martedì 25 marzo 2014

TROFEO RALLY AUTOMOBILE CLUB LUCCA: PREMIATI I “CAMPIONI” 2013




Grande partecipazione per la serata che ha visto l'istituzione automobilistica provinciale premiare i vincitori del Trofeo Rally Automobile Club Lucca 2013. Un evento andato in scena sabato 22 nei locali messi a disposizione dal Ristorante “Il Bugno” di Fornaci di Barga e che ha reso “primattori” Gabriele Lucchesi e Marco Biagi.


Lucca, 25 marzo 2014 – Ha assegnato i trofei relativi alla stagione 2013, il Trofeo Rally Automobile Club Lucca. La serie rallistica provinciale, promossa da ACI Lucca in sinergia con il gruppo degli Ufficiali di Gara, ha così definitivamente archiviata la sua ottava edizione, consegnando, nella serata di sabato 22 marzo, gli ambiti riconoscimenti.

Una cerimonia che ha puntato i riflettori sui migliori esponenti del rallismo lucchese e sull'Automobile Club Lucca, rappresentata dal Presidente Roberto Monciatti, dal Direttore Luca Sangiorgio, dal Vice Presidente Silvano Martinelli e dal Consigliere Michelangelo Nutini.
Ottima la risposta in termini di partecipazione all'evento, con un plateau di appassionati ed “addetti ai lavori” accorsi a Fornaci di Barga, presso il Ristorante “Il Bugno”.



A ricevere i premi più ambiti sono stati Gabriele Lucchesi, vincitore nella classifica “piloti” ed il camaiorese Marco Biagi, leader tra i “navigatori”.
Premiata anche Titti Ghilardi, abituale copilota di Gabriele Lucchesi e vincitrice nella classifica femminile. Tra gli Under 25 i riconoscimenti sono andati a Luca Panzani ed a Jasmine Manfredi, rispettivamente capofila nelle classifiche piloti e navigatori.
Il Trofeo Rally Automobile Club Lucca 2014, al momento, sta vedendo al comando il giovane pilota lucchese Luca Panzani tra i “piloti” ed il codriver porcarese Giacomo Collodi tra i “navigatori”.
Una classifica provvisoria legittimata dalla disputa dei primi due appuntamenti della nona edizione, con i punteggi assegnati sull'asfalto del “Rally del Carnevale” e su quello del “Rally Il Ciocco”.


Nella foto FREE PRESS concessa da Foto Montagni: Gabriele Lucchesi e Marco Biagi premiati dal Presidente di ACI Lucca Roberto Monciatti e dal Direttore Luca Sangiorgio.


Trofeo Rally Automobile Club Lucca
Info-mail
trofeo@rallylucca.it
Facebook: Trofeo Rally Automobile Club Lucca

Classifiche: www.rallylucca.it

UFFICIO STAMPA

MGT comunicazione
GABRIELE MICHI
press@gabrielemichi.com

venerdì 21 marzo 2014

LUCA PANZANI NUOVO LEADER DEL TROFEO RALLY “AUTOMOBILE CLUB LUCCA”



Il giovane lucchese concretizza al meglio la terza posizione di classe R2B sull'asfalto “tricolore” del Rally Il Ciocco, concluso in dodicesima posizione assoluta su Renault Twingo. Tra i copiloti, leadership per Giacomo Collodi, di Porcari.


Lucca, 21 marzo 2014 – E' entrato nel vivo, il 9° Trofeo Rally Automobile Club Lucca. La serie motoristica provinciale, promossa da ACI Lucca, ha assegnato i punteggi della doppia sfida andata in scena lo scorso fine settimana sull'asfalto del Rally Il Ciocco, appuntamento inaugurale di Campionato Italiano Rally valido anche come prima prova del nuovo Trofeo Rally Nazionali Zona 4.

