lunedì 24 giugno 2013

RALLY VAL DI CECINA POSITIVO PER MAX GIANNINI: BUONA LA “PRIMA” CON HANKOOK

Ottimi riscontri per il pilota di Chiesina Uzzanese (PT), impegnato sull'asfalto del Rally Alta Val di Cecina in una gara esclusivamente improntata a scopo didattico. Una “prima” con le nuove coperture Hankook archiviata più che positivamente, nonostante le condizioni ambientali si siano confermate avverse al tipo di mescola utilizzata. Primo di classe R2B ed undicesimo assoluto, a soli due secondi dalla “top ten”.


Chiesina Uzzanese, 24 giugno 2013 – Un vero e proprio test, completo ed articolato sulle sette prove speciali messe in programmazione dall'entourage del Rally Alta Val di Cecina, appuntamento andato in scena nel fine settimana a Castelnuovo Val di Cecina (PI).
Si è conclusa positivamente, la prima esperienza di Massimiliano Giannini con le nuove coperture Hankook. Messe a disposizione del pilota pistoiese, le gomme della casa coreana hanno soddisfatto pienamente le aspettative della vigilia, seppur messe a dura prova da una condizione climatica decisamente poco congeniale al tipo di mescola utilizzato.

Una condizione che non ha precluso a Massimiliano Giannini posizioni di rilievo nella classifica dell'appuntamento regionale, archiviato in prima posizione di classe R2B ed in undicesima piazza assoluta a seguito di un continuo “botta e risposta” con vetture di caratura superiore rispetto alla “cavalleria” proposta dalla Citroen C2 R2 Max del rallista valdinievolino.
Una gara che ha impegnato a fondo il team chiesinese, al centro di una continua “rivoluzione” in termini di regolazioni di assetto. Operazioni che lo hanno reso congeniale alle coperture utilizzate nella seconda metà di gara, a margine di una fase iniziale volta allo studio del comportamento della vettura su un asfalto particolarmente scivoloso in buona parte delle speciali interessate.



Dire che sono soddisfatto è poco – ha confermato Max Giannini al traguardo – perché le gomme Hankook, nonostante le condizioni avverse dell'asfalto, hanno reagito superlativamente. Incredibili nel garantire stabilità in frenata ed assolutamente sorprendenti in termini di percorrenza in curva. E' stato un test che ho voluto fortemente, nonostante avessi a disposizione un tipo di mescola non proprio congeniale alle condizioni ambientali. Ma è proprio tenendo conto di questo particolare che ho potuto apprezzarne la grande durata e la prestanza. Una gara positiva, la mia, visto che davanti a me sono presenti solo vetture di categoria superiore”.


Nella foto (copyright Valerio Incerpi): Max Giannini in azione.


Ufficio Stampa - Massimiliano Giannini
www.massimilianogiannini.it
Info-mail