Titti Ghilardi, esperta codriver di Bagni di Lucca assente nell'ultima manche di trofeo ma saldamente al comando del confronto “rosa” per l'intero svolgimento della serie.
Tra gli Under 25 il successo è andato al pilota di Pescaglia Dario Baldassarri ed al garfagnino Pietro Santini, capofila tra i copiloti più giovani.

La decima edizione del Trofeo Rally Automobile Club Lucca ha garantito al plateau dei partecipanti ben dodici appuntamenti, sei dei quali al di fuori dei confini provinciali, promuovendo l'automobilismo sportivo lucchese a livello nazionale grazie all'elevato tasso agonistico e qualitativo espresso nella sua programmazione stagionale.


Nella foto FREE PRESS (concessa da Foto Montagni): i vincitori Roberto Marchetti e Juri Parducci.


Trofeo Rally Automobile Club Lucca
Info-mail
trofeo@rallylucca.it
Facebook: Trofeo Rally Automobile Club Lucca

Classifiche: www.rallylucca.it

UFFICIO STAMPA

MGT comunicazione
GABRIELE MICHI
press@gabrielemichi.com

mercoledì 23 dicembre 2015

Lorenzo Veglia archivia un 2015 da "Top Ten"

IL PILOTA DI LEINI TRA I PRIMI DIECI DEL “TCR INTERNATIONAL SERIES”

Grande soddisfazione per il diciottenne pilota di Leini, al volante della Seat Leon Racer del team Liqui Moly – Engstler nel contesto automobilistico mondiale.



- Leini (TO), 23 dicembre 2015 -


E' un bilancio decisamente positivo, quello redatto da Lorenzo Veglia a conclusione della sua prima stagione sportiva nel “TCR International Series”.
Il diciottenne pilota di Leini, all'esordio nel palcoscenico intercontinentale dedicato alle vetture turismo, si è distinto al volante della Seat Leon Racer messa a disposizione dal team Liqui Moly – Engstler, concretizzando tutte quelle sensazioni positive riscontrate nella precedente stagione sui tracciati della Seat Leon Eurocup e “chiudendo” decimo in classifica.

Sull'asfalto dei più celebri tracciati del motorsport mondiale, Lorenzo Veglia è riuscito a rendersi protagonista con risultati e prestazioni di rilievo, particolari valsi fin dalle prime fasi della stagione il raggiungimento della “top ten” generale, consolidata ed ufficializzata a conclusione dell'ultimo appuntamento, andato in scena a Macau a fine novembre.
Una programmazione sportiva che ha garantito al driver piemontese i riflettori dell'automobilismo sportivo mondiale, grazie a diverse concomitanze con il circus della Formula 1 che hanno valorizzato ulteriormente il riscontro mediatico garantito dalla serie.

A “brillare” nel palmares stagionale di Lorenzo Veglia è stata la terza posizione conquistata all'Autodromo dell'Algarve a Portimao, a maggio, ed il titolo di “Man of the race” che la critica sportiva gli ha riconosciuto a seguito della spettacolare rimonta andata in scena a Shanghai, quando dalla dodicesima posizione il leinicese si è reso protagonista di una condotta aggressiva culminata con il raggiungimento dell'ottava piazza.

Una stagione positiva, in linea con quelle che erano le prerogative iniziali – il commento, entusiasta, di Lorenzo Veglia – dopo un periodo di assestamento iniziale abbiamo conquistato piazzamenti importanti, valsi la permanenza, in pianta stabile, tra i primi dieci della classifica. Una costanza di risultati ed una crescita dal punto di vista sportivo, con buoni spunti in una serie sicuramente di elevato livello qualitativo. Per il futuro, sto vagliando alcune opportunità che mi possano garantire un'ulteriore crescita, ancora in una cornice di spessore”.



Nelle foto FREE PRESS (fonte TCR International Series): Lorenzo Veglia e la Seat Leon Racer con cui ha disputato il TCR Series 2015.



UFFICIO STAMPALORENZO VEGLIA

MGT comunicazione
Gabriele Michi

press@gabrielemichi.com
ph: 329 33.18.710
ph: 393 03.57.333






Seguici su Facebook: Lorenzo Veglia – Official
Account Twitter: @LorenzoVeglia



mercoledì 16 dicembre 2015

Cambio di "sedile" per Corinne Federighi: al Rally Il Ciocchetto torna copilota


La ventunenne pilota massese, vincitrice della Coppa Aci femminile e terza nel Campionato Italiano Junior, affiancherà lo zio Alessandro Federighi nell'appuntamento conclusivo toscano. La vettura con cui i “Federighi” affronteranno le curve di Castelvecchio Pascoli sarà la Renault Clio Williams Gruppo A.




- Massa (MS), 16 dicembre 2015 -


E' pronta a calarsi nelle vesti di copilota, Corinne Federighi. Dopo aver conquistato – al volante – la vittoria nel Tricolore femminile, la ventunenne massese sarà al via del Rally Il Ciocchetto del fine settimana assistendo “alle note” Alessandro Federighi e tornando a quel ruolo che l'ha vista muovere i primi passi nella cornice rallistica regionale.
Un equipaggio formato “famiglia”, visto che Alessandro Federighi – al rientro dopo due anni e mezzo di inattività - è lo zio della giovane campionessa italiana.