Al comando della classifica riservata ai piloti si è portato il giovane Luca Panzani, driver lucchese confermatosi primattore nel confronto a “due ruote motrici”, al volante di una Renault Twingo con la quale ha conquistato la dodicesima posizione assoluta, la terza di classe R2B ed il punteggio pieno nel contesto monomarca francese.
Alle spalle del ventiseienne lucchese, nella classifica provvisoria, si è posizionato Marco Lombardi, pilota di Borgo a Mozzano artefice di una condotta archiviata in seconda piazza di classe N3, su Renault Clio. Poco più di quattro punti, tra i due conduttori della provincia. E' di quasi dieci punti, invece, il distacco dalla vetta di Silvio Nevischi, altopascese protagonista di una seconda posizione di classe N1 nel confronto valido per il Trofeo Rally Nazionali, su Rover MG.


Tra i copiloti, leadership conquistata dal porcarese Giacomo Collodi, “primattore” nel contesto di classe N1. Una prima posizione provvisoria conquistata sul sedile destro della Peugeot 106 Rallye, legittimata da poco più di un punto di distacco su Riccardo Meconi, di Borgo a Mozzano, copilota di Marco Lombardi su Renault Clio N3. A chiudere il podio è Sara Baldacci, di Mologno, copilota del “capofila” assoluto Luca Panzani confermatasi al comando della classifica femminile.


Nella foto FREE PRESS concessa da Foto Montagni: la Renault Twingo di Panzani-Baldacci.


Trofeo Rally Automobile Club Lucca
Info-mail
Facebook: Trofeo Rally Automobile Club Lucca

Classifiche: www.rallylucca.it

UFFICIO STAMPA

MGT comunicazione
GABRIELE MICHI
press@gabrielemichi.com

lunedì 17 marzo 2014

BUONA LA “PRIMA” PER MAX GIANNINI: IL PILOTA PISTOIESE POSITIVO ALL'AVVIO TRICOLORE DEL “CIOCCO”




Una quattordicesima posizione assoluta e molte indicazioni positive. Questo il positivo “score” riscontrato da Massimiliano Giannini a margine della gara d'esordio del Campionato Italiano Rally 2014. Un contesto prestigioso per il pilota pistoiese, concentrato nell'ottimizzazione del feeling con la nuova Peugeot 208 VT.



Chiesina Uzzanese, 17 marzo 2014 – Ha confermato le aspettative della vigilia più attesa, Massimiliano Giannini. Il pilota pistoiese, chiamato allo start del Rally “Il Ciocco”, primo appuntamento di Campionato Italiano Rally 2014, ha concluso il fine settimana “tricolore” in quattordicesima posizione assoluta, in quello che si è rivelato un vero e proprio esordio sul sedile della Peugeot 208 VT, vettura mai usata prima d'allora su fondo asciutto.

Una serie di caratteristiche, quelle offerte dal contesto di Castelvecchio Pascoli, che hanno dirottato le attenzioni di Max Giannini sull'ottimizzazione del feeling con la “francese” da 1600 cc, al centro di una serie di regolazioni che ha reso protagonista lo staff tecnico di Hankook, confermatosi vero e proprio punto di forza nella programmazione sportiva del pilota di Chiesina Uzzanese.



Non avendo mai testato la vettura su strade asciutte, ho cercato di trarne indicazioni in prospettiva futura – ha commentato Giannini al traguardo – consapevole di aver colto sensazioni più che positive dal lavoro concertato con lo staff tecnico di Hankook. Il Ciocco si è rivelata una gara molto selettiva e di alto tasso tecnico quindi, a conclusione di questo primo impegno, posso ritenermi soddisfatto dei riscontri acquisiti”.

Un impegno di spessore condiviso con Filippo Tredici, copilota chiamato a confermare le brillanti collaborazioni intraprese in passato con il pilota pistoiese e con lo staff di Bardahl, protagonista con Max Giannini di un fine settimana che ha catalizzato l'attenzione di migliaia di appassionati e garantito, a sponsor e partners, un più che adeguato ritorno mediatico.


Nella foto FREE PRESS (concessa da Valerio Incerpi): Max Giannini in gara sull'asfalto del “Ciocco”.


martedì 11 marzo 2014

MAX GIANNINI AL “VIA” DEL RALLY IL CIOCCO, APPUNTAMENTO INAUGURALE DI CAMPIONATO ITALIANO RALLY






Il pilota di Chiesina Uzzanese pronto a concretizzare sull'asfalto della Media Valle una programmazione di spessore. La prima gara “vera” per la Peugeot 208 R2B di Massimiliano Giannini, atteso ad una “due giorni” al cospetto dei migliori interpreti del Tricolore.



