mercoledì 26 novembre 2014

JASMINE MANFREDI VINCE IL TITOLO FEMMINILE NEL TROFEO RALLY “ACI LUCCA” 2014




La giovane copilota lucchese, seconda sul podio assoluto del Rally Day di Pomarance dello scorso fine settimana, si aggiudica il primato tra le “ladies” della serie provinciale. Tutto ancora aperto per i titoli pilota e navigatore: a fare da giudice sarà il Rally “Il Ciocchetto” di fine dicembre.



Lucca, 26 novembre 2014 – Jasmine Manfredi, ventunenne copilota di Loppeglia, è la vincitrice della classifica femminile del Trofeo Rally Automobile Club 2014.
Un titolo, quello messo in palio da ACI Lucca, che ha premiato la seconda posizione assoluta conquistata dalla giovane lucchese sull'asfalto del Rally Day di Pomarance, condivisa con il pilota versiliese Gianandrea Pisani, su Renault Clio R3.
Un'affermazione che, nella gara pisana, ha consentito a Jasmine Manfredi di stabilizzarsi in terza posizione nella classifica riservata ai copiloti, rientrando nel “trio” di trofeisti che, nell'ultima manche del Rally “Il Ciocchetto”, si giocheranno il titolo assoluto.

Punti fondamentali in vista dell'ultima manche, quelli assegnati a Pomarance. A concretizzare al meglio la partecipazione all'appuntamento di domenica scorsa, tra i piloti, è stato Marco Lombardi. Il pilota di Borgo a Mozzano, in gara su Peugeot 106, ha approfittato dell'assenza del leader in classifica Roberto Marchetti per ridurre di sole dieci lunghezze il distacco dalla prima posizione. Un “gap” che, nell'ultimo appuntamento in programma a Castelvecchio Pascoli (a fine dicembre), potrebbe essere azzerato regalandogli il successo nella serie promossa dall'Automobile Club provinciale.
Una condizione che lascia ampi spiragli di successo assoluto anche a Gianandrea Pisani, secondo classificato a Pomarance e terzo in classifica a venti punti di ritardo dal leader Marchetti.



Grande incertezza anche nel confronto tra copiloti dove – eccezion fatta per il titolo femminile conquistato da Jasmine Manfredi – ad assegnare il primato finale saranno i chilometri del Rally “Il Ciocchetto”. A comandare le fila è Riccardo Meconi, abituale copilota di Marco Lombardi. Dieci, le lunghezze di vantaggio sul primo inseguitore Giacomo Collodi, ritiratosi nella quarta prova speciale quando si trovava al secondo posto della classe N1. Un distacco, quello tra Meconi ed il codriver porcarese, che lascia all'ultimo appuntamento un ruolo decisivo: quello di assegnare il titolo “Navigatori”. Un titolo che potrebbe impreziosire il curriculum anche della “primadonna” del Trofeo ACI Lucca Jasmine Manfredi, a soli tre punti di distacco dalla seconda posizione e – di conseguenza – inserita nel lotto dei papabili al successo finale.



Nella foto FREE PRESS concessa da Foto Montagni: Jasmine Manfredi, vincitrice del Trofeo Rally ACI Lucca – Femminile.


Trofeo Rally Automobile Club Lucca
Info-mail
trofeo@rallylucca.it
Facebook: Trofeo Rally Automobile Club Lucca

Classifiche: www.rallylucca.it

UFFICIO STAMPA

MGT comunicazione
GABRIELE MICHI
press@gabrielemichi.com



domenica 23 novembre 2014

SUCCESSO “DI CLASSE” PER MAX GIANNINI: PRIMO TRA LE “R2B” AL RALLY DI POMARANCE




Il pilota pistoiese ha archiviato l'ultimo appuntamento stagionale con la vittoria tra le vetture da 1600 cc di Gruppo R ed una dodicesima posizione assoluta. Risultati che hanno confermato la bontà delle migliorie effettuate sulla Peugeot 208 VT.



- Chiesina Uzzanese (PT), 23 novembre 2014 –

Si è conclusa con una vittoria di classe, la stagione 2014 di Massimiliano Giannini. Il pilota chiesinese si è congedato dall'asfalto del Rally Day di Pomarance con il successo nella classe R2B, categoria riservata alle vetture da 1600 cc di Gruppo R.
Un'affermazione che, nei sei tratti cronometrati della gara pisana, ha confermato la bontà del lavoro svolto dal team sulla Peugeot 208 VT, vettura con cui il pistoiese ha affrontato il Campionato Italiano Rally.

Una partecipazione, quella di Giannini e del copilota Filippo Tredici, imbastita esclusivamente a scopo di test in vista della prossima stagione rallistica. Indicazioni che hanno regalato al pilota della scuderia Proracing la consapevolezza di aver raggiunto uno standard meccanico ottimale, proiettandolo sulla scia di quella “top ten” assoluta mancata per soli otto secondi.



C'è di che essere soddisfatti – ha commentato Giannini a conclusione del Rally di Pomarance – grazie all'eccellente lavoro svolto dal team. La vettura oggi ha confermato tutti i progressi mostrati nell'ultima gara di Campionato Italiano, assecondata alla perfezione dalle coperture Hankook e dalla professionalità del team Bardahl. Un lavoro di squadra che ha regalato risultati e dal quale ripartiremo per una programmazione 2015 di spessore”.