Per Corinne Federighi l'occasione di salutare al meglio una stagione rallistica archiviata, oltre che con il successo nel confronto dedicato agli equipaggi femminili nel Campionato Italiano, anche con il terzo gradino del podio “Junior”, al cospetto dei più validi esponenti del movimento rallistico nazionale giovanile.
Alessandro Federighi e Corinne avranno a disposizione la Renault Clio Williams Gruppo A curata dal team B.F. Rally, in una gara che si disputerà all'interno della tenuta del Ciocco tra sabato 19 e domenica 20 dicembre.


Nella foto (FREE copyright, concessa da Acutalfoto): Corinne Federighi.


UFFICIO STAMPA
MGT comunicazione
Gabriele Michi
press@gabrielemichi.com






martedì 1 dicembre 2015

Max Giannini al “Monza Rally Show”: debutto soddisfacente sulla Peugeot 207 S2000

Il pilota pistoiese centra la “top ten” nella classe più numerosa, quella delle trenta vetture Super2000 alla partenza. Tre giorni di spettacolo sull'asfalto dell'Autodromo di Monza, per Giannini, al cospetto dei migliori interpreti del motorsport internazionale.




Chiesina Uzzanese (PT), – 1 dicembre 2015



Ha confermato le ottime impressioni della vigilia, Massimiliano Giannini. Nella spettacolare cornice del Monza Rally Show, andato in scena nel fine settimana sull'asfalto dell'Autodromo di Monza, il pilota chiesinese ha centrato una soddisfacente “top ten” nella classe Super2000, quella che ha visto tra le trenta vetture partenti la Peugeot 207 Super2000 con i colori del team Bardahl, struttura vicina alle sue programmazioni sportive.

Al centro di un doppio debutto in carriera, sia al volante della vettura a trazione integrale che sul tracciato del Monza Rally Show, Massimiliano Giannini è riuscito a coniugare al meglio le esigenze di spettacolarità legate al contesto brianzolo ed i riscontri cronometrici, assecondando le aspettative dei tecnici del team di riferimento, l'alessandrina Erreffe ed Hankook, struttura che ha messo a disposizione di Giannini le coperture.
Una prestazione che Max Giannini ha condiviso con Filippo Tredici, copilota compartecipe degli impegni legati alla partecipazione al Campionato Italiano Rally, palcoscenico calcato dal driver pistoiese negli ultimi due anni con risultati soddisfacenti.

Una doppia soddisfazione, questa – il commento di Giannini a conclusione del Monza Rally Show – sia per la possibilità di essere stato presente ad una vera e propria “classica” di assoluto livello che di essere stato messo in condizione di potermi esprimere al meglio su una vettura altamente performante come la Peugeot 207 S2000. Una doppia opportunità alla quale credo di aver risposto nel miglior modo possibile, concludendo la stagione con un ottimo risultato e davanti al pubblico delle grandi occasioni. Doveroso ringraziare sia il team Bardahl che Hankook, realtà che hanno messo a mia disposizione, ancora una volta, la loro professionalità”.

Il Monza Rally Show ha interessato il fondo dell'Autodromo di Monza da giovedì 26 a domenica 29 novembre, con un bilancio finale di 55000 spettatori accorsi sulle gradinate e nell'area paddock. Una vetrina esclusiva che ha coinvolto Massimiliano Giannini, a conferma della bontà dell'impegno sportivo svolto in ambito nazionale.


Nella foto (concessa da Alquati – FREE COPYRIGHT): Max Giannini in azione al Monza Rally Show.


Ufficio Stampa - Massimiliano Giannini
www.massimilianogiannini.it
info@massimilianogiannini.it


lunedì 30 novembre 2015

Federico Santini passa al comando del Trofeo Rally Automobile Club Lucca

Ad una gara dal termine, il pilota di Castelnuovo Garfagnana concretizza al meglio il Rallyday di Pomarance, garantendosi la leadership nella classifica piloti con un punto di vantaggio su Roberto Marchetti. Tra i copiloti, in vetta resiste Juri Parducci ma a soli due punti di distacco Titti Ghilardi mantiene chance di successo finale.



- Lucca, 29 ottobre 2015 -


E' Federico Santini il nuovo leader del Trofeo Rally Automobile Club Lucca. Il pilota di Castelnuovo Garfagnana ha infatti centrato la terza piazza di classe al recente Rallyday di Pomarance, conquistando un punteggio rivelatosi determinante al raggiungimento del primato. Un risultato che gli ha garantito la prima posizione nella classifica riservata ai piloti, pur con il risicato margine di un punto sull'ex leader Roberto Marchetti, messo fuori causa dal ritiro occorso al volante della Subaru Impreza WRX.
Per Federico Santini il Rallyday di Pomarance è stato teatro del debutto al volante della Renault Clio R3C, vettura mai utilizzata in precedenza ma che ha permesso al driver della Mediavalle di proseguire la programmazione stagionale sotto l'effige del marchio francese.

Una situazione di classifica che, ad una sola gara dalla conclusione del campionato, lascia possibilità di successo finale sia a Federico Santini che a Roberto Marchetti, entrambi protagonisti di una stagione da “primattori” nel contesto rallistico regionale grazie ad un palcoscenico di primo piano come il Trofeo Rally Automobile Club Lucca.
Terzo gradino del podio “piloti” per Gabriele Catalini, secondo nella classe N1 a Pomarance sul sedile della Peugeot 106. Un piazzamento che ha garantito a Catalini la possibilità di confermarsi sull'asfalto della finale al Rally Il Ciocchetto di fine dicembre.