Chiesina Uzzanese, 11 marzo 2014 – E' un countdown in via di esaurimento, quello che sta dividendo Massimiliano Giannini dall'avvio della stagione agonistica. Il pilota di Chiesina Uzzanese, infatti, sarà al via del Rally Il Ciocco, appuntamento inaugurale di Campionato Italiano Rally 2014 in programma nel fine settimana.
Una programmazione di elevato spessore per il driver pistoiese, atteso allo start di venerdì sera a Forte dei Marmi e chiamato a raccogliere le prime soddisfazioni sportive della nuova stagione in una “tre giorni” che si concluderà domenica, a Castelnuovo Garfagnana.

Massimiliano Giannini avrà a disposizione la Peugeot 208 R2B, vettura con la quale affronterà l'intera stagione “tricolore”, assecondato alle note da Filippo Tredici e supportato tecnicamente da Hankook, sotto i colori della scuderia livornese Proracing.

Una gara vera, quella che ci apprestiamo ad affrontare – ha commentato Giannini a pochi giorni dal via del Campionato Italiano – la prima sulla Peugeot 208. Abbiamo effettuato alcuni test e, a margine degli elementi riscontrati, possiamo ritenerci soddisfatti del lavoro svolto e guardare con ottimismo al primo appuntamento”.

Una stagione che vedrà Max Giannini proiettare le proprie ambizioni sui fondi della massima espressione nazionale, cercando di ripetere le eccellenti performance concretizzate in passato sul sedile della Citroen C2.
Una presenza, quella di Max Giannini, apprezzata anche nel corso della presentazione ufficiale della gara, sabato 8 marzo a Forte dei Marmi dove, davanti ad una platea del locale Istituto Superiore, si è reso parte integrante di una giornata dedicata al tema della sicurezza stradale, con interventi mirati volti alla sensibilizzazione verso i più giovani.

Sedici, le prove speciali in programma. La partenza è prevista a Forte dei Marmi, venerdì sera alle ore 19. Motori accesi all'indomani, alle ore 6.30, con le vetture dei protagonisti dirette verso il Parco Assistenza di Castelnuovo Garfagnana. Centocinquanta, i chilometri di prove speciali distribuiti nelle giornate di sabato e domenica, con arrivo previsto alle ore 12.45 presso La Rocca di Castelnuovo.


Nella foto FREE PRESS (concessa da Valerio Incerpi): Max Giannini e la Peugeot 208 R2B.


Ufficio Stampa - Massimiliano Giannini
www.massimilianogiannini.it
Info-mail

info@massimilianogiannini.it

domenica 2 marzo 2014

A RICALDONE-VINCENTI (RENAULT CLIO S1600) IL 4. RALLY DEL MONTEREGIO

Successo “casalingo” per l'equipaggio locale, già vincitore del “Trofeo Maremma” 2013. Un autentico dominio, quello della Renault Clio Super1600 dei portacolori locali, che gli ha permesso di regolare le analoghe vetture di Marco Gianesini e Carlo Alberto Senigagliesi. Ampi consensi per il nuovo format “Rally Day” scelto per la gara ed ottimo riscontro di pubblico negli spazi “esclusivi” della Marina di Scarlino.


Scarlino (GR), 2 marzo 2014 – E' il follonichese Matteo Ricaldone, su Renault Clio Super1600, il vincitore del 4. Rally del Monteregio. L'appuntamento, andato in scena nel fine settimana e promosso dal Comitato Organizzatore Trofeo Maremma, ha puntato i propri riflettori sui chilometri di “Tirli” e Radi”, coinvolgendo l'intero tessuto locale in due giorni dall'elevato “appeal” agonistico.