Una stagione sportiva 2014 ricca di soddisfazioni per Giannini, archiviata con il raggiungimento del podio finale nella classifica “R2” del Trofeo Rally Terra e la consapevolezza di aver recitato un ruolo di primo piano al debutto sulla Peugeot 208 VT, vettura con la quale affronterà anche gli impegni del prossimo anno.

Nella foto FREE PRESS (concessa da Fotoframe): Max Giannini a Pomarance.


Ufficio Stampa - Massimiliano Giannini
www.massimilianogiannini.it
info@massimilianogiannini.it


mercoledì 19 novembre 2014

E' TEMPO DI “RALLY DAY” PER MAX GIANNINI: IL PILOTA PISTOIESE IN GARA A POMARANCE





Impegno di fine stagione per il pilota chiesinese, al “via” del Rally di Pomarance del fine settimana. Una gara test, utile per valutare al meglio le modifiche apportate sulla Peugeot 208 VT in vista della prossima stagione.



- Chiesina Uzzanese (PT), 19 novembre 2014 –

Massimiliano Giannini è pronto a prendere “il via” al Rally Day di Pomarance, in scena nella località pisana sabato 22 e domenica 23 prossimi.
Un impegno improntato esclusivamente al fine di valutare al meglio il comportamento della Peugeot 208 VT a margine di una stagione che ha visto il rallista chiesinese confermarsi sul podio “R2” del Trofeo Rally Terra.

Una stagione soddisfacente, quella di Giannini, articolata nella partecipazione al Campionato Italiano Rally, contesto affrontato – per la prima volta – al volante della vettura transalpina da 1600 cc.


Ad affiancare alle note Massimiliano Giannini sarà ancora Filippo Tredici, sotto la supervisione tecnica dei team Bardahl e Hankook, strutture che hanno accompagnato la stagione sportiva di Giannini e che si sono confermate valore aggiunto sui chilometri della massima espressione del rallismo tricolore.

Due le prove speciali da ripetere per tre volte: “Valle della Trossa” e “Montecatini Val di Cecina”. Un totale di trentasei chilometri di agonismo che Max Giannini affronterà sotto i colori della scuderia Proracing, con partenza alle ore 8.30 di domenica da Pomarance. L'arrivo è previsto per le ore 16,25.

Nella foto FREE PRESS (concessa da Valerio Incerpi): Max Giannini.


Ufficio Stampa - Massimiliano Giannini
www.massimilianogiannini.it

info@massimilianogiannini.it

martedì 4 novembre 2014

LORENZO VEGLIA “POSITIVO” NELLA MANCHE FINALE DI SEAT LEON EUROCUP

IL DICIOTTENNE TORINESE PROTAGONISTA A MONTMELO' (SPAGNA) NONOSTANTE UNA PROBLEMATICA DI NATURA MECCANICA CHE NE HA RIDIMENSIONATO IL RISULTATO FINALE

Una stagione archiviata con la consapevolezza di essersi ritagliato un ruolo di primo piano in un contesto di caratura internazionale. “Una stagione soddisfacente che ha accresciuto il mio bagaglio tecnico” il commento di Veglia a Montmelò.



- Leini (TO), 4 novembre 2014 -

E' una disanima post-gara positiva, quella inerente la prestazione di Lorenzo Veglia sui chilometri dell'appuntamento finale del monomarca Seat Leon Eurocup, andato in scena nel fine settimana a Montmelò, in Spagna.
Il diciottenne pilota di Leini, al primo anno nel circus internazionale dell'automobilismo, è riuscito a distinguersi nel folto plateau di esponenti della serie iberica cogliendo spunti decisamente positivi nonostante una problematica di natura meccanica che ne ha condizionato l'intera “due giorni” di gara.

Al volante della Seat Leon Cup Racer del team Target Competition, il giovane leinicese è riuscito a cogliere la “top five” nelle prove libere del venerdì. Un dettaglio che aveva alimentato ottime prerogative in vista delle due sessioni di gara, smentito da un problema all'ammortizzatore che lo ha costretto sulla difensiva in entrambi i contesti agonistici.
Partito ventesimo dalla griglia di partenza – posizione relativa al riscontro fatto registrare nelle prove di qualificazione – Lorenzo Veglia si è reso protagonista di una rimonta culminata con una quattordicesima piazza nella sessione finale.
Un risultato che, in virtù delle problematiche con cui il piemontese ha dovuto convivere, ha assunto ulteriore valore in ottica futura.


Alla resa dei conti, sono soddisfatto della mia prima stagione in questo importante contesto internazionale – il commento di Veglia a fine gara – è stata un'esperienza altamente formativa, che ha accresciuto sicuramente il mio bagaglio tecnico. Adesso è il momento di lavorare in vista della prossima stagione, ripartendo dal terzo posto conquistato a Salisburgo e dalla quinta posizione sull'asfalto del Nurburgring”.


LORENZA VEGLIA – DAL KARTING AL PANORAMA INTERNAZIONALE

Lorenzo Veglia, nato il 7 ottobre 1996 a Rivoli (TO), esordisce a 12 anni nel panorama kartistico nazionale, centrando la “top five” nella classifica tricolore. Nel 2014, a diciassette anni, debutta nel panorama internazionale grazie al campionato Seat Leon Eurocup, centrando il podio nel secondo appuntamento di Salisburgo. Nel quotidiano, frequenta il quinto anno dell'Istituto Tecnico Industriale Edoardo Agnelli di Torino.

Nelle foto FREE PRESS (concessa da Target Competition): Lorenzo Veglia e la Leon Cup Racer.