Molta incertezza anche nella classifica riservata ai “navigatori”, con Juri Parducci compartecipe del ritiro subito dal pilota Roberto Marchetti ma ancora leader con due lunghezze di vantaggio su Titti Ghilardi, assente a Pomarance e capofila nella classifica femminile.
In terza piazza, ad otto punti dalla leadership, mantiene inalterate le speranze di successo finale Marco Barsotti. Per il copilota di Castelvecchio Pascoli, codriver del leader Federico Santini, il Rally Il Ciocchetto potrebbe riservare le analoghe chances dei due diretti avversari, garantendo alla “classica” di fine anno ulteriore interesse tra i molti appassionati della provincia.


Nella foto FREE PRESS: Federico Santini e Marco Barsotti festeggiano all'arrivo del Rallyday di Pomarance.


Trofeo Rally Automobile Club Lucca
Info-mail
trofeo@rallylucca.it
Facebook: Trofeo Rally Automobile Club Lucca

Classifiche: www.rallylucca.it

UFFICIO STAMPA

MGT comunicazione
GABRIELE MICHI
press@gabrielemichi.com

martedì 24 novembre 2015

Corinne Federighi e la Peugeot 208 R2: ottime indicazioni dal Rally di Pomarance

La ventunenne pilota massese, al centro del debutto al volante della Peugeot 208 R2B, archivia l'impegno rallistico dello scorso weekend confermando le ottime impressioni destate alla vigilia. Una risultato ridimensionato da problemi di elettronica manifestati fin dalla seconda “piesse”.




- Massa (MS), 24 novembre 2015 -


Una problematica di natura elettronica alla vettura che ne ha condizionato la prestazione ma che, tuttavia, non ha negato indicazioni positive. Corinne Federighi, ventunenne campionessa della Coppa Aci femminile, ha archiviato il debutto sul sedile della Peugeot 208 R2B al Rally di Pomarance dello scorso fine settimana con un risultato non certo in linea con le aspettative ma giustificato da variabili alle quali non è stato possibile porre rimedio.

Affiancato alle note da Daniele Michi, copilota ufficiale Peugeot vincitore del Campionato Italiano Junior, Corinne Federighi ha confermato – nel corso della prima prova speciale – le ottime impressioni destate nel corso dei test pregara, al volante di una vettura mai utilizzata prima d'allora ma che, in molti frangenti, si è rivelata particolarmente congeniale alle caratteristiche della giovane massese.
Sensazioni che potrebbero trovare riscontro in un prosieguo di gare test, in vista di un impegno stagionale 2016 ancora da decifrare ma sicuramente improntato nella partecipazione in un contesto di assoluto livello, dopo la vittoria della Coppa Aci equipaggi femminili e la terza piazza nel Campionato Italiano Junior.


Purtroppo, i problemi riscontrati sulla vettura fin dalla seconda prova speciale non mi hanno permesso di esprimermi al meglio – il commento della giovane apuana – sono comunque convinta che ci sarà occasione per valutare al meglio le potenzialità della Peugeot 208, in ulteriori occasioni”.


Nella foto (FREE copyright, concessa da Altero Lazzerini): Corinne Federighi.


UFFICIO STAMPA
MGT comunicazione
Gabriele Michi
press@gabrielemichi.com






Max Giannini al “Monza Rally Show” su Peugeot 207 S2000



Il pilota pistoiese atteso protagonista sull'asfalto della “classica” di fine stagione, che affronterà – per la prima volta in carriera – al volante della Peugeot 207 S2000. Motori accesi da venerdì 27 sul tracciato dell'Autodromo di Monza.




Chiesina Uzzanese (PT), – 24 novembre 2015


Sarà un debutto in piena regola, quello che affronterà Massimiliano Giannini nel fine settimana. Il pilota chiesinese, al centro di una stagione che lo ha reso parte integrante del Campionato Italiano Rally, è pronto a saggiare – per la prima volta in carriera – le potenzialità della Peugeot 207 S2000, vettura di “prima fascia” con la quale il rallista chiesinese si calerà nel prestigioso contesto del Monza Rally Show, appuntamento di fine stagione in scena, da venerdì 27 a domenica 29 novembre, sul traacciato dell'Autodromo di Monza.

Assistito alle note da Filippo Tredici e dalla professionalità del team Bardahl, Massimiliano Giannini cercherà di ritagliarsi una posizione di rilievo in una cornice dall'elevato “ritorno” mediatico, garantito dalla partecipazione di molti esponenti del motorsport internazionale.
La vettura, una Peugeot 207 S2000, sarà messa a disposizione di Giannini dal team alessandrino Erreffe mentre le coperture con cui verranno affrontate le curve del tracciato brianzolo saranno le Hankook.



Partecipare ad un evento di elevata risonanza come il Monza Rally Show è già, di per sé, una grande soddisfazione – il commento di Giannini alla vigilia della partenza per Monza – farlo al volante della Peugeot 207 S2000 impreziosisce ulteriormente il tutto. Ringrazio chi mi ha permesso ciò, ovvero coloro che si sono confermati punti fermi nella programmazione sportiva, Bardahl e Hankook”.

A garantire al Monza Rally Show un ampio ritorno d'immagine saranno i servizi dedicati all'evento in programmazione nelle varie puntate quotidiane di Sport Mediaset e sul canale Gazzetta TV.


Nella foto (Actualfoto): Max Giannini in azione ed in primo piano.