L'evento, inserito nella programmazione del Trofeo “Mickey Mouse” Open Rally ed inaugurato nel pomeriggio di sabato 1 marzo presso gli esclusivi ambienti della Marina di Scarlino, ha visto prevalere il portacolori locale ad il copilota (anch'egli locale, di Valpiana) Andrea Vincenti. Una leadership condotta dalla seconda prova speciale e concretizzata all'arrivo grazie a quattro primati su sei disponibili, performance che gli ha garantito il secondo successo assoluto in carriera a margine della recente vittoria del Trofeo Maremma 2013, sempre sulle strade dell'entroterra maremmano.

Ad opporre resistenza alla supremazia dell'imprenditore locale hanno tentato sia il valtellinese Marco Gianesini, secondo assoluto su Renault Clio Super1600, che gli altri esponenti locali Alessio Santini e Roberto Tucci, entrambi ritirati nel corso del secondo “giro” di prove. Un'evoluzione dei fatti che ha garantito a Carlo Alberto Senigagliesi la terza posizione del podio, concretizzata a conclusione di una gara volta alla conoscenza delle nuove coperture Hankook, testate per la prima volta dal pilota pisano sulla vettura “aspirata” a trazione anteriore.



Quarta posizione assoluta per l'elbano Francesco Bettini, tornato sul sedile della Renault Clio R3 in vista dell'imminente Rallye Elba. Una gara, quella dell'isolano, limitata da una scelta conservativa in termini di scelta degli pneumatici ma archiviata a ridosso della vetta della classifica assoluta, davanti alle Renault Clio “erre” del lucchese Andrea Simonetti (limitato da problemi di setup su asciutto) e dell'altro elbano Andrea Volpi, anch'egli artefice di una prestazione messa in atto in proiezione dell'appuntamento “di casa” di aprile. Settima posizione per Mauro Zurri, pilota di Gavorrano al debutto sulla Renault Clio Williams a 7 marce, attardato nella terza speciale da un testacoda. Classifica assoluta che si è conclusa con gli arrivi dei follonichesi Federico Di Buduo (Renault Clio Williams) e Emanuel Forieri, “appesantito” da un minuto di penalità. Decima posizione per Paolo Adami, presentatosi al via di Scarlino su Renault Clio RS, “primattrice” tra le vetture derivate dalla serie.

L'arrivo di Scarlino, al centro dell'interesse di una nutrita affluenza di spettatori, ha garantito al lucchese Ferdinando Salani (primo di classe A5 su Peugeot 106 Rallye) la vetta provvisoria del neonato trofeo “Mickey Mouse” Open Rally, kermesse riservata al nuovo format “Rally Day” , evento articolato in un'unica giornata di gara messo in atto per garantire ad organizzatori e partecipanti minori costi di gestione.
Un “anno zero” concluso a pieni voti per il Rally del Monteregio, elevato dagli esclusivi ma polifunzionali spazi della Marina di Scarlino e da una spettacolare “parata” di vetture in coda al confronto agonistico. Un particolare che ha posto in risalto vetture che stanno facendo “la storia” dell'automobilismo sportivo sui chilometri delle due speciali “Tirli” e “Ravi”.


Nella foto FREE PRESS (concessa da Fotoframe): Ricaldone-Vincenti.


CLASSIFICA FINALE: 1. Ricaldone-Vincenti (Renault Clio S1600) in 24'34.5; 2. Giannesini-Fomiatti (Renault Clio S1600) a 9.1; 3. Senigagliesi-Morganti (Renault Clio S1600) a 17.7; 4. Bettini-Acri (Renault New Clio) a 24.6; 5. Simonetti-Manfredi (Renault New Clio) a 41.4; 6. Volpi-Adriani (Renault New Clio) a 44.3; 7. Zurri-Gabbricci (Renault Clio W.) a 1'21.0; 8. Di Buduo-Lupi (Renault Clio W.) a 1'30.7; 9. Forieri-Cigni (Renault Clio W.) a 2'02.8; 10. Adami-Faucci (Renault Clio) a 2'04.7;

CLASSIFICHE: rally.ficr.it


UFFICIO STAMPA
MGT COMUNICAZIONEStudio Alessandro Bugelli

Gabriele Michi
329 33.18.710


www.trofeomaremma.cominfo@trofeomaremma.com