Ufficio Stampa - Massimiliano Giannini
www.massimilianogiannini.it
info@massimilianogiannini.it




martedì 17 novembre 2015

Emanuel Forieri atteso al Rallyday di Pomarance su Renault Clio S1600

Emanuel Forieri, pilota di Follonica, sarà al “via” del Rallyday di Pomarance, in scena questo fine settimana nella location pisana.
Al volante della Renault Clio S1600, vettura con la quale l'imprenditore grossetano ha riscosso consensi nella fase centrale della stagione agonistica, Forieri cercherà di archiviare il ritiro occorso nel recente Trofeo Maremma quando stava insediando – in modo convincente – le alte sfere della classifica assoluta.

A “dettare le note” di Emanuel Forieri sarà ancora Marco Lupi, compartecipe della seconda metà di stagione con risultati ampiamente soddisfacenti, sotto la direzione tecnica del team Autofficina Ulivieri e di D6 Scuola di Pilotaggio, realtà vicine alla programmazione sportiva del pilota follonichese.
Un finale di stagione impegnativo ed articolato sul sedile di vetture performanti, quello di Forieri, deciso a recitare un ruolo di primo piano nell'appuntamento pisano.



Il Rallyday di Pomarance si svolgerà nell'intera giornata di domenica 22 novembre e sarà concentrato nella ripetizione – per tre volte – delle prove speciali “Valle della Trossa” e “Montecatini Val di Cecina”.
A curare l'immagine di Emanuel Forieri, nel corso della gara, sarà l'agenzia Imaging.


Nella foto (FREE copyright, IMAGING): Emanuel Forieri in gara su Renault Clio S1600.


UFFICIO STAMPA
MGT comunicazione
Gabriele Michi
press@gabrielemichi.com



Una Peugeot 208 R2 per Corinne Federighi: la giovane "titolata" al via del Rallyday di Pomarance

La ventunenne pilota massese, neo vincitrice della Coppa Aci Femminile e terza nel Campionato Italiano Rally Junior, sarà al via dell'appuntamento di fine stagione al volante della Peugeot 208 R2B, affiancata dal vincitore del Campionato Italiano Junior Daniele Michi.




- Massa (MS), 17 novembre 2015 -


Corinne Federighi, ventunenne vincitrice della Coppa Csai femminile 2015 e terza classificata nel Campionato Italiano Rally Junior, è pronta ad un'altra esaltante sfida.
Nel fine settimana, la driver massese sarà al via del Rallyday di Pomarance, gara in programma nella location pisana nell'intera giornata di domenica 22 novembre. Lo farà al volante della Peugeot 208 R2B, vettura mai utilizzata in precedenza.

Al fianco di Corinne Federighi siederà Daniele Michi, copilota vincitore del Campionato Italiano Rally Junior con Peugeot Italia. Una comunione d'intenti che potrebbe garantire alla giovane pilota apuana ampi consensi, a conclusione di una stagione altamente redditizia in termini di risultati.
Corinne Federighi sarà assistita tecnicamente da Pool Racing, con i colori della scuderia B.F. Rally.
Il Rallyday di Pomarance sarà articolato nella ripetizione delle prove speciali “Valle della Trossa” e “Montecatini Val di Cecina, per un totale di sei passaggi.



Ho avuto modo di testare la vettura e ne sono rimasta particolarmente colpita dalle potenzialità – il commento di Corinne Federighi a pochi giorni dallo start – sarà anche l'occasione per tornare a collaborare con Daniele Michi, il copilota con il quale ho condiviso le prime esperienze rallistiche. Ci sono tutti i presupposti per fare bene”.


Nella foto (FREE copyright, concessa da Actualfoto Race&motion): Corinne Federighi.


UFFICIO STAMPA
MGT comunicazione
Gabriele Michi
press@gabrielemichi.com






domenica 15 novembre 2015

“Capex” apre le porte del suo Great Seal Tattoo Lodge: sabato 21 il primo “Walk in Day” montecatinese


Il tatuatore pistoiese promotore di un'iniziativa senza precedenti a Montecatini Terme: dalle ore 10 “porte aperte” nel suo studio e possibilità di tatuarsi “senza appuntamento”.




Dal primo tatuaggio sono trascorsi 25 anni. Un percorso caratterizzato dalla passione per un'arte che, ad oggi, lo sta portando a girare il mondo ed a collaborare con i suoi maggiori esponenti. La carriera di tatuatore di Simone Capecchi, per tutti “Capex”, è iniziata per gioco. Tra gli strumenti artigianali dei primi anni novanta dove, nella cornice proletaria di Pistoia, ha iniziato a tatuare gli amici sfruttando la dote ed affinando la tecnica. Lì, l'artista pistoiese ha mosso i primi passi verso una carriera non certo avara di soddisfazioni. Il suo Great Seal Tattoo Lodge, nel cuore di Montecatini Terme, di artisti ne ha visti passare tanti.
Tatuatori come Bill Loika e Marcus Kuhn – racconta Capex davanti alle numerose foto del suo studio, in via Balducci – artisti che spesso ho avuto il piacere di ospitare, mettendoli a disposizione dei miei clienti”.

Sabato 21 novembre le sue porte saranno aperte, continuativamente dalle 10 alle 19 per un “Walk In Day” che coinvolgerà tre tatuatori e ben 245 disegni. “Nessuna prenotazione, si entra in studio e si aspetta il proprio turno, dopo aver scelto tra una vasta gamma di flash medio piccoli. Il prezzo varia dalle 50 alle 150 euro”.
Un'iniziativa che non ha avuto precedenti a Montecatini ma che all'estero ed in molti studi italiani è oramai tradizione. “I disegni che proporremo si rifaranno, in buona parte, alla tradizione marinara ed americana. Per molti sarà una valida occasione per poter vivere dall'interno il nostro studio, grazie ad un open house che permetterà a quanti lo vorranno di condividere a pieno l'arte del tatuaggio o semplicemente di scoprirne le caratteristiche”.

Tradizionale, neoclassico e giapponese, questi gli stili prediletti da Capex: “In carriera ho disegnato un po' di tutto, diciamo che il mio background grafico suburbano, tuttavia, mi ha portato a specializzarmi in quelli che erano e sono gli stili a me più consoni, come il tatuaggio tradizionale”.
Una storia condivisa con il suo Great Seal Tattoo Lodge, pronto a celebrare il suo primo “Walk In Day” dalle ore 10 di sabato 21 novembre.



Nella foto FREE PRESS: Simone “Capex” Capecchi davanti allo studio Great Seal Tattoo Lodge.



lunedì 26 ottobre 2015

Lorenzo Veglia chiude in "Top Five" la manche thailandese di TCR Series

IL PILOTA DI LEINI PROTAGONISTA DEL PENULTIMO APPUNTAMENTO STAGIONALE

Settima piazza in Gara 1 e quinto posto nella manche conclusiva dell'appuntamento “TCR Series” andato in scena nel fine settimana al Chang International Circuit, a Buriram.



- Leini (TO), 26 ottobre 2015 -


E' decisamente soddisfacente il resoconto riscontrato da Lorenzo Veglia a conclusione della manche thailandese del TCR International Series, andato in scena lo scorso fine settimana sull'asfalto del Chang International Circuit, a Buriram.
Il diciottenne pilota di Leini, al centro di una programmazione sportiva stagionale che lo sta eleggendo tra i dieci migliori interpreti della serie intercontinentale, ha conquistato una doppia “top ten” regalando un prosieguo al “filotto” di risultati positivi conseguiti negli ultimi mesi.

Al volante della Seat Leon Racer messa a disposizione dal team Liqui Moly-Engstler, Lorenzo Veglia ha inaugurato il confronto thailandese facendo registrare un undicesimo tempo ed un settimo nelle due sessioni di qualifica. Particolari che gli hanno assegnato la settima posizione dalla griglia di partenza di Gara 1, conclusa in settima piazza.
Partito, invece, dalla quarta posizione della griglia in Gara 2, il piemontese è riuscito a centrare la quinta posizione finale, confermando i progressi riscontrati nelle ultime apparizioni e centrando l'obiettivo dichiarato alla vigilia, quello di confermarsi tra i “primi dieci” della serie.



Lorenzo Veglia: “Una gara positiva di cui sono assolutamente soddisfatto. In entrambe le manche di gara ho perso posizioni in partenza a causa del “pattinamento” della vettura per poi recuperare nei giri successivi interpretando al meglio il confronto con i miei diretti avversari. Due piazzamenti che hanno confermato la continuità di risultati che sta contraddistinguendo questa stagione”.



Nelle foto FREE PRESS (fonte TCR International Series): Lorenzo Veglia in gara in Thailandia.



UFFICIO STAMPALORENZO VEGLIA

MGT comunicazione
Gabriele Michi

press@gabrielemichi.com
ph: 329 33.18.710
ph: 393 03.57.333






Seguici su Facebook: Lorenzo Veglia – Official
Account Twitter: @LorenzoVeglia






giovedì 22 ottobre 2015

Emanuel Forieri atteso protagonista al Rally "Trofeo Maremma"

Il pilota di Follonica al “via” dell'appuntamento rallistico del fine settimana sul sedile della Renault Clio Super1600. L'occasione per conquistare la terza “top ten” assoluta della stagione sportiva.


- Follonica (GR), 22 ottobre 2015 -


Replicare l'ottima performance messa in atto sull’asfalto del Rally delle Colline Metallifere di metà agosto e centrare una nuova “top ten”. E' con questi presupposti che Emanuel Forieri, pilota di Follonica, sarà chiamato ad affrontare i chilometri del Rally “Trofeo Maremma” in programma questo fine settimana nelle strade “di casa”.
Per l'imprenditore follonichese si tratta di un gradito ritorno tra le curve che hanno reso celebre la gara, tornata a recitare un ruolo di primo piano nel panorama rallistico regionale grazie all'impegno della scuderia cittadina Maremmacorse 2.0, entourage di cui proprio Forieri è un esponente.

Al volante della Renault Clio Super1600 messa a disposizione da Autofficina Ulivieri, la stessa utilizzata nell'ultimo impegno conciso con il raggiungimento della settima piazza assoluta finale, Emanuel Forieri cercherà di ritagliarsi un ruolo di primo piano in una cornice di alto contenuto qualitativo. Al suo fianco siederà il copilota Marco Lupi, compartecipe degli ultimi due risultati utili.



Essere parte integrante del Trofeo Maremma, una gara che ha fatto la storia del rallismo grossetano e che vanta un blasone a livello internazionale, è decisamente appagante – il commento di Forieri a pochi giorni dal via – una gara che anche io, parte del comitato organizzatore, ho voluto fortemente e che voglio onorare al meglio. Non sarà facile perché i diretti avversari sono veri e propri riferimenti della categoria”.


Nella foto (FREE copyright, IMAGING): Emanuel Forieri in gara su Renault Clio S1600.


UFFICIO STAMPA
MGT comunicazione

Gabriele Michi
press@gabrielemichi.com 

mercoledì 21 ottobre 2015

Lorenzo Veglia ed il "TCR Series": il giovane piemontese atteso in Thailandia

IL PILOTA DI LEINI PRONTO PER IL PENULTIMO APPUNTAMENTO DELLA SERIE

Ennesimo appuntamento di spessore per Lorenzo Veglia, atteso nel fine settimana sul tracciato di Buriram al volante della Seat Leon Racer del team Liqui Moly – Engstler.



- Leini (TO), 21 ottobre 2015 -


Lorenzo Veglia, pilota di Leinì protagonista della “TCR International Series”, è pronto ad affrontare – nel fine settimana – i chilometri del tracciato del Buriram International Circuit, in Thailandia, teatro del penultimo appuntamento della serie intercontinentale.
Al volante della Seat Leon Racer messa a disposizione dal team Liqui Moly – Engstler, il diciottenne torinese cercherà di conquistare punti fondamentali per il consolidamento della “top ten” nella classifica generale, risultato che – a conclusione della programmazione sportiva – si rivelerebbe estremamente positivo vista l'alta competitività del confronto ed il proprio status di esordiente nel circus mondiale dell'automobilismo.

Reduce da una ottava ed una sesta posizione nelle due sessioni dell'ultima manche, a Singapore, Lorenzo Veglia sarà chiamato ad una prestazione convincente, in linea con un “filotto” di risultati che non ha deluso le aspettative stagionali del suo entourage.
La manche thailandese “griffata” TCR si articolerà su due ore di test – in programma venerdì 23 – le prove libere e di qualificazione al giorno successivo e le due sessioni di gara nella domenica conclusiva.



Lorenzo Veglia: “Correremo su un tracciato per me completamente nuovo, non avendoci mai corso. Le aspettative sono legate ad un risultato in linea con le ultime prestazioni, senz'altro positive anche se la trasferta – per la lontananza – si rivelerà particolarmente impegnativa”.



Nelle foto FREE PRESS (fonte TCR International Series): Lorenzo Veglia in gara.



UFFICIO STAMPALORENZO VEGLIA

MGT comunicazione
Gabriele Michi

press@gabrielemichi.com
ph: 329 33.18.710
ph: 393 03.57.333






Seguici su Facebook: Lorenzo Veglia – Official
Account Twitter: @LorenzoVeglia



giovedì 15 ottobre 2015

Max Giannini tra sport e solidarietà: il pilota pistoiese presente a “Senza Barriere”


Il driver atteso a Monsummano Terme, domenica, per partecipare all'evento solidale dedicato allo sport ed alle disabilità. Una valida occasione per dimenticare il prematuro ritiro occorso nell'ultimo appuntamento di Campionato Italiano Rally, a Verona.




Chiesina Uzzanese (PT), – 15 ottobre 2015


Massimiliano Giannini, pilota habitué del Campionato Italiano Rally, sarà parte integrante di “Senza Barriere”, manifestazione dedicata allo sport ed alle disabilità che si svolgerà domenica 18 a Monsummano Terme.
Per il pilota chiesinese, l'occasione per saggiare nuovamente il volante delle vetture che ne hanno contraddistinto la carriera, tra cui la Citroen C2 con cui si è ritagliato un posto di primo piano nel contesto nazionale e dimenticare il ritiro occorso al Rally 2 Valli, ultimo appuntamento tricolore andato in scena lo scorso fine settimana a Verona.

A tradire Massimiliano Giannini e Filippo Tredici, sull'asfalto della seconda prova speciale, è stata un'uscita di strada della loro Peugeot 208 VT. Una variabile che ha negato al pilota di Bardahl il proseguimento nel confronto.



Quando mi si è presentata l'opportunità di partecipare a Senza Barriere ho accettato immediatamente – il commento di Giannini – una manifestazione che sa regalarti emozioni particolari, dove il sorriso dei ragazzi che saliranno al mio fianco si confermerà molto più appagante di qualsiasi vittoria”.


Nella foto FREE PRESS (Incerpi): Max Giannini in una passata edizione di “Senza Barriere”.


Ufficio Stampa - Massimiliano Giannini
www.massimilianogiannini.it
info@massimilianogiannini.it




martedì 6 ottobre 2015

Max Giannini ed il Tricolore Rally: il pistoiese al “via” del Rally 2 Valli

Il pilota chiesinese atteso, nel fine settimana, sull'asfalto dell'ultimo appuntamento di Campionato Italiano Rally 2015. Al suo fianco tornerà Filippo Tredici, sul sedile della Peugeot 208 R2B Bardahl-Hankook.




Chiesina Uzzanese (PT), – 6 ottobre 2015


E' pronto ad affrontare l'asfalto dell'ultimo appuntamento valevole per il Campionato Italiano Rally, Massimiliano Giannini. Il pilota pistoiese, infatti, sarà al via del Rallye 2 Valli che si disputerà questo fine settimana a Verona.
Nella manche tricolore conclusiva, Max Giannini cercherà di replicare l'ottima performance espressa sui fondi del recente Rally del Friuli, archiviato in dodicesima posizione assoluta

Una cornice di elevato impatto mediatico che vedrà la Peugeot 208 R2B del pilota di Chiesina Uzzanese confrontarsi – ancora una volta - con i migliori interpreti della massima serie nazionale, assistito dalla professionalità del team Bardahl e dalla fornitrice di pneumatici ERTS-Hankook, realtà da sempre vicine alla programmazione sportiva di Giannini.
Al fianco del rallista chiesinese, portacolori di Co & Driver Motorsport, tornerà a sedersi Filippo Tredici, chiamato ad assecondarlo nelle undici prove speciali previste tra venerdì 9 e domenica 11 ottobre.



Una stagione sulla quale ha pesato lo stop legato all'incidente occorso al Rally Adriatico – il commento di Giannini a pochi giorni dal via della gara – ma che già dal rientro ci ha assicurato prestazioni convincenti ed una vettura che ci sta regalando conferme. A Verona cercheremo di concludere nel migliore dei modi una stagione senz'altro soddisfacente, ancora una volta improntata in una cornice di alto livello”.



Nella foto FREE PRESS (concessa da Race&Motion-Actualfoto): Max Giannini in gara al Rally del Friuli.


Ufficio Stampa - Massimiliano Giannini
www.massimilianogiannini.it
info@massimilianogiannini.it




Trofeo Rally Automobile Club Lucca: Marchetti e Parducci "comandano" dopo il Rally di Camaiore


L'appuntamento rallistico versiliese regala all'equipaggio della Mediavalle il primato nella classifica della serie provinciale. Alle spalle di Marchetti, mantiene invariate le possibilità di vittoria finale Federico Santini, quarto nella classe N3. Tra i copiloti, Juri Parducci torna al comando superando Titti Ghilardi.



- Lucca, 5 ottobre 2015 -


Il Rally “Città di Camaiore”, svoltosi l'ultimo fine settimana di settembre nell'entroterra versiliese, ha cambiato le sorti della classifica del Trofeo Rally Automobile Club Lucca.
Al comando della classifica piloti, grazie al primato conseguito nella classe N1, è tornato Roberto Marchetti. Il pilota della Mediavalle, in gara su Rover MG ZR 105, si è assicurato il massimo punteggio distanziando ulteriormente l'inseguitore Federico Santini, quarto nella classe N3 su Renault Clio RS (riservata alle vetture da 2000 cc di Gruppo N), stabilizzatosi nella seconda posizione della classifica. Per il pilota di Castelnuovo Garfagnana, tuttavia, rimangono intatte le possibilità di centrare il successo finale.
Migliora la propria situazione in classifica Gianluca Martinelli, terzo nella provvisoria grazie al terzo posto conseguito in classe N2, su Citroen Saxo.



Nella classifica “copiloti” torna al vertice Juri Parducci. Un risultato, quello conquistato dal “navigatore” del leader Roberto Marchetti, che gli ha permesso il sorpasso nei confronti di Titti Ghilardi, protagonista a Lido di Camaiore al fianco di Valerio La Rosa, su Renault Twingo.
Per Ghilardi, una seconda posizione di “R2B” che – al momento – la relega a solo due punti dalla vetta. Terza piazza per Marco Barsotti, compartecipe della quarta posizione di classe fatta registrare da Federico Santini.
Il Trofeo Rally Automobile Club Lucca, a due appuntamenti dalla conclusione, ha delineato una situazione di assoluta incertezza che garantirà all'intero “lotto” di conduttori presenti sul podio provvisorio la possibilità di laurearsi “campioni” 2015.
Il prossimo appuntamento della serie promossa da ACI Lucca sarà al Rally di Pomarance, il 22 novembre.


Nella foto FREE PRESS (concessa da Foto Montagni): Roberto Marchetti e Juri Parducci, su Rover MG.


Trofeo Rally Automobile Club Lucca
Info-mail
trofeo@rallylucca.it
Facebook: Trofeo Rally Automobile Club Lucca

Classifiche: www.rallylucca.it

UFFICIO STAMPA

MGT comunicazione
GABRIELE MICHI
press@gabrielemichi.com

giovedì 24 settembre 2015

Corinne Federighi al "via" del Rally Città di Camaiore

La ventunenne pilota massese, neo vincitrice della Coppa Aci Femminile e terza nel Campionato Italiano Rally Junior, presente sull'asfalto della gara versiliese sulla Renault Twingo che le ha assicurato il doppio successo tricolore.




- Massa (MS), 24 settembre 2015 -


Corinne Federighi, fresca campionessa nella “cornice” femminile del Campionato Italiano Rally, è pronta ad indossare nuovamente tuta e casco in vista del Rally Città di Camaiore in programma questo fine settimana a Lido di Camaiore.
Un appuntamento che vedrà la ventunenne massese impegnata sulla Renault Twingo R2B che, appena una settimana fa, le ha assicurato il terzo gradino del podio finale del Campionato Italiano Rally Junior, risultato che ha fatto seguito alla conquista del Tricolore femminile.

Assecondata alle note da Alice Palazzi, dopo la fortunata collaborazione che ha interessato l'equipaggio al Rally di Roma Capitale, Corinne Federighi sarà supportata tecnicamente dal team AFS Racing e dalla scuderia B.F. Rally.
Due prove speciali, Gombitelli e Montebello che – nell'intera giornata di domenica 27 – verranno replicate per tre volte, con arrivo previsto alle ore 17,30 davanti al Pontile di Lido di Camaiore.



Si tratta di una gara a cui tengo molto, visto che si corre vicino a casa – il commento di Corinne Federighi – l'affronterò senza obblighi di classifica, cercando di divertirmi e con l'intento di salutare nel migliore dei modi una stagione sportiva che mi ha riservato grandi soddisfazioni”.


Nella foto (FREE copyright, concessa da Actualfoto Race&motion): Corinne Federighi sulla pedana d'arrivo al Rally di Roma.


UFFICIO STAMPA
MGT comunicazione
Gabriele Michi
press@gabrielemichi.com



lunedì 21 settembre 2015

Corinne Federighi conquista anche il podio del Campionato Italiano Rally Junior

La giovane pilota massese, neo vincitrice del titolo tricolore femminile, conquista al Rally di Roma la terza piazza finale nella classifica del Campionato Italiano Rally Junior, serie dedicata ai piloti “Under 25” della serie nazionale.




- Massa (MS), 21 settembre 2015 -


E' stato un altro fine settimana concluso all'insegna della vittoria per Corinne Federighi. La ventunenne pilota di Massa si è garantita – sull'asfalto del Rally di Roma Capitale – la terza posizione finale nella classifica del Campionato Italiano Rally Junior, serie dedicata ai giovani esponenti del vivaio rallistico nazionale.
Un risultato conquistato nell'ultimo appuntamento disponibile, ad appena un mese dalla vittoria della Coppa Aci femminile.

Una stagione, quella di Corinne Federighi, concretizzata al massimo: vittoria del Campionato Italiano Rally “femminile” e terza posizione nel Campionato Italiano Rally Junior. Risultati conseguiti al volante della Renault Twingo R2B messa a disposizione dal team AFS Racing.
A garantire alla giovane portacolori di B.F. Rally il podio “Junior” è stata una condotta costante che – in una cornice di alta selettività come la manche tricolore della capitale – le ha permesso di raggiungere il palco d'arrivo come unica rappresentante della serie giovanile ed in quattordicesima posizione assoluta. Nella “tre giorni” romana, Corinne Federighi è stata affiancata dall'esperta codriver Alice Palazzi, alla prima collaborazione con la pilota apuana.



Credevo che il massimo che potessi chiedere, da questa stagione, lo avessi già concretizzato con la vittoria del campionato femminile – il commento, entusiasta, di Corinne Federighi – invece è arrivato anche questo podio nel Campionato Italiano Junior. E' stata dura, perché nella giornata di sabato ho valutato seriamente di ritirarmi dalla gara a causa del persistere di un problema articolare. Ho stretto i denti ed è andato tutto per il meglio, i ringraziamenti vanno al team, a Renault ed a Pirelli”.


Nella foto (FREE copyright, concessa da Actualfoto Race&motion): Corinne Federighi al Rally di Roma.


UFFICIO STAMPA
MGT comunicazione
Gabriele Michi
press@gabrielemichi.com










domenica 20 settembre 2015

Conferme per Lorenzo Veglia a Singapore: il torinese mantiene la "top ten" nel TCR Series



IL PILOTA DI LEINI OTTAVO IN GARA 1 E SESTO IN GARA 2

Prima esperienza in un circuito cittadino per Lorenzo Veglia, rallentato nella sessione iniziale da un contatto con un altro concorrente ma protagonista di una performance globale convincente e volta all'acquisizione di punteggio utile in ottica campionato.



- Leini (TO), 20 settembre 2015 -



Ha confermato competitività in un tracciato di elevato spessore, Lorenzo Veglia. Il pilota di Leini, protagonista nel campionato TCR International Series al volante della Seat Leon Racer del team Liqui Moly-Engstler, ha archiviato il fine settimana agonistico centrando una doppia “top ten” sul circuito cittadino di Marina Bay, a Singapore.
Un risultato in linea con le aspettative, utile nel mantenere la decima posizione nella classifica generale della serie intercontinentale, sui cui circuiti Lorenzo Veglia sta affrontando la prima esperienza in carriera.

Reduce dall'ottavo miglior riscontro fatto registrare nei giri di qualificazione, il diciottenne leinicese ha mantenuto la posizione fino alla bandiera a scacchi della gara inaugurale, catalizzando le aspettative verso una sessione finale che lo ha visto partire dalla terza posizione della griglia. Una posizione che è stata ridimensionata, tuttavia, nelle prime battute di gara, a causa di un contatto con un altro concorrente che lo ha relegato in quinta piazza. Al momento di recuperare, raggiunta la quarta piazza, Lorenzo Veglia ha accusato un surriscaldamento al cambio che lo ha rallentato facendogli perdere posizioni. Una variabile che, tuttavia, non gli ha negato la sesta piazza finale.



Lorenzo Veglia: “Sono soddisfatto, sia del risultato che della performance. Ho cercato di non esagerare in Gara 1, considerando che il repairing time tra le due sessioni era di soli venti minuti e che i tracciati cittadini, come loro caratteristica, sono molto più selettivi dei circuiti tradizionali. L'obiettivo era di fare bene e di mantenere la posizione in classifica generale, credo sia stato centrato grazie un ottavo ed un sesto posto conquistati davanti ad un plateau di ventuno vetture”.



Nelle foto FREE PRESS (fonte TCR International Series): Lorenzo Veglia in gara a Singapore.



UFFICIO STAMPALORENZO VEGLIA

MGT comunicazione
Gabriele Michi

press@gabrielemichi.com
ph: 329 33.18.710
ph: 393 03.57.333






Seguici su Facebook: Lorenzo Veglia – Official
Account Twitter: @LorenzoVeglia